Poesia 0 Commenti

Arturo Onofri – Ciclo lirico della terrestrità del Sole – Stefano Eugenio Bona

Arturo Onofri – Ciclo lirico della terrestrità del Sole – Stefano Eugenio Bona

Il Ciclo Lirico finale, come abbiamo cercato di suggerire nelle precedenti sezioni, non è altro che l’autochiarificazione e il leggìo in cui la poesia è esatto conio realizzativo di una dimensione spirituale. Tramite la lettura attenta è tale la consapevolezza, la resa di alcuni “stati”, non di semplici impressioni disordinate in un poetar sull’emozionale, che […]

Pubblicato da Ereticamente il 5 agosto 2017

Poesia 0 Commenti

Arturo Onofri – Il Nuovo Rinascimento, l’Arte dell’Io – Stefano Eugenio Bona

Arturo Onofri – Il Nuovo Rinascimento, l’Arte dell’Io – Stefano Eugenio Bona

Se intraprendiamo il terzo e fondamentale periodo, dobbiamo iniziare con dei testi che precisano la sua maturità tra l’Arioso e il Ciclo Lirico: soprattutto Il Nuovo Rinascimento come arte dell’Io (1925), il suo unico testo integralmente teoretico, unitamente alle teorizzazioni wagneriane ne Il Tristano di Riccardo Wagner, guida attraverso il poema e la musica (1924) […]

Pubblicato da Ereticamente il 22 luglio 2017

Poesia 1 Commento

Quante Anime – Michela Zanarella

Quante Anime – Michela Zanarella

QUANTE ANIME   Quante anime abbiamo dentro cementate a noi come alle pareti della vita. Anime candide anime sporche che ci fanno assomigliare a montagne verdi o a marciapiedi vuoti nel buio della sera. La mia la riconosco appena perché non so da dove sale la notte o dove la luce va in preghiera. Gli […]

Pubblicato da Ereticamente il 15 luglio 2017

Poesia 0 Commenti

Arturo Onofri – Nel mezzo del cammin – Stefano Eugenio Bona

Arturo Onofri – Nel mezzo del cammin – Stefano Eugenio Bona

Ora veniamo al periodo centrale di Onofri, il secondo: esso parte dalla fondazione di Lirica (1912) e va fino ad Arioso (1921). Alcuni preferiscono farlo partire dal 1914 con la pubblicazione delle Liriche, ma siccome raccoglie gli interventi più significativi tra il 1906 e il 1910, non è considerabile come raccolta di un Onofri in […]

Pubblicato da Ereticamente il

Poesia 0 Commenti

Arturo Onofri – Primo sguardo – Stefano Eugenio Bona

Arturo Onofri – Primo sguardo – Stefano Eugenio Bona

Arturo Onofri – ovvero quando la poesia metafisica parla al di là del tempo, ma la ricezione critica l’ha solo intesa secondo la sua epoca, per parafrasare una celebre frase di Taulero su Maestro Eckhart: “Egli era venuto a parlare dal punto di vista dell’eternità e voi l’avete inteso secondo il tempo” (1). Poeta schivo, […]

Pubblicato da Ereticamente il 8 luglio 2017

Poesia 2 Commenti

Nascita – Annalea Vallesi

Nascita – Annalea Vallesi

Nascita Il neo che ho sul mento è come quello delle streghe. E’ un sorriso alle stelle. Un sortilegio delle sere d’estate, quando nasco da ogni plenilunio, come un’araba fenice, come un dardo d’amore o un canto di sirena Annalea Vallesi

Pubblicato da Ereticamente il 30 giugno 2017

Poesia 0 Commenti

La Libertà – Alessandro Caredda ©

La Libertà – Alessandro Caredda ©

La Libertà, la quale nel suo etimo ritrova Libra, la bilancia che soppesa il cuore, sede animica, è educazione scultorea come nell’arte del levare delle botteghe rinascimentali, il denudare il marmo dai suoi spigoli, nelle dottrine vediche, nelle sapienziali vie lasciateci dai nostri avi, eredità preziosa e rigonfia di saggezza. Essa è l’equilibrio delle fiere […]

Pubblicato da Ereticamente il 19 giugno 2017

Poesia 0 Commenti

Ciclicità femminea – il principio di Iside di Alessandro Caredda ©

Ciclicità femminea – il principio di Iside di Alessandro Caredda ©

La femmina, la donna, la fanciulla, la musa, la madre, l’anziana, per la sua qualità insostituibile di procreazione e in quanto fautrice del genere umano tutto, andrebbe celebrata, retribuita e difesa in virtù di giustizia, non solo per l’ovvietà scientifica, ma per la sua rendita verso le moltitudini, la educazione della prole, il lavoro insostituibile […]

Pubblicato da Ereticamente il 14 giugno 2017

Concorso letterario 0 Commenti

Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune – Prima Edizione

Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune – Prima Edizione

“Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune” Edit@ Casa Editrice & Libraria in Taranto indice la Prima Edizione del Cimento Poetico & Narrativo Collettivo “Pensiero per Giulio” dedicato alla poesia, alla narrativa e alla fotografia, in memoria del piccolo Giulio Romano Valentini. Tema del concorso è una raccolta di pensieri che possano narrare la […]

Pubblicato da Luca Valentini il 19 maggio 2017

Poesia 0 Commenti

Variando – Vittorio Varano – Relazioni a cura di Laura Tarantola e di Luciano Pulerà

Variando – Vittorio Varano – Relazioni a cura di Laura Tarantola e di Luciano Pulerà

Recensioni  a Variando di Vittorio Varano : Relazione di Laura Tarantola alla Federazione Unitaria Italiana Scrittori Le quartine, in uno stile che le conchiude, e non solo musicalmente, in una logica visione che ne concretizza l’immagine, rivelano nel contempo un profondo, reciproco legame in una continuità senza tempo. Il dissacrante, a volte crudo linguaggio non […]

Pubblicato da Ereticamente il 10 maggio 2017

Poesia 0 Commenti

Poesia, disciplina durissima – Vittorio Varano

Poesia, disciplina durissima – Vittorio Varano

Il primo corpo, mattone elementare con cui fu costruito l’edificio cosmico, è il tetraedro, la figura solida formata da quattro facce triangolari, il volume racchiuso da un’area racchiusa da tre lati ripetuta quattro volte, un 3 moltiplicato per 4 che invece di fare 12 come secondo le regole aritmetiche l’operazione dovrebbe, dà come risultato 6; […]

Pubblicato da Ereticamente il 3 maggio 2017

Poesia 0 Commenti

Poesia operativa, strumento di trasmutazione – Vittorio Varano

Poesia operativa, strumento di trasmutazione – Vittorio Varano

Nell’affrontare il problema di dover fornire una rappresentazione figurativa del tempo, i pensatori si dispongono in due grossi schieramenti contrapposti : i sostenitori del tempo dritto e quelli del tempo curvo ; a loro volta, il primo gruppo è composto da due sottoinsiemi : i sostenitori del tempo-retta ( che si estende all’infinito in entrambe […]

Pubblicato da Ereticamente il 28 marzo 2017

Punte di Freccia 0 Commenti

La parola, pericolosa e salvifica – Mario Michele Merlino

La parola, pericolosa e salvifica – Mario Michele Merlino

New York, 5 aprile 1997. Muore il poeta Allen Ginsberg. Ha quasi settantuno anni. A causa di complicazioni per l’epatite dovuta ad un cancro al fegato. Circondato dagli amici fra cui la cantante Patti Smith che gli legge i Cantos di Ezra Pound – ne traggo nota dall’introduzione, che l’amica Susanna ha stilato per una […]

Pubblicato da Ereticamente il 25 marzo 2017

Julius Evola 0 Commenti

Evola e l’Arte-Poesia – Vitaldo Conte

Evola e l’Arte-Poesia – Vitaldo Conte

CAVALCARE L’ARTE COME PENSIERO La cultura, la letteratura e l’arte, dal Novecento a oggi, hanno avuto e continuano a presentare occultamenti, ostracismi, dimenticanze: prevalentemente per preconcetti ideologici ma anche per motivazioni varie. Una delle più persistenti ombre di queste Storie di Danger Art riguarda Julius Evola e la sua “leggenda”, favorita anche dalla sua biografia […]

Pubblicato da Ereticamente il 24 marzo 2017

Poesia 1 Commento

Metro, Metodo, Modello – Vittorio Varano

Metro, Metodo, Modello – Vittorio Varano

Non tutto è poesia e non tutti sono poeti. Poesia è scrittura secondo una regola. Perciò, poesia è solo quella classica; quella contemporanea è pseudopoesia. Come non si può considerare monaco o frate chi non vive seguendo una regola di vita, così non si può considerare poeta chi non compone seguendo una regola di composizione. […]

Pubblicato da Ereticamente il 28 febbraio 2017

    sosteneteci&cresciamo


  • concorso letterario

    Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune – Prima Edizione

    di Luca Valentini

    “Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune” Edit@ Casa Editrice & Libraria in Taranto indice la Prima Edizione del Cimento Poetico & Nar[...]

  • tradizione

    Che cos’è la Tradizione

    di Giandomenico Casalino

      Vico insegna che “natura delle cose è loro nascimento”, per cui l’essenza di una realtà è la sua origine; in ciò risiede la ragione che i[...]

  • novità in libreria

  • julius evola

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • SEPP in Prima dello stato viene il destino dei popoli

      Signori, mancano i veri uomini. Gli storici di re... Leggi commento »

    • Maria Cipriano in Prima dello stato viene il destino dei popoli

      Mi scusi, signor Fanton, e chi sarebbe il fantomat... Leggi commento »

    • Loris in Gli DEI in loggia: intervista a MORENO NERI

      Articolo molto interessante. L'attuale libera mur... Leggi commento »

    • Paolo Sizzi in Prima dello stato viene il destino dei popoli

      Signor Fanton, il mio passaggio sul Veneto non vol... Leggi commento »

    • Francesco in GIUSEPPE TERRAGNI a cura di Emanuele Casalena

      È un piacere leggere questo articolo e comtempora... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Elogio ragionato del populismo, 2^ parte – Roberto Pecchioli

    di Ereticamente

    Il rasoio di Occam populista Quello che sembra sfuggire alle analisi di sociologi e politologi, e che è a monte dell’insorgenza populista c’è il[...]

  • il soledì

    Prima dello stato viene il destino dei popoli

    di Paolo Sizzi

    La questione catalana, come quella scozzese, e il referendum per le autonomie voluto dai leghisti di Veneto e Lombardia, portano alla ribalta il tema [...]

  • eretico

    Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

    di Ereticamente

    Dove eravamo rimasti? Ah, si… Ai migranti che erano una risorsa e che stavano lavorando per noi: per fare i lavori che gli italiani non vogliono[...]

  • controstoria

    Il 18 Settembre 1943 nasceva la Repubblica Sociale Italiana. Le Brigate Nere di Alessandro Pavolini ne saranno l’anima popolare, idealistica e rivoluzionaria – Maurizio Rossi

    di Ereticamente

    La rilettura storica dell’esperienza della Repubblica Sociale Italiana – la cui nascita venne annunciata da Benito Mussolini il 18 Settembre 1943 [...]