17 Luglio 2024
Intervista Musica

EreticaMente intervista Renato degli IANVA – a cura di Stefano Eugenio Bona

  – Ti abbiamo potuto ascoltare al Convegno del maggio 2019 su D’Annunzio e Fiume, come giudichi tale evento?   Intanto saluto voi, che questo evento lo avete condiviso. E anche il resto della truppa: una bella varietà di profili intellettuali tra i quali il sottoscritto costituiva senz’altro l’anomalia più vistosa non essendo né un

Leggi l'articolo
Attualità Tradizione

Da Platea a Minneapolis, passando per Fiume: dalla Tradizione all’Anti-Tradizione – Federica Francesconi

Esistono nella Storia umana dei“luoghi dello Spirito” indiscutibilmente riconosciuti come tali dai cultori della Tradizione. Eventi, cioè, che incarnano non solo e non tanto lo spirito del tempo, del tempo inteso come un insieme di caratteristiche politiche, sociali e culturali di una determinata epoca storica, ma anche e soprattutto lo Spirito tout court. Ed è

Leggi l'articolo
Narrativa

L’Occhio del Vate: D’Annunzio e l’Italia arcana – Luca Valentini

“Egli non insegna, egli guarisce le anime” (Pitagora) Vi sono modalità diverse per rappresentare l’anima profonda di un popolo, l’estro geniale di un poeta o le vie carsiche di una spiritualità ancestrale. Ci si può impegnare in elaborate, difficoltà, spesso labirintiche disamine d’archivio o simbolico – ermeneutiche oppure ancora più arditamente è possibile optare per

Leggi l'articolo
Intervista

Ereticamente intervista Francesco Ingravalle – a cura di Luca Valentini

Nota biografica dell’intervistato: Francesco Ingravalle (Venezia, 1956) si  è laureato in Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Venezia-Ca’ Foscari nel 1982 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia del Pensiero e delle Istituzioni Politiche” (I ciclo) nel 1986. Già abilitato all’insegnamento di Filosofia, Storia e Scienze dell’educazione negli Istituti Secondari Superiori, dal

Leggi l'articolo
Fiume

Osare l’inosabile – Celeste Stortini

Dalle brume di un’italianitá annebbiata da un’ignavia annichilente e dall’indifferenza, giunge nitidamente fulgida un’anima patriottica e pura; come dalla caligginosa isola delle sirene, uscì la divina nave argea, carica d’eroi. In questa atarassica piattezza propria d’una società aggiogata, come bestia all’aratro, alla cancellazione delle identità dei popoli nella quale, come addentro al toro di Falaride

Leggi l'articolo
Fiume Gabriele D'Annunzio

D’Annunzio a Fiume: Idee Potenti per l’oggi e per il domani – Giandomenico Casalino

Il nostro mondo, nelle sue variegate dimensioni, vuoi politiche vuoi propriamente culturali, nel senso di visione del mondo, ha, di recente, nell’occasione del Centenario, commemorato, celebrato, invocato Fiume e Gabriele D’Annunzio, quale Evento simbolicamente evocativo di un intero Mondo che è apparso nello spirito dei popoli europei tra la fine del XIX secolo e l’inizio

Leggi l'articolo
Fiume

Fiume alchimica: Gabriele D’Annunzio e le acque corrosive – Giandomenico Casalino e Luca Valentini

Presentare il significato profondo di D’Annunzio e dell’avventura fiumana, quale Via delle Acque corrosive, oggi nel centesimo anniversario della marcia di Ronchi, potrà sembrare a qualcuno qualcosa di folle, ma a ben riflettere ed avendo la capacità di vedere al di là della fenomenicità storica, potrà esplicitarsi quel significato tanto evidente e luminoso da qualificare

Leggi l'articolo
Fiume

Fiume, l’urlo del futuro: quando Rossi e Neri marciarono assieme – Umberto Bianchi

Correva l’anno di grazia 1919, la Grande Guerra era finita da poco lasciando dietro di sé lutti e rovine, non solo esteriori, ma anche, specialmente interiori, nell’animo dei popoli che erano stati travolti dall’onda di quella guerra definita, per l’appunto Grande, perché per la prima volta nella Storia, aveva visto irrompere quella tecnologia, frutto di

Leggi l'articolo
Storia

Fascismo e Massoneria, storia di rapporti complessi – 1^ parte – Luigi Morrone

1. La massoneria italiana tra ‘800 e ‘900 Le logge massoniche si diffondono nella penisola italiana a macchia di leopardo fin dalla metà del XVIII secolo: la prima loggia viene fondata da alcuni massoni inglesi a Firenze tra il 1731 ed il 1732 (1). Con l’avventura napoleonica, la massoneria si espande in tutta Italia mediante

Leggi l'articolo
Controstoria

Una Vittoria mutilata: le ragioni della Grande Guerra – Umberto Bianchi

Quella della grande Guerra, è sempre stata una rievocazione “totalizzante” che ha, cioè, sempre coinvolto emotivamente tutti gli strati e le componenti ideologiche, politiche e sociali della società italiana ed europea, senza ambiguità di sorta, se non quelle a malapena sussurrate da un timido e malconcio pacifismo. Cosa questa, assolutamente non riscontrabile per quanto attiene,

Leggi l'articolo