26 Febbraio 2024
Politica

La sconfitta dell’Occidente – Roberto Pecchioli

Emmanuel Todd è sociologo, storico, ma anche antropologo. E’ forse questa specializzazione centrata sui comportamenti dell’uomo a rendere acuti i suoi saggi, ficcanti le sue analisi. Fu il primo, da giovane studioso, a immaginare, nel 1976, l’implosione dell’URSS ne Il crollo finale, basandosi su dati statistici demografici che mostravano la disfunzionalità del sistema  sovietico e

Leggi l'articolo
Politica

Quell’aggettivo di troppo: Enrico Marino

Dal lontano 1978, il 7 gennaio di ogni anno si celebra ad Acca Larentia, ex sezione del Movimento Sociale a Roma, il rito del “PRESENTE!” in ricordo di tre giovani assassinati da un gruppo di fuoco comunista e da un capitano dei Carabinieri, seppure successivamente assolto. E ogni anno centinaia di ragazzi si riuniscono davanti

Leggi l'articolo
Politica

Pensieri sparsi sull’attualità politica – Luigi Morrone

1) Sul reddito di cittadinanza. L’ultimo mio voto “utile” risale al 1994. Dopo, o non ho votato, o ho votato per partiti dello zerovirgola. Ebbene, nel 1996 votai, appunto, per un partito dello zerovirgola, la Fiamma Tricolore che, nel suo programma, prevedeva l’istituzione del “Salario di inserimento sociale”[1], un sostegno alla disoccupazione involontaria spettante a

Leggi l'articolo
Politica

Finis Europae – Umberto Bianchi

Nel mezzo di tanto squillar di trombe, di toni trionfalistici, tutti accompagnati dal solito coretto di piagnistei solidaristici, nessuno si è reso conto che la recente visita del presidente ucraino Zelensky a Roma, sia stato l’evento che, mai come ora, ha sanzionato la fine dell’Europa, intesa come soggetto politico unitario, meta ideale di quel percorso

Leggi l'articolo
Politica Storia

E ALLORA LE FOIBE? “FOIBE, ESODO, MEMORIA: IL LUNGO DRAMMA DELLE TERRE GIULIANE E DALMATE” DI STELLI, MICICH, GUIDUCCI & LORIA

di Francesco G. Manetti Parlare delle foibe in senso non geologico è ancora parzialmente un tabù in Italia anche se è quasi trascorso il primo quarto del XXI secolo. Fino alla fine degli anni Ottanta, fuori dagli ambienti politici missini o comunque di “destra radicale” o “sociale” o “estrema” o come vogliamo chiamarla, l’unico foglio

Leggi l'articolo
Politica

Con Elly Schlein, finalmente la sinistra – Roberto Siconolfi

Tra i nostalgici della politica del ‘900 e delle ideologie ricorre spesso il detto “la sinistra torni a fare la sinistra”. Bene, con l’elezione di Elly Schlein alla segreteria del PD, finalmente abbiamo il ritorno alla matrice originaria ed integrale del più grande partito di massa italiano di sinistra. La Schlein è il nuovo volto

Leggi l'articolo
Politica

L’antifascismo e l’Omino di Burro – Roberto Pecchioli

Pochi giorni fa si è svolta a Firenze una manifestazione antifascista, innescata da un modesto episodio di cronaca, una zuffa tra studenti di opposte fazioni davanti a un liceo. L’indignazione a comando è partita come sempre al fischio del padrone, con dichiarazioni infuocate e paragoni infondati, come la messa in guardia dall’ennesimo “rigurgito” (una delle

Leggi l'articolo
Politica

La Pubblicità Progresso e il piano Kalergi – Roberto Pecchioli

L’indottrinamento h.24 non conosce posa, penetra in ogni ambito, invade ovunque le nostre vite: pubblicità commerciale in dosi massicce, con il corollario di famiglie arcobaleno, quote razziali e felicità promessa a comode rate mensili; festival musicali, spettacoli cinematografici, serie televisive unidirezionali e chi più ne ha più ne metta. Da un po’ di tempo ci

Leggi l'articolo
Cultura Politica

Il PD OGM di Elly Schlein – Roberto Pecchioli

Da adolescente, ero un anticomunista furente; già al termine del liceo, tuttavia, avevo compreso che il vero nemico dei principi che istintivamente seguivo era il Partito Radicale. Il duro impatto con il primo impiego – una media azienda metalmeccanica – mi convinse che non avevano tutti i torti gli operai e tanti lavoratori a votare

Leggi l'articolo
Politica

La coincidenza degli opposti – Roberto Pecchioli

 “I partiti contano sempre meno e alla gente è stata tolta la cultura per opporsi a un potere che ci fa vivere nel controllo.” E’ il sottotitolo dell’intervista concessa a un sito di informazioni da Carlo Freccero, massmediologo ed ex dirigente della Rai. Concetti del tutto condivisibili: il declino dello spazio politico (i partiti spariti,

Leggi l'articolo