“Dante” diretto da Pupi Avati – Fabio S. P. Iacono

“Dante” diretto da Pupi Avati – Fabio S. P. Iacono

Una lettura di “CINEMA E SOCIETÀ” di Riccardo Rosati. A cura di Francesco G. Manetti

Una lettura di “CINEMA E SOCIETÀ” di Riccardo Rosati. A cura di Francesco G. Manetti

Joker – Luigi Angelino

Joker – Luigi Angelino

Frazer, Kurtz e l’abisso dell’anima: “Apocalypse Now” compie quarant’anni. – Simöne Gall

Frazer, Kurtz e l’abisso dell’anima: “Apocalypse Now” compie quarant’anni. – Simöne Gall
Cinema 0 Commenti

Il Primo Re, di un’altra qualche tradizione – Giacomo Petrella

Il Primo Re, di un’altra qualche tradizione – Giacomo Petrella

Il Primo Re è un film decisamente italiano. E con il termine “italiano” dovrebbe intendersi quel complesso di cultura nazionale squisitamente moderno. Da un punto di vista cinematografico risulta infatti piuttosto autoreferenziale, noioso, lento, ridondante: tipicamente italiano, insomma, nella sua pesante impostazione intellettuale. Il neo-post-vetero-realismo pseudoscientifico e pseudo-archeologico del regista (vi ricordate i cartoni animati […]

Pubblicato da Ereticamente il 5 Febbraio 2019

Cinema 4 Commenti

Il Primo Re: la fondazione della Roma … coatta! – Umberto Bianchi

Il Primo Re: la fondazione della Roma … coatta! – Umberto Bianchi

Se uno lo va a vedere senza alcuna profondità d‘intenti, che non sia quella del puro svago, allora “Il Primo Re”, il film italo – belga da qualche giorno in proiezione nei cinema italiani, altro non passa che per un bel brogliaccio d’azione, dal ritmo sicuramente avvincente, accompagnato da alcune panoramiche e da una fotografia […]

Pubblicato da Umberto Bianchi il 4 Febbraio 2019

Cinema 8 Commenti

“Dove finisce l’arcobaleno”. Il simbolismo esoterico in ‘Eyes Wide Shut’. Di Simöne Gall

“Dove finisce l’arcobaleno”. Il simbolismo esoterico in ‘Eyes Wide Shut’.  Di Simöne Gall

“C’è inoltre un romanzo di Arthur Schnitzler, Doppio Sogno, che vorrei realizzare ma sul quale non ho ancora cominciato a lavorare”. Così dichiarava Stanley Kubrick nel corso di un’intervista agli albori degli anni Settanta. Il testo di Schnitzler lo aveva stregato (“Esplora l’ambivalenza sessuale di un matrimonio felice equiparando l’importanza dei sogni agli ipotetici rapporti sessuali con […]

Pubblicato da Ereticamente il 11 Gennaio 2019

Cinema 0 Commenti

Il “Ribelle” nella società dell’anestetizzazione di massa: i messaggi della cinematografia – Stefano Sogari

Il “Ribelle” nella società dell’anestetizzazione di massa: i messaggi della cinematografia – Stefano Sogari

Tempi addietro, mi addentrai in una lettura definita come “classica” ma che funzionò come un ordigno a scoppio ritardato: “Il Trattato del ribelle” di E. Jungher. L’autore non ha bisogno di presentazioni: figura vasta e poliedrica di filosofo, ricercatore sulle Vie dello Spirito ma anche aristocratico soldato dell’antica Germania post-romantica, scrisse quel testo nel Dopoguerra […]

Pubblicato da Ereticamente il 8 Novembre 2018

Cinema 0 Commenti

2001, Odissea nello spazio. Attualità di un’opera archetipica – Federica Francesconi (2^ parte)

2001, Odissea nello spazio. Attualità di un’opera archetipica – Federica Francesconi (2^ parte)

Venendo ai nostri giorni, è possibile attualizzare il tesoro simbolico che il film di Kubrick racchiude dentro di sé? Nel film è chiaramente simbolizzato sotto forma di immagini il tema dell’esplorazione del proprio Sé, che raggiunge la sua massima esplicazione nella scena finale, quella in cui Bowman specchiandosi vede riflessa la sua immagine invecchiata e […]

Pubblicato da Ereticamente il 5 Novembre 2018

Cinema 0 Commenti

La donna che visse due volte di Hitchcock: il romantico che perturba la modernità – Piervittorio Formichetti

La donna che visse due volte di Hitchcock: il romantico che perturba la modernità – Piervittorio Formichetti

“Non riesco mai a lavorare bene con ciò che è mediocre, non mi trovo mai a mio agio nell’ordinario, nel quotidiano. Alfred Hitchcock Dobbiamo ritornare nel passato“. Scottie Ferguson (James Stewart) Vi sono coincidenze surreali tra il film di Alfred Hitchcock Vertigo-La donna che visse due volte, e alcuni episodi di vita di chi scrive. […]

Pubblicato da Ereticamente il 1 Novembre 2018

    Fai una donazione


  • le nostre origini

  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
    • Gougenot in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Cara Rita non vorrei essere pessimista ma visto la... Leggi commento »

    • Paola in Il volto feroce del buonismo – Umberto Bianchi

      Scusate la ripetizione del concetto. Credevo che i... Leggi commento »

    • Roberto Nencini in La Merkabah e la conoscenza misterica della stirpe di David – Michele Perrotta

      Chi vive nella " propria" carne ciò che è scritt... Leggi commento »

    • Sed Vaste in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Nemmeno io riesco a commentare Comunque Rita spe... Leggi commento »

    • Sed Vaste in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Lei chiama" perdere tempo " Non sono persuaso da... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando