fbpx
Controstoria 0 Commenti

Modena, 24 Gennaio: fuoco sul corteo funebre – 2^ parte – Giacinto Reale

Modena, 24 Gennaio: fuoco sul corteo funebre – 2^ parte – Giacinto Reale

“Con i suoi si gettò avanti, correndo “a zoppo galletto”, ma ormai il palazzo della posta era deserto”   Le prime settimane del 1921 vedono da varie parti, per un concatenarsi di circostanze (o forse solo perché la misura era colma e l’esplosione inevitabile) una serie di episodi di violenza tra neo-nate squadre fasciste e […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 13 Gennaio 2021

Controstoria 1 Commento

Modena, 24 Gennaio: fuoco sul corteo funebre – 1^ parte – Giacinto Reale

Modena, 24 Gennaio: fuoco sul corteo funebre – 1^ parte – Giacinto Reale

“Il movimento fascista non si era organizzato, e partecipava alla vita politica locale in modo discontinuo e sporadico” Anche a Modena, come in molte altre città d’Italia, c’è un piccolo nucleo di ex interventisti che si sente stimolato all’azione dopo l’appello de “Il Popolo d’Italia” che indice la riunione del 23 marzo del 1919. Il […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 6 Gennaio 2021

Controstoria 0 Commenti

Biella, Dicembre 1920: «Rispettate, o disertori, i difensori della Patria!» – Valerio Zinetti

Biella, Dicembre 1920: «Rispettate, o disertori, i difensori della Patria!» – Valerio Zinetti

Tra il 1919 ed il 1920 nel Biellese vi saranno una serie di episodi che passeranno alla storia come la “guerra delle lapidi”. Nel contesto territoriale di quella che all’epoca non era una provincia a sé stante, ma un circondario della “provincia rossa” novarese, le Amministrazioni socialiste inizieranno ad inaugurare lapidi che ricalcavano in pieno […]

Pubblicato da Ereticamente il 27 Dicembre 2020

Controstoria 2 Commenti

L’eccidio di Castello Estense, una “svolta” nella storia d’Italia – Pietro Cappellari

L’eccidio di Castello Estense, una “svolta” nella storia d’Italia – Pietro Cappellari

  I MARTIRI FASCISTI DI FERRARA DEL 20 DICEMBRE 1920   Particolare impatto ebbe nel mondo fascista la strage di Ferrara del 20 Dicembre 1920, giorno nel quale caddero uccisi ben tre militanti dei Fasci: Franco Gozzi di 20 anni, Angelo Pagnoni di 24 anni e Natalino Magnani di 15 anni. Tutti giovanissimi. Per quel […]

Pubblicato da Ereticamente il 20 Dicembre 2020

Controstoria 1 Commento

Le Armi, le Connivenze, le Vittime: non ce la raccontano giusta… – Giacinto Reale

Le Armi, le Connivenze, le Vittime: non ce la raccontano giusta… – Giacinto Reale

PREMESSA Alcuni giorni fa, cercando su Google un articolo di Alessandra Staderini sulla “Marcia dei Martiri” fiorentina, mi sono imbattuto in un link che fissava in 3.000 il numero delle vittime del fascismo nel periodo 1919-22. Si trattava di una tale astrusità che mi è venuta voglia di fare un approfondimento, e, visto che c’ero, […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 2 Dicembre 2020

Controstoria 1 Commento

AAA: 4 novembre cercasi – Gianluca Padovan

AAA: 4 novembre cercasi – Gianluca Padovan

Caratteristica di Casa Savoia. È utile ricordare che una delle “caratteristiche” di Casa Savoia, per altro ben nota in ambito europeo e mondiale, è di iniziare una guerra con un alleato per poi terminarla al fianco dell’ex avversario, tradendo così gli accordi e la fiducia dell’alleato iniziale. Nella Guerra dei Nove Anni (1688-1697), o Guerra […]

Pubblicato da Ereticamente il 4 Novembre 2020

Controstoria 0 Commenti

Bologna 1920: dopo la strage di palazzo d’Accursio a Bologna tutto cambia e la marcia fascista verso il successo finale diventa inarrestabile (parte terza) – Giacinto Reale

Bologna 1920: dopo la strage di palazzo d’Accursio a Bologna tutto cambia e la marcia fascista verso il successo finale diventa inarrestabile (parte terza) – Giacinto Reale

Guardiamoci e guardateci. Nessuno faccia il viso spaurito, nessuno abbassi gli occhi con falsa compunzione tremante. Ai conigli e ai coccodrilli, come alle bagasce, noi sputiamo sul muso. (articolo su “L’Assalto” del 1° dicembre 1920) Pur dopo una così terribile strage, i fascisti bolognesi intendono proseguire per la loro strada, decisi a sfruttare insieme le […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 28 Ottobre 2020

Controstoria 0 Commenti

Bologna novembre 1920: ignoti sparatori nella sala consiliare, guardie rosse che tirano bombe dai balconi, una strage che segna la fine del socialismo in città (seconda parte) – Giacinto Reale

Bologna novembre 1920: ignoti sparatori nella sala consiliare, guardie rosse che tirano bombe dai balconi, una strage che segna la fine del socialismo in città (seconda parte) – Giacinto Reale

Per le strade di Bologna, domenica, devono trovarsi solo fascisti e bolscevichi. sarà la prova: la grande prova in nome d’Italia! (manifesto fascista)   L’esito delle elezioni amministrative provoca, come è normale l’esultanza dei socialisti, ed accresce per loro la convinzione di essere ormai alla vigilia della presa del potere, non necessariamente “con le buone”. […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 21 Ottobre 2020

Controstoria 0 Commenti

Bologna, novembre 1920: quello dI Bologna sarebbe un fascio destinato a spegnersi, nella città ‘più rossa’ d’Italia, se non ci fosse un protagonista come Arpinati… (prima parte) – Giacinto Reale

Bologna, novembre 1920: quello dI Bologna sarebbe un fascio destinato a spegnersi, nella città ‘più rossa’ d’Italia, se non ci fosse un protagonista come Arpinati… (prima parte) – Giacinto Reale

  Il fortunato è Bucco /che mangia e non lavora Il fortunato è Bucco / Che mangia e non lavora E quando è nei pasticci / Ci mette la signora (stornello squadrista)   Il 1919 si chiude nel modo peggiore per il Fascio bolognese, che è ancora una timida presenza in una città dove i […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 14 Ottobre 2020

Banditismo rosso 0 Commenti

“Pagine di gloria” del Biennio Rosso: L’assassinio di Luigi Magni, 10 OTTOBRE 1920 – Valerio Zinetti

“Pagine di gloria” del Biennio Rosso: L’assassinio di Luigi Magni, 10 OTTOBRE 1920 – Valerio Zinetti

Cento anni fa, il 10 ottobre del 1920, a Pavia spirava presso l’ospedale Luigi Magni. Questa vicenda dimenticata dalla storiografia ufficiale è incidentalmente trattata in uno studio dello storico Pierangelo Lombardi[1] nella parte in cui sono documentate le violenze social-comuniste degli scioperi alla vigilia delle elezioni del 1920 in Lomellina. Luigi Magni (classe 1871, nativo […]

Pubblicato da Ereticamente il 9 Ottobre 2020

Controstoria 0 Commenti

Firenze Ottobre 1920: dopo Montespertoli, tocca a San Piero a Sieve… Il Fascismo cittadino comincia a farsi conoscere anche in provincia (Terza Parte) – Giacinto Reale

Firenze Ottobre 1920: dopo Montespertoli, tocca a San Piero a Sieve… Il Fascismo cittadino comincia a farsi conoscere anche in provincia (Terza Parte) – Giacinto Reale

Piazza Ottaviani ribolle e rigurgita nervosa. A un tratto tre motori alzano la voce tutti insieme. Latte di benzina vengono versate metà nei serbatoi e metà per terra… Pirro Nenciolini disputa a Bruno Frullini un fucile austriaco. (Alessandro Pavolini, Giro d’Italia, 1928)       Tornando a Montespertoli, è indubbio che ciò che lì avviene […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 7 Ottobre 2020

Controstoria 0 Commenti

Firenze Ottobre 1920: quattro contro un paese intero, ma bastano… (seconda parte) – Giacinto Reale

Firenze Ottobre 1920: quattro contro un paese intero, ma bastano… (seconda parte) – Giacinto Reale

  La prima spedizione in provincia dello squadrismo fiorentino fu dedicata alla chiantigiana Montespertoli…. (Bruno Frullini, Squadrismo fiorentino, Firenze 1933)   Le occupazioni delle poche fabbriche fiorentine (Pignone e Galileo sopra tutte) finiscono il giorno 30 settembre del 1920, ma si lasciano dietro un clima teso, nel quale si fa strada il desiderio di rivalsa […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 30 Settembre 2020

Controstoria 0 Commenti

Firenze Ottobre 1920: con un episodio di “Proto-Squadrismo”, a Montespertoli, il Fascismo “presenta i documenti” (prima parte) – Giacinto Reale

Firenze Ottobre 1920: con un episodio di “Proto-Squadrismo”, a Montespertoli, il Fascismo “presenta i documenti” (prima parte) – Giacinto Reale

Con una rivoltella di numero che ci avete inviato ci si può appena suicidare… Io credo che la questione di quegli affarini sia vitale per noi. (Il Segretario amm.vo del Fascio di Firenze scrive a Milano, il 24 agosto 1920)   “A chi l’ignoto? A noi!” La domanda che si porrà d’Annunzio al momento di […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 23 Settembre 2020

Banditismo rosso 0 Commenti

“Pagine Di Gloria” del biennio rosso: «Siano bruciati negli altiforni!» L’occupazione delle fabbriche e il duplice omicidio Sonzini-Simula (Torino, 22 Settembre 1920) – Pietro Cappellari

“Pagine Di Gloria” del biennio rosso: «Siano bruciati negli altiforni!» L’occupazione delle fabbriche e il duplice omicidio Sonzini-Simula (Torino, 22 Settembre 1920) – Pietro Cappellari

In un’Italia sprofondata nelle violenze pre-rivoluzionarie anarco-massimaliste, in attesa dello scoppio della rivoluzione bolscevica mondiale e della venuta dell’Armata Rossa – che “stazionava” in Polonia -, iniziava uno dei più clamorosi eventi del Biennio Rosso: l’occupazione delle fabbriche. Un evento senza precedenti che coinvolse 185 stabilimenti e 600.000 operai, da Genova a Venezia, da Milano […]

Pubblicato da Ereticamente il 20 Settembre 2020

Controstoria 0 Commenti

Cremona Settembre 1920: Farinacci rimarrà sempre fedele all’immagine dello squadrista intransigente. E questo va a suo merito… (terza parte) – Giacinto Reale

Cremona Settembre 1920: Farinacci rimarrà sempre fedele all’immagine dello squadrista intransigente. E questo va a suo merito… (terza parte) – Giacinto Reale

Mi getto avanti, grido: “Fermi, non sparate, sono colpi a salve!” E Vicini, colpito a morte, mi afferra una gamba cadendo e mormora le ultime parole: “No Onorevole, tirano a palla, e diritto!” (Roberto Farinacci, “Squadrismo”, Roma 1934)   La stessa notte del 6 settembre, Farinacci viene prelevato a casa e portato al carcere. La […]

Pubblicato da Giacinto Reale il 16 Settembre 2020