12 Maggio 2024
Architettura Ermetica Arte Ermetica

I misteri delle Cattedrali (2^ parte) © – Stefano Mayorca

La forma è il vero crogiuolo delle manifestazioni energetiche, alchimiche, fenomeniche e simboliche. L’azione combinata del rito magico agisce sulla forma (sostanza eterico-fisica), più che sulla tridimensionalità d’insieme che compone l’uomo e il Creato in generale. Il contorno che delinea la figura, sia che si tratti di quella umana, animale, vegetale o minerale, è il ricettacolo delle forze vitali che sottendono al principio della vibrazione cosmica, energetica e quantica.

Le energie trasformatrici, tanto buone quanto opposte, intervengono sulla radianza eterica che compone le linee-forza ubicate attorno al soggetto, animato o inanimato, il quale viene raggiunto da un’azione psico-alchimica, o magica, e ne assorbe la potenza emittente che viene diretta verso di esso.

La forma, inoltre, sprigiona a sua volta delle onde vibratorie che entrano in corrispondenza con altrettante emissioni di natura analoga generando una sinergia magnetica. Si comprende cosi, perché gruppi di persone, cose, ambienti, edifici interagiscano tra loro a livello aurico-energetico.

ONDE DI FORMA E CAMPI VIBRAZIONALI ALL’INTERNO DELLE FIGURE GEOMETRICHE: ENERGIE VIBRATORIE NELLE CATTEDRALI

Questa peculiarità è resa ancora più evidente quando si analizzano le onde di forma che vengono rilasciate dalle forme geometriche: piramidali, coniche, circolari, triangolari, quadrate, romboidali ed esagonali. La losanga, in particolar modo, sembra esercitare una impronta magnetizzante di ordine positivo e benefico.

La scienza che studia le onde radioniche (onde di forma) scaturenti dai solidi geometrici anche bidimensionali, è detta Fisica Radiestesica. Il termine maggiormente corretto per definire la funzione di queste onde elettromagnetiche è ‘azione di campo radiestesico’. Le frequenze vibratorie sperimentate in ambito radionico, quelle più consistenti, sono riconducibili ai modelli piramidali, anche a causa della loro forma che si sviluppa in senso ascendente. Le cattedrali, a riguardo, esternano un’azione di tipo energetico e sprigionano un potenziale di emissione non indifferente.

La struttura – forma-energia degli edifici gotici rilascia onde di forma, vibra e trasmette la sua forza magnetica anche ai fedeli i quali, a loro volta, vibrano all’unisono con essa generando quel Corpo Unico del quale si è già discusso. Tale interazione d’energia non è casuale, ma rientra in un contesto sapienziale, una scienza geometrica, che studia ed applica le onde di forma e i campi vibrazionali attraverso l’utilizzo della Geometria Sacra.

Le forze vibratorie-magnetiche che si promanano dalle cattedrali, sono correlate a certe correnti spirituali innescate per mezzo di un rituale che conferisce al comparto radionico una veste mistico-alchimica. In poche parole, le energie radianti vengono sintonizzate attraverso le linee guida che compongono l’edificio su una frequenza sottile spiritualizzante.

– Stefano Mayorca – riproduzione riservata

Nella foto in copertina è raffigurata una vetrata di Notre Dame de Paris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *