17 Giugno 2024
Banche Interni

Banche e non solo: Caporetto capitale – Roberto Pecchioli

Lo Stato italiano, nella persona di Pantalone dei Bisognosi, cioè noi tutti, getterà almeno 17 miliardi di euro nel salvataggio delle due grandi banche venete decotte. Sono oltre 30.000 miliardi delle vecchie, rimpiante lirette, un punto abbondante del nostro PIL, ovvero di tutte le attività misurabili in denaro. La fattura del crollo senese di Monte

Leggi l'articolo
Ereticamente Gian Franco SPOTTI Interni Politica

Ve lo diamo noi il programma politico…

All’inizio anni ’90 fu prima un sussurro, un passar di parola imbarazzato, per divenir poi sempre più forte, un urlo liberatorio, un po’ osceno, un coro da Fiuggi come diuretico sparso in tutta Italia: ‘Entrare! Entrare!’… Non allo stadio in discoteca né consumando fisiologiche ondate ormonali. No, no, era entrare nel governo, ministri segretari consiglieri

Leggi l'articolo
Attualità Incorvaia Interni Politica

Perle di buon governo

Di Leonardo Incorvaia Torino, data odierna Una delle patetiche scuse addotte per la mancata defenestrazione della Guardasigilli On. Cancellieri all’indomani dell’ “affaire” Ligresti (si ricorderà la “messa a disposizione” del ministro per la scarcerazione della figlia dell’affarista) era che “stava lavorando bene” e che quindi godeva della fiducia dell’Esecutivo tutto. Infatti, quanto la Guardasigilli stia

Leggi l'articolo
Attualità Interni Legge elettorale Politica

Il Porcellum e altre porcate

Di Fabio Calabrese Io non vorrei – lo faccio con riluttanza sempre maggiore – occuparmi del teatrino sempre più inverecondo della politica spicciola, ma negli ultimi tempi, in questa prima decade di dicembre, si sono rincorsi una serie di eventi che non è possibile lasciare senza un adeguato commento, dagli strascichi della decadenza da senatore

Leggi l'articolo
Attualità Interni PD Politica Primarie Rallo

Le primarie come miss Italia: aspettando le telefonate da casa

di Michele Rallo Io non amo le primarie. Le considero un penoso scimmiottamento delle abitudini elettorali americane, che in Italia servono soltanto a ricoprire con un pietoso velo lo spaventoso vuoto d’idee dei partiti di casa nostra. In un partito che si rispetti — ricordava Nino Marino qualche settimana fa — il candidato alla guida

Leggi l'articolo
Esperus Interni Politica

Il nemico del mio nemico (non) è mio amico

di Esperus Il PDL si è diviso, il PD non è unito, la Lega è in un angolo del limbo, il M5S cerca affannosamente un posto al sole, Scelta Civica non si capisce che cosa sia, SEL è in un lettino d’ospedale (ILVA docet). C’é di che essere allegri! 1) Berlusconi ha la sua Forza

Leggi l'articolo
Belloni Interni Politica

Non so più come insultarvi

di Fabrizio Belloni La frase del titolo non è mia: la lessi su uno striscione della mitica curva Nord di San Siro, la curva dedicata ai super tifosi dell’unica squadra italiana mai andata in B: la grande, pazza, adorata Inter. Era un periodo, prima della cavalcata trionfale che ci portò in vetta al mondo, che

Leggi l'articolo
Cardarelli Interni Politica

Cosmesi

di Luigi Cardarelli Infine, udite udite, perfino Romano Prodi si vergognò tanto del PD! Allo stesso modo in cui il demone Lucifero si schiferebbe assai d’avere una poltrona in mamma Rai. Per lustri e lustri c’hanno riempito la cervice con leadership e meritocrazia, salvo poi servirci a tavola solo merce subdola e precotta, da farlocca

Leggi l'articolo
destra Interni Politica Punte di Freccia

Essere protagonisti, non camerieri…

di Mario M. Merlino Il filosofo Francesco Bacone rilevava particolare dispregio verso quel tipo di intellettuale, a suo dire seguace acritico e pedissequo dell’aristotelismo, e ne faceva paragone con il ragno dalla cui bocca produce la ragnatela – parole e ancora parole a descrivere il mondo e dettarne le leggi – che, di fatto, finisce

Leggi l'articolo
Attualità Esperus Grillo Interni Politica

Grillo, i grillini e i grilletti Gioco (orribile) di parole con logica

di Esperus Ebbene sì, lo ammetto: dopo anni di assenza (voluta) dalle urne, mi sono permesso di votare il movimento di Grillo (guardiamoci in faccia: quanti di NOI lo hanno votato? Tanti). Perché?!? Per un’ennesima speranza di cambiamento, per facilitare il collasso di questi maleodoranti governi della così detta seconda repubblica (la prima al confronto era composta

Leggi l'articolo