15 Maggio 2024
Natale di Roma Tradizione Romana

La leggenda di Roma in Giustiniano Lebano – Dana Lloyd Thomas

Ricorrenze come il 21 aprile rappresentano l’occasione per tante riflessioni. Vista la natura straordinaria dei tempi in cui viviamo, tralasciamo i pur affascinanti connotati di tale celebrazione in materia di liturgia politica, per passare agli aspetti più profondi. Qualcuno si chiederà: viviamo in un mondo ipertecnologico, non sarà cosa desueta parlare di Romolo e Remo,

Leggi l'articolo
Natale di Roma Tradizione Romana

Sull’Arcano dell’Urbe – Luca Valentini

“Ma ora Apollo Grineo e gli oracoli della Licia mi ordinano di raggiungere la grande Italia; questo il desiderio, questa la Patria” (1) Domani si celebrerà il 2773° Natale di Roma, MMDCCLXXIII A.U.C, e le consuete manifestazioni pubbliche di tante associazioni che negli anni passati hanno reso omaggio alla nascita di quella che serenamente possiamo

Leggi l'articolo
Cultura & Società

Rudis – Gianluca Padovan

In latino il rudis è il campo non coltivato. E noi, metaforicamente parlando, quando giungiamo su questa Madre Terra, ci ritroviamo in uno spazio da coltivare: il nostro io interiore ed esteriore. Ci ritroviamo in uno spazio da coltivare nel senso che stiamo in un qualcosa di imperfetto, ma perfettibile, non lavorato, ma lavorabile. È

Leggi l'articolo
Tradizione Tradizione Ellenica

Artemide e i segreti della Geografia Sacra del mondo antico – Nicola Bizzi

In un mio precedente articolo pubblicato su EreticaMente, intitolato Apollo e il segreto dell’Oracolo di Delfi, mi sono soffermato a lungo sulla nascita, sull’isola di Delos, di Kynthia Artemis e di Kynthio Febo, figli della Dea Titana Leto e del Dio Titano Krios, sul significato e sul perché di tale duplice nascita e sul ruolo

Leggi l'articolo
Tradizione Romana

Il sorriso di Giano – Andrea Marcigliano

“il dio è sulle soglie delle case, presso le porte, ianitor, e presiede ai due esordi costituiti dall’entrata e dall’uscita, così come agli altri due costituiti dall’apertura e dalla chiusura della porta: è Patulcius e Clusius, due epiteti che parlano da soli (Ov. F. 1, 128 – 129)” (1) Gennaio è giunto e siamo a

Leggi l'articolo
Tradizione

Mithra Splendente: Stefano Arcella ed i Misteri romani – Luca Valentini

“ è l’ascesa dell’Uomo – Dio nelle sfere celesti, nella gerarchia dei <<sette pianeti>> per cui tutta l’esteriorità delle cose di natura impallidisce, si estenua, si fa interiormente luminosa, arde infine” (1) Lo studio e l’ermeneutica circa ciò che fu il Mithraismo romano concerne una serie differenziata di considerazioni rispetto a ciò che fu la

Leggi l'articolo
Tradizione

Arturo Reghini e la Tradizione Occidentale – Nicola Bizzi

Ho sempre sentito di avere, nei confronti del Fratello Arturo Reghini, un profondo debito di riconoscenza. La sua figura è spesso ricorsa nelle mie letture giovanili, al pari di grandi autori della classicità greca e romana, da Omero a Platone, da Proclo a Giamblico, da Plutarco a Pausania, e di pochi della cosiddetta “modernità”. Mentre

Leggi l'articolo
Cristianesimo

Io e il Duce – Ezio Albrile

Nel mese di settembre del 1913, Benito Mussolini recensisce sull’Avanti!, il quotidiano del partito socialista, il libro di Franz Cumont, Le religioni orientali nel paganesimo romano, appena tradotto da Luigi Salvatorelli per i tipi di Laterza. Mussolini riprende in chiave anticlericale le tesi del grande antichista e storico delle religioni belga, descrivendo il cristianesimo come la

Leggi l'articolo
Pitagorismo

Arturo Reghini: l’Uomo, l’Iniziato – Umberto Bianchi

Un nome, quello di Arturo Reghini capace, ancor oggi, di ispirare sentimenti contrastanti, senza mediazione alcuna. All’ammirazione per l’iniziato, il pitagorico, fa da contraltare l’avversione sic et simpliciter per il massone, l’uomo di loggia, che professava apertamente e senza remora alcuna, la sua adesione alla “veneranda istituzione” massonica e, perciò stesso, oggetto di esecrazione senza

Leggi l'articolo
Cinema Tradizione Romana

Il Primo Re: la fondazione della Roma … coatta! – Umberto Bianchi

Se uno lo va a vedere senza alcuna profondità d‘intenti, che non sia quella del puro svago, allora “Il Primo Re”, il film italo – belga da qualche giorno in proiezione nei cinema italiani, altro non passa che per un bel brogliaccio d’azione, dal ritmo sicuramente avvincente, accompagnato da alcune panoramiche e da una fotografia

Leggi l'articolo