27 Febbraio 2024
Distopia

Distopia orwelliana e propaganda – Gianfranco Strazzanti

A proposito di una «inconscia falsificazione» Pochi anni dopo la difficile esperienza della Guerra Civile di Spagna, i coniugi Orwell, prima la moglie Eileen e dopo lo stesso George, iniziarono a lavorare a Londra per i servizi di informazione britannici. La moglie, per il Ministero dell’Informazione (dipartimento della censura) dall’inizio delle operazioni di guerra del 1939, mentre

Leggi l'articolo
Distopia

Libero arbitrio o buonismo coatto? Un domani distopico a base di arance ad orologeria

di Niccolò Ernesto Maddalon   Sin da che esiste la società (con la legalità, l’ordine e la legge) esiste il suo esatto opposto: la delinquenza, il caos e l’anarchia. E per prevenire il collasso di una data civiltà, sono state ideate diverse tipologie di sistemi correzionali: dai lavori più o meno socialmente riabilitanti, al carcere

Leggi l'articolo