19 Giugno 2024
Crisi Ucraina

Non armate quei nazisti – Enrico Marino

Dall’11 marzo, a Mariupol, si combatte strada per strada e da allora non è stato più possibile raccogliere i cadaveri né dei civili né dei soldati. Con cento bombe d’aviazione al giorno e l’utilizzo di droni, missili, artiglieria, razzi e carri armati, i russi stringono d’assedio la città sul Mar Nero che rappresenta uno snodo

Leggi l'articolo