Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Se un +2% in armi vale un -2% di indipendenza – Enrico Marino

Se un +2% in armi vale un -2% di indipendenza – Enrico Marino

“Miserabili del web” – Lorenzo Merlo

“Miserabili del web” – Lorenzo Merlo

Ucraina, multiculturalismo, doppie cittadinanze, doppie fedeltà – Claudio Antonelli

Ucraina, multiculturalismo, doppie cittadinanze, doppie fedeltà – Claudio Antonelli

Non armate quei nazisti – Enrico Marino

Non armate quei nazisti – Enrico Marino
Emergenza sanitaria 0 Commenti

Poker d’assi – Lorenzo Merlo

Poker d’assi – Lorenzo Merlo

  Sempre più persone trovano indigesto il menu governativo.   Screditare. Deridere. Colpevolizzare. Censurare. Se ci fossero le carte da gioco governative, questi sarebbero i quattro semi del mazzo. Ora che stanno emergendo collegamenti che le sinapsi imbambolate di molti prima non potevano portare alla consapevolezza, la partita di narrazioni in corso si dimostra gestita […]

Pubblicato da Ereticamente il 23 Marzo 2022

Crisi Ucraina 0 Commenti

Vladimir Putin e la “reductio ad Hitlerum” – Claudio Antonelli (Montréal)

Vladimir Putin e la “reductio ad Hitlerum” – Claudio Antonelli (Montréal)

Fascismo e nazismo sono fenomeni storici che hanno tirato da lunga pezza le cuoia, ma ad essi non sono mai stati concessi i funerali, perché sui loro cadaveri sono in molti a pasteggiare. Infatti, contro i fantasmi del “fascismo” – abbreviazione di “nazifascismo” – le élites e le masse sono impegnate in continui esorcismi, denunce, […]

Pubblicato da Ereticamente il 21 Marzo 2022

Crisi Ucraina 0 Commenti

Le tre metamorfosi dei radical dem – Enrico Marino

Le tre metamorfosi dei radical dem – Enrico Marino

Il 21 febbraio 2022, il presidente russo Vladimir Putin, in un discorso alla nazione, ha annunziato il riconoscimento dell’indipendenza delle repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk, per poi ordinare l’invio di truppe nella regione del Donbass con lo scopo di “assicurare la pace”. Il 24 febbraio, in un nuovo discorso, Putin ha dichiarato di avere […]

Pubblicato da Ereticamente il

Storia 0 Commenti

Dalla “Dottrina” di Monroe ai “Quattordici Punti” di Wilson – Michele Rallo

Dalla “Dottrina” di Monroe ai “Quattordici Punti” di Wilson – Michele Rallo

Le origini dell’interventismo americano negli affari europei   Correva l’anno 1823 quando James Monroe, 5° Presidente degli Stati Uniti d’America, enunciava la “dottrina” che da lui prenderà il nome (in realtà dovuta al suo ministro degli esteri John Adams). Secondo tale dottrina, gli Stati Uniti rivendicavano la piena supremazia sulle Americhe del Nord e del […]

Pubblicato da Ereticamente il

Storia del Fascismo 0 Commenti

L’agguato di Bergiola dell’8 gennaio 1922 – Pietro Cappellari

L’agguato di Bergiola dell’8 gennaio 1922 – Pietro Cappellari

Il triplice omicidio anarco-repubblicano che segnò la fine del sovversivismo carrarese   Il circondario di Carrara, noto per la presenza di numerose cave di marmo, per via di grandi masse politicizzate (circa 10.000 operai) sia in senso anarchico che repubblicano, era sempre stato una “roccaforte” del sovversivismo italiano. All’indomani della fine della Prima Guerra Mondiale, […]

Pubblicato da Ereticamente il 20 Marzo 2022

Critica dell’orientalismo contemporaneo (5^ parte) – Stefano Manza

Critica dell’orientalismo contemporaneo (5^ parte) – Stefano Manza

Nel proseguire la lettura de Le opere e i giorni, ci imbattiamo nel mito delle età del mondo. Sembra non essere nemmeno questa volta un mito isolato dal resto delle culture indoeuropee.  La tradizione indiana del Kali Yuga, l’età oscura che rassomiglia in tutto e per tutto all’età del ferro citata da Esiodo, è stata […]

Pubblicato da Ereticamente il 19 Marzo 2022

    Fai una donazione


    POCO MENO DEGLI ANGELI - ROMANZO ESOTERICO

    Palermo, 25 marzo 2022 h. 16.30 Fonderia Borbonica
  • archeospeleologia

  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando