Ma di che razza di…’Razza’ stiamo parlando? – Salvatore di Tàlia

Ma di che razza di…’Razza’ stiamo parlando? – Salvatore di Tàlia

 

 

i l   s e m p r e – p i ù   s c o t t a n t e 

Dilemma delle…‘Razze’ Umane

 

 

p r e m e s s a :

 

Questo breve ma alquanto…‘Scomodo’ Saggio prende spunto da un’e-mail che l’Autore, un italo-americano esperto in questioni ‘Tra-Immigrazione-di-Massa-e-Sionismo-Internazionale’, inviò nel Giugno 2019 ad un suo vecchio ed inequivocabilmente ‘italico’ Amico in procinto di partire per lavoro (il fortunato!) alla volta delle Isole Canarie, e-mail recante il titolo allusivo di: “In Bocca al Canarino”.  Avendo, l’Autore, non-indifferenti Propensioni Ornitologiche, oltre ad un’autentica…‘passionaccia’ per la Tassonomia delle Specie Animali e Vegetali, egli non poté esimersi dal far notare al suo caro Amico che è…Proprio dalle Canarie che trae origine il…‘Capostipite’ del Canarino Domestico.  Delizioso uccelletto molto low-profile, il…‘Canarino Primigenio’ tende a ricordare decisamente più il suo sobrio ‘cugino’ italiano, il Verzellino, che non gli sgargianti colori tra Giallo-Limone, Rosa, Arancio e Rosso (per non parlare delle non-meno bizzarre ‘acconciature’ tra il Ciuffato, il Crestato e l’…‘Arricciato’) propri del suo Omologo Domestico.  Da quest’apparentemente ‘innocente’ disquisizione (non solo innocente: ecologicamente ‘omologata’ e dunque ‘politicamente corretta’; roba da meritare il plauso d’una Greta Thunberg e dei suoi…‘Gretinetti’) prenderà avvio una disputa a carattere antropologico-sociologico-culturale che invece –adesso lo vedrete– tanto ‘innocente’…non è.     Non ci resta, allora, che augurare a tutte/i Voi una buona, ‘cattiva’ lettura, col grande dilemma delle…‘Razze’ Umane!

 

 

 i  n     m  e  d  i  a  s     r  e  s :

 

I L   S A G G I O

 

Caro Amico, il titolo ironico “In Bocca al Canarino” di questa mia Lettera sta a significare (fosse necessario specificarlo: proprio a te!): “In Bocca al Lupo al mio…‘Canarino’ preferito”; e questo ‘Canarino’, ovviamente, sei tu nell’imminenza del tuo bel…Volo(!) sub-tropicale presso le idilliche Isole Canarie.

Ma ora (lo vedrai: tutt’altro che fuori tema!) concedimi un po’ di sano Anti-‘Politically Correct’, stimolato in me… proprio da questo tuo Viaggio. (Tanto, conoscendomi, non ti scandalizzi, no?).

Osserva con attenzione queste Foto:

 

 

 

 

 

 

 

L  A    D  O  M  A  N  D  A  :

 

E…ti prego, dimmi: Dove noti la maggiore differenza? Tra gli Homo Sapiens raffigurati nelle prime tre Foto (p. 2) e gli Homo Sapiens qui di séguito rappresentati:

 

O, invece, la differenza ti sembra più marcata tra il…’Capostipite’ di Tutti i Canarini (Serinus Canaria), originario delle Isole Canarie:

 

Ed il suo ‘Cugino’ Italiano, il…Verzellino (Serinus Serinus):

 

 

( ??? )

 

Se anche tu, come chi scrive, avessi optato per…la prima comparazione a dispetto della seconda (ovverosia: c’è più differenza fra le due…‘Razze’ Umane raffigurate nelle foto che non tra i due sobri Uccelletti), allora tengo a farti notare che a questo proposito –e da alcune generazioni, ormai– ci è stato sostanzialmente imposto di credere che ogni possibile differenza tra ‘Razze’ debba sempre e comunque venire intesa come un qualcosa di assolutamente accessorio e superficiale (vedi: ‘Colore della Pelle’) e, dunque, come del tutto…irrilevante agli effetti di un qualsivoglia tentativo di valutazione…‘profonda’ dell’individuo, del tipo: indole, personalità, componenti etiche, attitudini professionali, interazioni sociali, tendenza a certe patologie, propensione a delinquere, quoziente d’intelligenza, etc.

 

Secondo quello che a detta di molti è il più influente tra i…‘Padri’ della moderna Antropologia, il marxista ebreo-tedesco naturalizzato statunitense Franz Boas (1858-1942), il concetto di Razza Umana non sarebbe altro che un ‘Costrutto Sociale’. Un simile, non-poco fazioso atteggiamento intellettuale sta alla base dell’altrimenti…inspiegabile accettazione passiva di questa folle Invasione dell’Europa dall’Africa (e dal Terzo Mondo in genere) da parte delle Popolazioni invase. Si stanno riversando su Madre Europa vere e proprie…Legioni di Individui in età fertile (individui, se non bastasse, ad altissimo tasso di riproduttività), e tali ‘Legioni’ non importa se non organizzate e per il momento, almeno, non militarizzate finiranno per…soppiantare le semi-inconsapevoli e notoriamente assai poco riproduttive (in quanto spesso, comprensibilmente, confuse e ‘spaventate’) Popolazioni Autoctone Europee; il tutto, in un’autentica, quanto tragicamente…ineluttabile forma di GENOCIDIO PER SOSTITUZIONE[È recente il dato “ISTAT” in base al quale questo 2021, un anno –non a caso– di piena Saga da “Covid-19”, ha visto…il più grave Calo delle Nascite in Italia dall’Unità Nazionale del 1861. Chissà che cosa avrà da dire, allora, dalla sua (ahimé) tutt’altro che in disarmo ‘Stanza dei Bottoni’, il vecchio Massimo “Fabian Society” D’Alema, il quale già nel lontano 2011 ebbe la sfacciataggine (non posso certo dire la ‘scelleratezza’, giacché era tutto pianificato e…voluto) di affermare che, per poter adeguatamente produrre e prosperare: «L’Europa ha bisogno di almeno…30 milioni [sic!] di Nuovi Immigrati»  –N.d.R.].

 

C’è forse da meravigliarsi, allora, Amico Mio, se dopo simili premesse ti dico che sono in grado di affermare con la massima certezza che quest’invasione dal Terzo Mondo è altamente voluta, orchestrata e…‘pilotata’?

 

Ci troviamo al cospetto dell’ennesimo caso di “Scienza al servizio del Pensiero Socio-Politico Dominante”; [una prassi, questa, diventata tristemente…‘Norma Mondiale’ in séguito alla Saga da “Covid-19” suddetta –N.d.R.].    Nella situazione in cui siamo, per farti meglio comprendere, non ci è nemmeno concesso di aggiungere Africanus accanto al nome scientifico Homo Sapiens connotante il primo Gruppo di Individui nella mia Premessa, o Europaeus qualora volessimo invece riferirci al secondo. No: sarebbe…‘discriminatorio’, non sarebbe…Politically Correct; ma, ciò che è peggio, non verrebbe ritenuto…‘Scientifico’. Secondo il diktat della cosiddetta…‘Scienza’ Contemporanea (diktat che, guarda-caso, dipende pedissequamente dal ‘Pensiero Unico’ imperante), siamo infatti tutti assolutamente ed incontestabilmente…uguali. Ed ecco, allora, il genocida Corollario derivante da un Assunto siffatto:

 

“È perfettamente lecito ed accettabile che Popoli Stranieri ed Alieni vengano d’un tratto inviati [sic!] a rimpiazzare [sic!] le Popolazioni Autoctone radicate sul Territorio da millenni.

 

Ciò (sia detto col dovuto sarcasmo), a patto che ad essere rimpiazzati siano Donne ed Uomini ‘Bianchi’ d’Origine Europea.

 

All’arrivo dei ‘Pionieri’ Europei della Colonizzazione d’Africa, nel XVII secolo, il primo dei due Gruppi Etnici del mio esempio non aveva ancora scoperto l’uso della ruota, né era in grado di costruire abitazioni a più di un piano; laddove, invece, il genio creativo e l’intraprendenza propri dell’…altro Gruppo Etnico avevano già da lungo tempo dato vita al Partenone, al Colosseo, alla Cupola del Duomo di Firenze, agli Affreschi della Cappella Sistina di Roma, e –da lì a non molto– gli avrebbero permesso d’inviare anche un suo rappresentante sulla Luna.

 

Ora…Non intendo sollevare presunte, quanto assai opinabili (oltre che sempre spiacevoli) questioni di…‘Superiorità’ Etnica; ogni ‘Razza’ Umana ha infatti da esprimere e da dare qualcosa di bellissimo e di assolutamente unico, ed anzi ritengo che…‘pregi-e-difetti’ propri di ciascuna ‘Razza’ finiscano sempre per compensarsi. È un fatto, però, che quanto messo in evidenza al precedente capoverso pare essere del tutto irrilevante per…‘Coloro’ che quest’invasione l’hanno meticolosamente orchestrata, forzando ed…imponendo convivenze tra Popoli diversissimi fra loro e come tali MAI prima d’ora entrati in contatto a siffatti, ‘intimi’ livelli;  sembra essere del tutto irrilevante, dicevo, per ‘Coloro’ che, sempre più arrogantemente, quest’invasione sono determinati a portarla fino al suo tragico epilogo. In fondo, lo abbiamo appena visto, la…‘Scienza’ Ufficiale succube dell’Ideologia MainStream sostiene che non vi siano differenze di sorta tra Razze Umane; a parte, tutt’al più (anche perché quest’aspetto non può proprio essere ignorato), il famoso…‘Colore della Pelle’.

 

Nel caso del tutto ‘inoffensivo’ del Canarino e del Verzellino di cui sopra, però Canarino e Verzellino fin da un primo sguardo molto più simili tra loro che non il Capo d’una Tribù del Burundi ed un Pescatore della Danimarca (o un Gondoliere Veneziano, se è per questo) quella stessa ‘Scienza’ che quando deve parlare di ‘Razza’ in àmbiti umani è…tutta ‘Tabù-e-Politicamente-Corretto’, non  mostra la benché minima esitazione nel classificare i due Uccelli come (ebbene sì!) due…Specie diverse. Pur essendo, infatti, il cosiddetto ‘Genere’ (ma avvaliamoci pure del latino ‘Genus, onde evitare pericolose ambiguità semantiche con parole omofone oggi –tra l’altro– non-meno…‘presidiate’) inequivocabilmente condiviso dai due Volatili in oggetto come risulta evidente dal primo dei due nomi in sequenza (‘Serinus’), ad essi comune ben distinta è invece la ‘Specie’ dei due piccoli Fringillidi, cosa che si evince facilmente dal ‘Canaria’ attribuito al primo Uccello e dal ripetuto ‘Serinus’ assegnato al secondo.

 

Troppo semplicistico, dunque, Signori Antropologi, limitarsi a parlare di…‘Razza’ nei vostri termini; se ciò non bastasse, inoltre, in presenza di tutti quei goffi filtri imposti dai colossali Tabù che…voi stessi, ‘ideologizzati’ come siete stati fin dagli esordi, avete abilmente contribuito a costruire intorno all’uso di quest’assai controversa parola.

 

Per la Cronaca: il termine ‘Razza’ è solo un eufemismo per ‘Sottospecie’, sottospecie che, a sua volta, costituisce il gradino più basso e dunque, tra tutti, più…innocuo (innocuo secondo la spietata censura del Politically Correct, intendo) dell’intera Gerarchia Classificatoria. Eppure anche le due distinte…Specie(!!) del Canarino e del Verzellino, proprio come due esseri umani di…ehm…‘Razze’ diverse (e a differenza, ad esempio, di: Cavallo e Asino, Cavallo e Zebra, Leone e Tigre (anche se in questo caso le Femmine del cosiddetto ‘Liger’ risultano fertili; cfr.: p. 7), o dello stesso Canarino col Cardellino), se incrociati danno vita ad…Ibridi Fertili.

 

Vogliamo scommettere, allora, che vi possano essere degli interessi molto precisi e…tutt’altro che ‘benèfici’, dietro a questo esasperato e forzoso ‘Equalizzare?

 

Il fatto è che i nostri Tiranni, coloro che operano non visti da dietro-le-quinte avvalendosi del ‘Politico-Burattino’ di turno (si chiami questi George ‘Padre’, Bill, George ‘Figlio’, Barack, Hillary, Donald, Matteo 1°, Francesco 1° (forse, tra tutti, il più…‘politico’, ancorché ‘di-bianco-vestito’), Angela, Emmanuel, o [lo abbiamo, purtroppo, toccato con mano in tempi più recenti, a conferma di quest’antica ipotesi –N.d.R.] gli stessi Beppe, Matteo 2°, Giorgia o…Marine, se è per questo) e che tutto controllano, a dispetto di questo loro ossessivamente sbandierato ma squallidamente…ipocrita  Refrain della…‘Diversità’ ci vogliono in realtà rendere una…Massa Uniforme, un Popolo Grigio (anzi, siamo onesti per una volta: ‘Caf-fel-lat-te’), privo di Radici, senza Tradizioni, svuotato d’una sua vera Cultura, sprovvisto di una sua Identità; dei passivi Consumatori da ‘Shopping Mall’ Statunitense, come tali facilmente governabili e –ciò che è peggio– ancor più facilmente assoggettabili e…‘programmabili’ all’interno d’un tetro, miseroMulti-Tutto/Multi-Niente’.

 

Demography is Destiny”, sostengono alcuni miei coraggiosi Amici e ‘Compatrioti’ controcorrente degli Stati Uniti. Non si può fingere che tutti i Popoli della Terra siano uguali e di conseguenza abbatterne i Confini Nazionali per mescolarne indiscriminatamente Razze e Culture (un Piano dalle origini antiche, questo; tanto perverso quanto sottile e…‘mirato’ e purtroppo, come abbiamo visto, proprio in questo Momento Storico…al culmine della sua attuazione, a danno di…tutte le Popolazioni d’Origine Europea del Globo), senza pensare con giustificato terrore al futuro dei nostri Figli e dei nostri Nipoti. Ciò, ammesso che questi Figli ed in particolare questi…Nipoti possano ancora dirsi…‘nostri’, dopo che Argento, Piombo, Rame, Platino, Alluminio, Oro, Zinco e Nichel (tutti quanti, sia chiaro, bellissimi e utilissimi metalli, senza distinzioni gerarchiche di sorta) sono stati permanentemente ed…irreversibilmente fusi nello stesso crogiolo.

 

Madre Natura tende a fare di tutto (e sottolineo: di tutto) pur di…preservare la distinta identità delle sue inimitabili ed ‘ultra-preziose’ Specie Animali e Vegetali. Nei rari casi in cui ciò non dovesse accadere ci pensano gli amici ‘Buonistiin quanto, notoriamente, agguerriti Attivisti-Ambientalisti a scendere in campo al fine di mantenere intatta, ad esempio, la purezza genetica dell’Orso Bianco. (Sì, i medesimi ‘Buonisti’ che, paradossalmente, si fanno paladini di quell’Immigrazione Clandestina dal Terzo Mondo che vedrà la nostra Cultura e la nostra stessa Etnia presto permanentemente…cancellate dalla Faccia della Terra!). Di questi tempi, infatti, causa ‘Riscaldamento Globale’ e conseguente interferenza dei due areali corrispondenti, l’Orso Polare tende ad incrociarsi inopinatamente con l’Orso Grizzly, con gravi conseguenze ecologiche. L’ibrido che risulta tra Orso Bianco Polare (Ursus Marinus) e Orso Bruno “Grizzly” (Ursus Arctos ‘Horribilis’) è purtroppo invariabilmente e non-meno…‘sconvenientemente’ fertile, in quanto le due specie (e sottolineo: Specie!!!) si differenziarono da un Antenato Comune ‘appena’ 150 mila anni fa; un lasso di tempo relativamente breve, questo, nella Scala Evolutiva, e tale da rendere il DNA dei due Plantigradi e della loro Progenie a tutt’oggi sufficientemente compatibile a fini riproduttivi. Una volta ancora, dunque, proprio come nel familiare caso del Canarino e del Verzellino, a parità di Genus (il…primo dei due nomi), cambia invece la Specie, ovverosia il…secondo nome. (Un eventuale…terzo nome, opzione peraltro rara nella ‘Nomenclatura Binomia’ propria della Tassonomia Linneana modernamente in uso, sta a indicare soltanto la Sottospecie o la ‘Varietà’).

“Wikipedia” o, come mi piace chiamarla, “Wikiped(-ophil)ia”, sedicente “Libera Enciclopedia” (del…‘Pensiero Unico!), dedica una voce al “LiGer” (cfr.: https://en.wikipedia.org/wiki/Liger), l’intrigante ibrido tra un Maschio di Leone (‘Li-on’) ed una Femmina di Tigre (‘Ti-ger’), oltre che il più Grande Felino al Mondo.  Solo…parzialmente fertili (i Maschi sono sterili), i Liger sono ben più soggetti dei loro genitori a Malattie e Disordini Neurologici. Ecco così, a fine-trattazione, l’emblematico Commento ‘Buonista’ della (poco) ‘Libera’ Enciclopedia: «La questione della Riproduzione di Felini appartenenti al Genus “Panthera” [Leone: Panthera Leo; Tigre: Panthera TigrisN.d.R.] è finita sotto il Fuoco degli Attivisti e delle Organizzazioni Animaliste in genere. Secondo gli Ambientalisti, infatti, i Problemi di Salute legati all’ibridazione di questi Animali rendono la loro riproduzione immorale [sic!]». Sono convinto che Greta Thumberg sarebbe la prima ad approvare una siffatta e pur…palese affermazione d’Odio Razziale, in quanto la sua totale subordinazione al Diktat Ecologista –come per magia– rende quest’orribile frase convenientemente…Kosher.

 

Eppure, per quanto concerne il Genus “Homo”, non solo non si potrebbe MAI sollevare l’ipotesi d’intervenire sul…secondo nome (es.: Homo Africanus  vs. Homo Europaeus), ma nessuno oserebbe anche solo…carezzare l’idea di aggiungere un peraltro sensatissimo, oltre che del tutto ‘innocuo’…terzo nome, a sottolineare la diversa appartenenza di Sottospecie o…‘Razza’ che dir si voglia (es.: Homo Sapiens Africanus vs. Homo Sapiens Europaeus); pena: il “Reato di Pensiero” orwelliano (George Orwell, “1984”; concetti: “Thought Crime” e “Thought Police”).

 

Tutte le…‘Razze’, tutte le Culture e tutte le Tradizioni Umane sono belle e degne d’esistere. Esse hanno impiegato decine di migliaia d’anni per potersi evolvere (abbiamo appena visto il caso di due Specie Animali come l’Orso Polare e l’Orso Grizzly, molto affini e pur tuttavia…‘distanziate’ tra loro di ben 150 mila anni) ed è dunque giusto e doveroso che si mantengano e si preservino nei millenni, autentico Patrimonio dell’Umanità.    Ciò, a dispetto del perverso Disegno di Dominio d’un manipolo di Oligarchi Plutocratico-Globalisti in cattiva (cattivissima!) fede; pochi, ma decisamente…malintenzionati  individui pronti a tutto pur di distruggere quanto vi è di più…sacro al Mondo e poter  avanzare –in tal modo– gli ultra-cinici interessi della loro ristretta e purtroppo mefistofelicamente ‘Multi-Generazionale’ Casta. Questo, al punto di porsi a capo (‘Loro’, gli Oligarchi ‘Multi-Generazionali’) di una vera e propria Campagna di…‘Diseducazione’, una campagna non a caso mirata non ad una, bensì –appunto– a…molteplici  Generazioni di individui ignari da…‘cervello-lavare’, opportunamente, in merito;              le Istituzioni Scolastico-Accademiche e i Mass Media, naturalmente, sono i fondamentali Strumenti di Propaganda di tale Oligarchia Plutocratica [Saga del “Covid-19docetN.d.R.].

 

Se, come appena rilevato, tutte le…‘Razze’, tutte le Culture e tutte le Tradizioni Umane sono belle e degne d’esistere, perché, allora, le Razze ‘Bianche’ d’Origine Europea, a qualunque latitudine e longitudine del Globo esse siano dislocate (Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Sud-Africa e, naturalmente, Europa, Europa, e ancora Europa), debbono oggi essere costante bersaglio di: ostracismo, demonizzazione, criminalizzazione, calunnia, vittimizzazione, e devono venire, come tali, sistematicamente spodestate, invase, ‘de-sovranizzate’ e ‘de-monetizzate’ (oltre che, appunto, demonizzate), e in ultima analisi deliberatamente ­sebbene, per il momento (Boeri del Sud-Africa a parte), solo indirettamente sterminate? E perché, ciò che più sorprende, le Vittime di questo perverso Disegno unanimemente…tacciono, mansueti ‘Agnelli Sacrificali’, invece di…reagire, come sarebbe logico e giusto attendersi? (Come ben sai, Amico Mio, chi ti scrive possiede molte risposte al riguardo; ma in questo frangente, per motivi di concisione, egli si astiene volutamente dal parlarne).

 

Lo so, lo so…Mi par già di poter percepire il…‘Cosmico Afflato’ dei nostri comuni e sempre molto zelanti Amici Spiritualisti “New-Agers”, in una serie di risposte che più colme d’Umanitario Ottimismo e (attenzione: sono…il primo ad ammetterlo) più…belle di così non potrebbero apparire.  Dicono, infatti, gli Spiritualisti: «Cosa sono poche decine di migliaia d’anni di Evoluzione Separata [sottinteso: tra le varie ‘Razze’ Umane] al cospetto dell’ incommensurabile Antichità dell’Universo e del potente Mistero che lo governa?». Oppure: «Che importanza potrà mai avere il riconoscimento dell’esistenza di diverse ‘Razze’ [o anche…‘Specie’] Umane di fronte all’eternità e all’assoluta…incorporeità dell’Anima?». O, ancora: «Ciò che veramente conta è che… Siamo tutti ‘Uno’ e che, fuori da quest’assai limitato Piano Esistenziale chiamato ‘Vita’, lo stesso concetto di ‘Tempo’ non esiste!».

 

Agli Amici Spiritualisti suggerisco allora di rimboccarsi le maniche, armarsi di mazza e piccozza, riunirsi in ampie squadre specializzate (meglio se con la supervisione di Greta Thunberg) e recarsi personalmente in loco al preciso scopo di smantellare con le loro…‘mistiche’ mani –tra gli altri Monumenti-Simbolo– i summenzionati: Partenone, Colosseo, Cupola del Duomo di Firenze e gli stessi Affreschi della Cappella Sistina di Roma. Tanto (e qui, per cambiare, mi faccio tremendamente…serio), invasi come siamo dal Terzo Mondo, di questo passo quest’Opera di Distruzione avverrà spontaneamente, per imprescindibili ragioni di ‘Politically Correct’, nel giro di due o tre Generazioni; per giunta con tutti i crismi della legalità. Avverrà, cioè, tra il plauso degli immancabili ‘Politici-Burattini’ e la benedizione ufficiale della Casta Sacerdotale dell’epoca; e vi sarà pure una bella Diretta Televisiva “RAI”, a perenne memoria, condotta dal ‘Fabio Fazio(-so)’ di turno. Avanti, allora, Amici Spiritualisti: smantellate, smantellate! Cosa sono, infatti, rispettivamente 2068, 1951, 585 e 480 anni di Partenone, Colosseo, Cupola e Sistina [queste Date sono state volutamente aggiornate al 2021 N.d.R.], se solo li rapportiamo all’Incommensurabile Antichità dell’Universo, o all’Eternità dell’Anima?

 

Paradossi a parte. Lasciamo che il Canarino continui ad essere ‘Canarino’ e che il Verzellino séguiti a fare il ‘Verzellino’, per la salvaguardia e per il bene di Canarino e Verzellino, sì, ma –soprattutto– nell’interesse della Congregazione Umana nella sua totalità. Facciamolo in nome di quanto di più bello e di più nobile ci è dato d’esprimere in questa pur limitata e fugace dimensione che chiamiamo ‘Vita Terrena’ ovverosia le nostre Radici, le nostre Tradizioni, la Cultura dei Nostri Avi; aspetti, questi, tutti quanti inscindibilmente legati alle Componenti Etniche e Genetiche che ci caratterizzano come Popoli.

 

Per una volta parlo a nome di…ogni popolo, non soltanto, dunque, di quell’unica Etnia al Mondo –rappresentata, per l’appunto, dalle Popolazioni d’Origine Europea– che, di questo passo, è destinata ad una Pianificata Estinzione; Popolazioni d’Origine Europea nelle quali, fosse necessario specificarlo, sia tu che io c’identifichiamo.

 

  

   “Demography…is Destiny” !

 

 

A Te…‘Buone Canarie’, oh Fortunato !

 

t  u  o

S.d.T.

 

 

Canarini Domestici …Multi-Razziali

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Cultura & Società

Pubblicato da Ereticamente il 18 Dicembre 2021

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Commenti

  1. Gianni

    Leggere questo articolo mi rende più leggero il disagio che ho,quando vado in giro per i luoghi della mia vita,quelli fisici e quelli spirituali,che avrei voluto lasciare ai miei figli e nipoti,come i miei e nostri avi fecero con noi,e li vedo pieni di allogeni,facendomi sentire straniero in Patria.Un sentimento di ribellione mi assale,di vendetta verso coloro che hanno permesso che una delle cose più profondamente umane venissero oltraggiate e manipolate.Osservo milionate di stranieri che occupano le nostre case,usa i nostri servizi,la nostra terra,scippa la nostra storia per poi, quando qualcuno gli regalerà la cittadinanza,prendersi sovranità ed identità millenarie.Poveri nipoti nostri!

    • Salvatore di Talia

      Caro Gianni,

      ben comprendo il tuo DISAGIO quando ti trasporti per: «I Luoghi della tua Vita, quelli fisici e quelli spirituali, che avresti voluto lasciare ai tuoi Figli e Nipoti, come i tuoi e nostri Avi fecero con noi».

      È la mia stessa sensazione, e per farla comprendere ai tanti (ai…troppi) indifferenti, ho coniato la seguente METAFORA. Per ogni INVASORE DAL TERZO MONDO che vedo (e, come m’insegni, sono ormai innumerevoli, in qualunque Angolo d’Italia uno si trovi) –anche se ‘educato’, anche se ‘civilizzato’, anche se…’integrato’– è come se io assistessi impotente allo…STUPRO di una Bambina di cinque anni, e QUESTA…’BAMBINA’ È L’ITALIA. Ma se io provassi a comunicare al primo Passante questo mio orrore verrei probabilmente preso per pazzo, laddove chiamare la Polizia per fermare una simile efferatezza conseguirebbe probabilmente nel…MIO arresto.

      Questa è la SITUAZIONE PARADOSSALE entro cui gli…’Ingegneri della Distruzione’ ci hanno costretto!

      Non resta, allora, che augurarsi che la folle situazione di DITTATURA SANITARIA DA “C-19” che stiamo tutti attraversando possa aprire molti occhi (cosa che, di fatto, sta accadendo), in particolare dopo questa…’STRAGE DEGLI INNOCENTI’ corrispondente al loro ‘Fiele Transgenico’ forzato nei nostri Bambini (a proposito della mia Metafora!).

      Sì, perché, nel caso tu non lo avessi ancora capito, Gianni, LA ‘MATRICE DI DISTRUZIONE’ È ESATTAMENTE…LA STESSA.

      SdT

  2. Gianni

    Ti ringrazio Salvatore e spero di leggere ancora qualche altra “Risposta”che tieni in serbo.Buon Natale a te ed a tutti gli amici di ERETICAMENTE

  3. Salvatore di Talia

    Per l’appunto NE HO UNA IN CANTIERE, di queste mie…’Risposte’,

    C a r o G i a n n i !

    Non solo: visto che hai gradito questo ‘Numero Uno’ sulle…’RAZZE’ UMANE, sarai contento nell’apprendere che il mio nuovo Scritto altro non è che la…SECONDA PARTE del suddetto.

    Non ci resta, dunque, che rimetterci al…’Buon Cuore’ della REDAZIONE di “EreticaMente” (il mio imminente n°2 è ancor più…’scomodo’ del n°1 !!!) e…voilà: tempo 3-4 giorni e potrai Rifarti gli Occhi!

    Buon Natale a Te, Carissimo!

    Con Complicità,
    SdT

  4. Marco

    Caro Salvatore, mentre ti invito a proseguire nella scrittura dei tuoi articoli, volevo non fare una critica, ma stimolarti ad una riflessione. Secondo me due cose vanno distinte. Una è l’invasione dell’Europa da parte di popolazioni straniere, retaggio per l’Inghilterra, Spagna e Francia del loro passato di potenze coloniali, mentre l’Italia, attuale ventre molle sul mediterraneo, ci fa ricordare l’invasione dei popoli barbarici e la conseguente caduta dell’impero Romano, dovuta ora come allora alla mollezza dei costumi e conseguente scarsa combattività e rassegnazione della popolazione autoctona.
    La seconda è cosa è la differenza tra razza e specie, per la quale basta attenersi alla letteratura scientifica e quindi intendersi. Ora per definizione una specie comprende individui in grado di accoppiarsi tra loro e di generare prole feconda. Definire il termine razza è invece più aleatorio, in genere ci si riferisce ad animali addomesticati dall’uomo. Nessuno si scandalizza difatti a parlare di razze canine o di razze bovine. E simile è il concetto di varietà per i vegetali coltivati, per distinguerli all’interno della stessa specie.
    Probabilmente erano specie diverse i neanderthal dai sapiens sapiens, ma volendo distinguere artificiosamente gli umani attuali ormai incrociati, in specie diverse ho paura di fare la figura un po’ da “terrapiattisti”

    Quindi io per gli umani parlerei tranquillamente di razze, o se l’interlocutore si inorridisce, allora li distinguerei in “ceppi”. Un errore, secondo me è attribuire alle specie differenze visive, il cosiddetto “fenotipo” altrimenti si torna alla tassonomia aristotelica, mentre ciò che conta è il “genotipo”. Esempio lampante sono le differenze tra marsupiali e placentati. Un lupo della tasmania ed una talpa marsupiali sono più simili ad un canguro e tra loro, che ad un lupo nostrano ed a una talpa nostrana, nonostante l’evoluzione convergente li abbia portati a fenotipi simili.

    marco

    • Salvatore di Talia

      C a r o M a r c o ,

      Grazie del tuo dettagliato ed articolatissimo Commento; più un…’SAGGIO’ esso stesso, che non un tipico commento.

      Se “EreticaMente” avrà la bontà di avallarne la ‘pubblicabilità’ (di testo…’controverso’, infatti, si tratta), ho già consegnato alle stampe un assai eloquente ‘Segue’ per questo mio primo Saggio sulle…’Razze’ Umane; sì: una sua vera e propria…SECONDA PARTE (seconda ed…ultima, per il momento).

      Per prima cosa, dunque, ti rimando alla lettura di questa Seconda Parte (lo ripeto: un lavoro d’imminente uscita per gli stessi tipi di “EreticaMente”), in quanto in essa sfato definitivamente quella convenzione comunemente accettata [e da te, infatti, ‘impugnata’ nel fin-troppo…SCONTATO (perdonami) tentativo di contrastare certe mie Tesi ‘scomode’] in base alla quale: «Si definisce ‘SPECIE’ quella Categoria Tassonomica i cui membri [sottinteso: e…SOLO quelli], accoppiandosi tra loro, possono generare Ibridi Fertili».

      Quanto a quel concetto di ‘Razza’ che dici lasciarti perplesso –al punto che sei andato a ripescare un termine caro a certa Antropologia ‘Buonista’ Contemporanea, quello di…’CEPPO’– se ci hai fatto caso io non perdo occasione per ribadire che ‘Razza’ altro non è che un eufemismo politicamente corretto per: ‘Sottospecie’; e, con questo mi pare che non ci sia molto altro da aggiungere.

      MARCO: «Probabilmente i ‘Neandertal’ e i ‘Sapiens’ erano Specie diverse». Probabilmente? È più che…CERTO, Marco, che l’ “Homo Neanderthalensis” e l’ “Homo Sapiens” appartengano a due…SPECIE diverse . Se (come sono incline a pensare in séguito a certo tuo contraddittorio incedere) non ti fosse ancora chiaro CHE COS’È, dallo stretto punto di vista della Nomenclatura, a distinguere una ‘Specie’ rispetto ad un’altra, allora t’invito a…RILEGGERTI con maggiore attenzione il mio Saggio n°1 (in cui lo spiego) e –più ancora– il mio Saggio n°2 che sta per seguire.

      Vedi, Marco…Se non si comprende, per…PRIMA cosa, l’…’ABC’ della Tassonomia (non ti preoccupare, però: sei in ottima compagnia!), allora è inutile –oltre che…RISCHIOSO– riempirsi la bocca di concetti altisonanti come quello del ‘Fenotipo’ contrapposto a ‘Genotipo’, del…Ceppo’ (horresco referens!) o della stessa ‘Classificazione Aristotelica’.

      Grazie per il tuo Contributo e a presto,

      SdT

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • archeospeleologia

  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando