Codice della protezione civile e forma di governo – Daniele Trabucco

Codice della protezione civile e forma di governo – Daniele Trabucco

La nostra forma di Governo, delineata dalla Parte II della Costituzione repubblicana vigente, è una repubblica parlamentare a “debole razionalizzazione”, ove è centrale il ruolo del Parlamento che accorda la fiducia al Governo ai sensi dell’art. 94 del Testo fondamentale, oltre che a svolgere una funzione ispettiva e di controllo sul suo operato.

Il decreto legislativo delegato 02 gennaio 2018, n. 1 (Codice della Protezione civile), come modificato dal d. lgs. 06 febbraio 2020, n. 4, stabilisce che la dichiarazione dello stato di emergenza di rilievo nazionale (ex art. 24 d. lgs. n. 1/2018) avvenga con deliberazione del Consiglio dei Ministri da pubblicarsi nella Gazzetta Ufficiale senza alcun controllo preventivo di legittimità (resta possibile unicamente quello successivo in sede giurisdizionale).

È certamente vero che, da un lato, il nostro ordinamento costituzionale non ha costituzionalizzato lo stato di emergenza (per scelta dell’Assemblea Costituente visto il precedente dell’art. 48 della Costituzione di Weimar del 1919, ossia per il pericolo di derive autoritarie), disciplinando solo lo stato di guerra nell’art. 78, ma è anche vero, dall’altro lato, che l’esclusione dei due rami del Parlamento potrebbe suscitare profili di presunta illegittimità costituzionale in relazione al modello di forma di Governo accolta dai costituenti. Ricordo che il Codice della Protezione civile è stato adottato dal Governo Gentiloni, sostenuto da una maggioranza parlamentare di centro-sinistra, in esecuzione della legge di delegazione 16 marzo 2017, n. 30.

Prof. Daniele Trabucco (Associato di Diritto Costituzionale italiano e comparato e Dottrina dello Stato presso la Libera Accademia degli Studi di Bellinzona (Svizzera) – Centro Studi superiore INDEF (Istituto di Neuroscienze Dinamiche “Erich Fromm”) e Dottore di Ricerca in Istituzioni di Diritto Pubblico.

 

Fonte copertina

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Attualità

Pubblicato da Daniele Trabucco il 28 Novembre 2020

Daniele Trabucco

Prof. Daniele Trabucco (Associato di Diritto Costituzionale italiano e comparato e Dottrina dello Stato presso la Libera Accademia degli Studi di Bellinzona (Svizzera) – Centro Studi Superiore INDEF. Dottore di Ricerca in Istituzioni di Diritto Pubblico

Commenti

  1. Bruno

    Fermo restando quanto sopra da Lei esposto, all’ atto pratico ci troviamo sotto una Dittatura Sanitaria bella e buona in cui la prot. civ. svolge, e sempre più svolgerà, la funzione di polizia politica del governo. Ha notato, per esempio, come le varie Prefetture, da enti dello Stato, siano diventate invece “governative”? Non dovrebbe essere la medesima cosa, nemmeno concettualmente, in quanto i governi passano, almeno, si spera, e lo Stato invece rimane!
    Cordialità
    Bruno

Lascia un commento

    inno al sole

    Fai una donazione


  • libreria

  • cagliostro

  • letture bruniane

  • Vie della tradizione 177

  • emergenza sanitaria

    Il decreto “Natale” e i problemi inerenti al requisito della “Specificità” – Daniele Trabucco

    di Ereticamente

    Il decreto-legge 18 dicembre 2020, n. 172 (c.d. decreto “Natale”), pur essendo in vigore dal 19, produce i suoi effetti dal 24 dicembre 20[...]

  • emergenza vaccini

    L’assassinio di Paracelso: intervista al prof. Paolo Lissoni – di Lorenzo Merlo

    di Ereticamente

    Intervista al professor Paolo Lissoni sul Covid-19 e sulla ricomposizione dell’uomo e della scienza. foto ©victoryproject/lorenzo merlo Intervista [...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Michele Simola in L'eredità degli antenati, cinquantaquattresima parte – Fabio Calabrese

      Caro professore dalla documentazione che ho trovat... Leggi commento »

    • Paola in Pietre nel cervello - Livio Cadè

      Grazie, "io"...la prece anche per noi, soprattutto... Leggi commento »

    • Nestor in LA DICHIARAZIONE DI GUERRA DELLA GERMANIA AGLI STATI UNITI

      Adolf: Bugiardo e cattivo, andrà all'inferno, sic... Leggi commento »

    • Kami in Il terzo uomo - Livio Cadè

      Grazie a lei per le sue riflessioni che sono sempr... Leggi commento »

    • Livio Cadè in Il terzo uomo - Livio Cadè

      La ringrazio di questo commento, che credo colga i... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter