Da Parthenope a Napoli di Tommaso Gambini

Da Parthenope a Napoli di Tommaso Gambini

Descrizione

Duemilacinquecento anni di storia, uomini e dinastie che hanno fatto grande un popolo

Questo libro è stato ideato e scritto per offrire ai lettori la verità sulla storia di Napoli e puntualizzare alcune considerazioni fondamentali. L’Autore si pone come rianimatore ardente e sincero della memoria della grande Capitale del Sud, offrendo una significativa testimonianza della nostra civiltà e passando in rassegna i fatti, gli uomini e le dinastie che hanno animato duemilacinquecento anni di Storia. Un caleidoscopio nel quale si avvicendano la vita, il costume, la poesia, la religiosità, il dolore e il carattere di Napoli, che malgrado tutto, anche nei momenti difficili e tristi, risplende nella sua eternità mediterranea.

Su questo filo si inserisce un’episodica fioritura di richiami e di passaggi, che si sviluppano in un movimento corale e di colore, ricco di umore e di particolari. I prìncipi stranieri sognavano questa perla che brillava al sole. Conquistarla era una meta altamente ambita, ma lo splendore della sua civiltà e la compattezza del suo popolo imponevano a tutti il rispetto delle sue tradizioni e delle sue istituzioni. In definitiva, Napoli, che non a caso ha come simbolo un cavallo impennato, finiva per imporsi ai suoi reggitori e per avvincerli col suo fascino millenario.

Questa, infatti, è la Napoli vera e profondamente umana, che apre le affettuose braccia del suo golfo all’amico ed al nemico, perché possiede l’arte raffinatissima di saper conquistare entrambi.

Numero di Pagine: 168

Per acquistarlo clicca qui

Se hai letto fino in fondo hai dimostrato interesse per questo contenuto.
Per piacere esprimi una tua reazione cliccando su una delle emoticon
Grazie!

Loading spinner
Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Libreria

Pubblicato da Ereticamente il 28 Ottobre 2020

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


    Giornata Bruniana a Padula (SA)

  • le nostre origini

  • POCO MENO DEGLI ANGELI - ROMANZO ESOTERICO

    Palermo, 25 marzo 2022 h. 16.30 Fonderia Borbonica
  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando