fbpx

In Ricordo di Alberto Mariantoni – Enzo Caprioli

In Ricordo di Alberto Mariantoni – Enzo Caprioli

Le grandi anime, le personalità autenticamente di spicco non riescono a vivere nel conformismo.

Il fatto stesso di condividere luoghi comuni, opinioni superficiali e aspetti prosaici della vita con persone che non hanno compiuto un confrontabile percorso esistenziale e culturale è per loro intollerabile. Ciò perché rappresenta una, sia pur momentanea, contaminazione dell’edificio interiore di consapevolezze sviluppate grazie a rischi, prove impegnative, scelte sofferte e soprattutto onestà intellettuale. La qual cosa condanna queste personalità ad un certo grado di solitudine e persino di ostracismo, anche quando  ricchezza e spessore del loro curriculum siano tali da impressionare chiunque.

In questa esatta condizione si è trovato ad un certo punto della vita Alberto Bernardino Mariantoni, politologo, scrittore e giornalista.  Per oltre vent’anni Corrispondente permanente presso le Nazioni Unite di Ginevra e, per periodi di varia durata, collaboratore di prestigiose testate nazionali ed estere. Nella sua qualità di esperto in relazioni internazionali, politica estera e mondo arabo, ha conosciuto personalmente capi di stato e ministri di una parte significativa delle nazioni che hanno rapporti con l’Italia. Inchieste e reportage in zone di guerra lo hanno spesso visto protagonista.

La visione del mondo, che la sua formazione universitaria, postuniversitaria e soprattutto il suo ruolo professionale gli hanno fatto maturare, lo ha reso immune da quella lente deformante che il potere globalista oggi vorrebbe applicare ai media nella loro totalità. Il coraggio di scelte intellettuali controcorrente si è accentuato nel corso della sua vita, parallelamente alla convinzione che si viva per dare testimonianza autentica di ciò che si è capito.

L’opera complessiva di Alberto (articoli,interviste,libri,testi di conferenze) è una miniera quasi inesauribile di concetti e informazioni, altrove introvabili, capaci di veicolare una sapienza, di antico stampo latino, con  cui leggere questo disastrato presente restando indenni da ogni forma di manipolazione.

L’amico Enzo Caprioli

 

Alcuni documenti prodotti dal Nostro:

TOLLERANZA ED INTOLLERANZA

ROMA E CARTAGINE

ANALISI ECONOMICA

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Controcorrente, in memoriam

Pubblicato da Ereticamente il 3 Aprile 2020

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

g. colli