fbpx

Postilla a Casalino: precisazioni su Destra e Sinistra – Gianfranco De Turris

Postilla a Casalino: precisazioni su Destra e Sinistra – Gianfranco De Turris

Ad un certo punto conclusivo del suo intervento che prende spunto dagli articoli mio e di Veneziani, l’amico Giandomenico Casalino scrive:

Ma, ecco il tragico paradosso, noi qui non ci siamo! A guidare o a tentare di governare quest’immenso ‘corpo psichico’ che sta terremotando l’Occidente, vi sono personaggi assolutamente inconsapevoli del complesso valoriale e ideale di cui sono, nonostante tutto, vettori”.

In tal modo, la sua disamina complessiva e a livello spirituale concorda con l’analisi più pragmatica del sottoscritto che aveva analizzato l’attuale situazione ideologico-politica specificatamente italiana, lamentando l’assenza di un vero intervento della e nella “cultura di Destra”. Ovviamente, inutile precisarlo, che ho usato, e in genere ormai si usa, questa definizione di origine parlamentare, così come Sinistra, in senso ampio e generico, diciamo per convenzione. E con essa si intendono tutte quelle correnti ideali che si possono anche definire, tradizionaliste, conservatrici, identitarie, antimoderne, rivoluzionario-conservatrici ecc. ecc. E’ un modo ormai abituale per classificare un certo tipo di pensiero o meglio, secondo quanto dice Casalino, di “visione del mondo”, in contrapposizione alla Sinistra, termine che anch’esso ha molteplici contenti come si sa: insomma, la cultura “progressista” in antitesi alle concezioni della Destra. Definizioni che un certo vento politico conformista demonizzazione dalla fine della seconda guerra mondiale ha stigmatizzato come Male e Bene a livello ideologico, mentre il senso comune in quasi tutte le lingue, come ha sottolineato Casalino, indica il contrario! E dalla parte opposta persone intelligenti quali il filosofo Massino Cacciari, se ne erano accorti benissimo. In una intervista degli anni Ottanta per il quotidiano Roma, Cacciari mi disse proprio come sinistra/o nel linguaggio quotidiano ha un senso negativo come aggettivo e sostantivo, mentre destra/o ha invece senso di ordine, diritto, positività…

Comunque sia, ci adeguiamo a queste terminologie politiche acquisite perché altro non si può fare ben sapendo che Giandomenico Casalino è un ottimista, mentre io sono un pessimista, e tutti i lati positivi che egli vede nell’attuale congiuntura internazionale io pure li posso vedere, ma purtroppo non credo che sfoceranno in nulla, o poco, di efficace per noi tutti. Le forze che sono dall’altra parte sono troppo organizzate e potenti. Sarei felicissimo di sbagliarmi, ovviamente. Ma sta di fatto, per tornare a casa nostra e al centro del mio precedente intervento, che oggi come oggi praticamente tutti gli strumenti di informazione (e persuasione) sono in mano agli avversari, e chi potrebbe fare qualcosa, avendone anche le possibilità economiche (il punto-chiave è sempre questo) non fa un accidente.

Per questo ho denunciato ancora una volta la ben nota situazione, ripetendomi ma sperando che qualcosa finalmente si nuova in un clima, quello del governo giallorosso, francamente da Grande Fratello, ricordando come in passato pur avendo in mano le leve del potere la Destra, o meglio il Centrodestra, non ha fatto un bel niente lasciando in mano alla Sinistra quanto già aveva, o comunque non creando mezzi alternativi ad essa. E, come ripeto, se questo modo di pensare si fosse messo in pratica dal 1994, le cose sarebbero andate diversamente. Ma così non è stato. Pura ucronia…

Gianfranco de Turris

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Filosofia politica, Politica

Pubblicato da Ereticamente il 27 Febbraio 2020

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Commenti

  1. A commento dell’interessantissimo articolo le Idee di “Destra” vincono in tutto l’Occidente, auspicavo (a nome di Offrire Sostegno Spirituale alla Buona Politica) che la valenza del contributo potesse dare inizio ad un opportuno dibattito ideologico culturale. La Postilla Destra-Sinistra di G. De Turris, non può, quindi, che essere considerata positivamente, prescindendo dal fatto che condividiamo solo parzialmente le posizioni dell’Autore; ma il dott. De Turris è una Istituzione e con le Istituzioni, soprattutto se benemerite, non è certo il caso di polemizzare. A questo punto è possibile confidare, anche, in un intervento di M. Veneziani e perché non ipotizzarne pure da parte di: P. Buttafuoco, A. Giuli, G. Sessa, A. Scarabelli, L. Gallesi, G. Rossi, per citare alcuni nomi dei primi che vengono in mente?
    Al momento, però, è certo il silenzio dei lettori di Ereticamente, non ci si può esimere dal rilevarlo. Per amor di verità, la scarsa partecipazione al dibattito, la pochezza dei contributi dati, è una caratteristica di quanti, pur avendo il merito di seguire le benemerite testate – preziose per la funzione svolta – di Destra, o comunque le si voglia definire, da Barbadillo al Talebano; per citarne solo due.
    Un altro segno di questi, tristi, tempi attuali, che dovrebbe spingere, però, gli intellettuali d’area a maggiormente lasciarsi coinvolgere attivamente e non certo a ulteriormente disimpegnarsi adducendo quale scusante, le pur rilevantissime difficoltà oggettive di natura economica e non solo.
    Maria Laura Consoli
    (Gruppo di lavoro Offrire Sostegno Spirituale alla Buona Politica)

  2. Leo Grellede

    La questione Destra- Sinistra non richiede nessun accertamento nè convalida o ulteriore spiegazione. E’. Semmai occorre, talvolta, ri-parlarne all’interno del Nostro Mondo, quando qualcuno, colpito piu’ in profondità dal virus modernista, viene colto dalla voglia di staccarsi dal ramo e negare la valenza contenutistica della distinzione, per poi cadere rovinosamente al suolo.
    Io sono un Ottimista Tragico e credo che lo sforzo immane da compiere sia quello di ripartire dalla conventicula, dalle catacombe, per combattere un sistema di comunicazione che già Wagner o Belloq o Drumont o molti altri sino e oltre Bagdikian denunciavano e denunciamo totalmente asservito al materialismo giudaico. L’antisemitismo qui non c’entra: è un dato di fatto. Chiaramente ci saranno delle vittime. Tante. Il meccanismo giudiziario dell'”hate speech” è quasi pronto anche a livello europeo ma resta sempre valido il detto “Se un un uomo non è disposto a rischiare per le sue Idee o non valgono nulla le sue Idee o non vale nulla lui”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • siamo su telegram

  • parthenope

  • bombardano milano

  • studi evoliani

  • emergenza sanitaria

    Nuovo Dpcm in arrivo – Daniele Trabucco

    di Daniele Trabucco

    Il Presidente del Consiglio dei Ministri pro tempore, prof. avv. Giuseppe Conte, sta valutando un nuovo DPCM in ragione dell’aumento dei contagi[...]

  • Teurgia - libreria

  • la dimora del sublime

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Gianluca Padovan in Covid-space: dallo spazio profondo con furore – Gianluca Padovan

      Piaccia o meno, solo chi si dà per vinto è veram... Leggi commento »

    • Fra in Dall’Uomo nuovo della Tradizione all’Ultimo uomo dell’era Covid: un secolo di degenerazione antropologica - Federica Francesconi

      Ottimo... Leggi commento »

    • Renato in Covid-space: dallo spazio profondo con furore – Gianluca Padovan

      Bellissima,. Gianluca non si smentisce mai.... Leggi commento »

    • Lupo nella Notte in Napoli Sovrana Italia Sovrana: fuori i globalisti dalle nostre città – Roberto Siconolfi

      > E’ l’operazione Covid, quella che ha fatt... Leggi commento »

    • Lupo nella Notte in Covid-space: dallo spazio profondo con furore – Gianluca Padovan

      «Succede che i Terrestri non erano poi così fess... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

g. casalino

ELEUSI

J. Thiriart

STODDARD

TRABUCCO