fbpx

Basilius Valentinus: lo spirito vivo dell’Alchimia – Stefano Mayorca

Basilius Valentinus: lo spirito vivo dell’Alchimia – Stefano Mayorca

Basilio Valentino, alchimista medievale e monaco benedettino che per primo si servì dell’antimonio quale medicamento, era un monaco tedesco e viene considerato uno dei più grandi alchimisti della storia. Della sua vita, avvolta nel mistero, si conosce ben poco, tuttavia notizie che lo riguardano sono contenute in alcune opere dove Valentino parla dei suoi viaggi: in Belgio, in Inghilterra e un pellegrinaggio a San Giacomo di Compostela.

Altre notizie indicano che egli era originario della zona renana tedesca e annotano la sua appartenenza all’ordine di San Benedetto, confraternita di San Pietro di Erfurt, dove sarebbe vissuto tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo. J. J. Manget, nel suo manoscritto “Bibliotheca Chemica Curiosa (1702), ci informa che le opere d’alchimia attribuite a Valentino vennero alla luce grazie a un fulmine che colpì una colonna della chiesa di Erfurt, producendo una breccia dalla quale fuoriuscirono i preziosi volumi.

Sul frontespizio di un libro edito a Londra nel 1671, il cui titolo è “The Last Will and Testament of B.”, è riportata una notizia interessante. Infatti, viene indicato il luogo dove sarebbe sepolto il grande alchimista, il suo corpo, secondo quanto riportato, giace sotto una tavola di marmo posta dietro l’altare maggiore della Cattedrale di Erfurt. Le sue opere, pubblicate già dal 1599, sono un compendio di conoscenze metallurgiche e metafisiche. Purtroppo, secondo il parere del filosofo Leibniz, l’Editore Johann Tholde di Hesse le tradusse operando una sostanziale manipolazione, alterandone in parte la veste originaria. In esse sono esposte formule chimiche interagenti con una profonda simbologia spirituale che ne determina la sinergia operativa.(…)

Stefano Mayorca – riproduzione riservata –

Tratto dal libro “Alchimia Sexualis”, Ed. Rebis di Viareggio
http://edizionirebis.it/prodotto/alchimia-sexualis/

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Alchimia

Pubblicato da Ereticamente il 29 Maggio 2019

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • afrodite

  • ekatlos

  • misteri - ezio albrile

  • tradizione occidentale

  • teatro andromeda

  • conoscenza segreta

  • siamo su telegram

  • Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Luca Valentini in Alcune osservazioni sul concetto di Tradizione – Fabio Calabrese

      Abbiamo pubblicato sulla nostra pagina facebook un... Leggi commento »

    • Walter in La Luna è un'amante meravigliosa - Mirco A. Mannucci

      Buongiorno, vorrei sapere per favore di chi è qu... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Una Ahnenerbe casalinga, centesima parte - Fabio Calabrese

      Comunico che è uscito : Atlantide e altre pagine... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Alcune osservazioni sul concetto di Tradizione – Fabio Calabrese

      Comunico con dispiacere che è morto Vlasis Rassia... Leggi commento »

    • Claudio Giusti in Pearl Harbor: Noi sappiamo che Loro sanno! - Umberto Iacoviello

      7 febbraio 1932, Attacco a Pearl Harbour All... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    Google Analytics

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin