fbpx

Il libro della Luce. Autore: Muhammad ibn ‘Alī al-Sa hlajī

Il libro della Luce. Autore: Muhammad ibn ‘Alī al-Sa hlajī
IL LIBRO DELLA LUCE
Fatti e detti di Abū Yazīd al-Bistāmī
Autore: Muhammad ibn ‘Alī al-Sa hlajī

Formato: brossura cm 15×21; Pagine: 386
Casa Editrice ESTER | aprile 2018
Prezzo: € 32,00 – Collana Antiche Realtà del Sacro

Descrizione: Abū Yazīd al-Bistāmī (vissuto, secondo le fonti, tra il 777 e l’ 848 oppure tra l’800 e il 870), una delle più importanti fiure del sufimo iranico, conosciuto come sultān al-‘ārifīn (sultano degli gnostici), nasce a Bistām da famiglia di ascendenze zoroastriane. Secondo la tradizione non scrisse nulla; trasmise oralmente il suo insegnamento, poi fedelmente riportato dagli agiografi Tra questi il più importante e credibile è Sahlajī (XI sec.), pure originario di Bis tām, che riporta i suoi detti e fatti nel Kitāb al-Nūr (Il libro della Luce) qui per la prima volta tradotto integralmente in italiano.
Introduzione traduzione e note a cura di Nahid Norozi.

La Dott.ssa Nahid Norozi, nata a Behshahr (Iran) il 09/09/1970, assegnista di ricerca e tutor di lingua persiana presso l’Università di Bologna, è membro del comitato scientifio del centro di ricerca FIMIM (Filologia e Medievistica Indo-Mediterranea). Ha pubblicato, tradotto e curato i seguenti volumi: Najm al-Dīn Kubrā (XII-XIII sec.), Gli schiudimenti della Bellezza e i profumi della Maestà, Mimesis, 2011; Sohrāb Sepehri, Sino al fire del nulla, Aracne, Roma 2014; Khwāju di Kerman (XIV sec.), Homāy e Homāyun. Un romanzo d’amore e avventura dalla Persia medievale, Mimesis, 2016. Ha dato alle stampe il saggio, Il cavallo selvaggio dell’ira. Introduzione all’opera di Ahmad Shāmlu, poeta ribelle del ’900 persiano, con prefazione di Maurizio Pistoso (Centro Essad Bey, “Kharabat. Collana di letterature orientali”).
 
Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Libreria, Tradizione

Pubblicato da Ereticamente il 18 Maggio 2018

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • Fiume Città Sacra

  • fiuggi 18 maggio

  • Udine 15 giugno

  • fuoco di vesta

  • siamo su telegram

  • Pio Filippani Ronconi 1

    Pio Filippani Ronconi 2

    Pio Filippani Ronconi 3

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
  • archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin