fbpx

Altro prenome femminile etrusco – Massimo PIttau

Altro prenome femminile etrusco – Massimo PIttau

Esiste un prenome femminile etrusco, al quale non mi risulta che, per la sua scarsa frequenza, abbia dedicato una particolare attenzione qualche etruscologo. A mio giudizio questo prenome in origine era un cognomen o “soprannome”, il quale alla lunga si è trasformato in praenomen o “nome personale”.

Procedo a trascriverne tutte le forme o varianti come risultano nella II edizione del Thesaurus Linguae Etruscae (ThLE²):

RAVNΘU(S), RAVNTU, RAVUNΘU, RAVUNTU(S), RANΘU.

Sempre a mio giudizio, questo antroponimo etrusco è da connettere col gentilizio masch. lat. Raventius (RNG) ed inoltre con l’aggettivo ravus «rauco, roco, che ha la voce cavernosa» e con l’appellativo ravis «raucedine». Questi vocaboli latini risultano finora di origine ignota (DELL, AEI), ma  dato che essi trovano riscontro nell’etr. RAVE ed inoltre il lat. ravis ha l’accusativo in –im, come gli appellativi etrusco-latini amussis, axis, cratis, curis, glanis, rumis, Tiberis, turris, tussis, ecc., anch’essi molto probabilmente sono di origine etrusca (LLE, Norme 19).

Se ne deduce a fil di logica che molto probabilmente l’antroponimo etr. RAVNΘU(S), RAVNTU, RAVUNΘU, RAVUNTU(-S), RANΘU in origine significasse «rauca, che ha la voce cavernosa, che russa», sia inoltre da intendere come un accrescitivo affettuoso in -U(N) (DICLE 146, LIOE 108; LLE, Norme 7) ed infine si possa svolgere nell’ital. «*Raventona».

Sono notevoli le forme diminutive del nostro prenome RANΘA, RANΘVLA, RANΘULA, che molto probabilmente avevano il significato di «Rantolosa, Russona».

D’altra parte è probabile che le forme originarie dell’antroponimo fossero queste altre: RACVENTU, RAQUVENΘUS, RAQ[U]NΘIA e si possano svolgere in «*Racuventona» (ET, Ru 2.2 – 6:s; REE 65-68,71; ET, Cr 2.22 – 7:2).

Infine c’è da dire che ancora probabilmente la forma RAVNTZA presenta anche la desinenza diminutiva -ZA, per cui dovremmo svolgerla nell’ital. «*Raventonina o *Raventonella».

 

Bibliografia e sigle

AEI Devoto G., Avviamento alla etimologia italiana – Dizionario Etimologico, Firenze 1968².

DELL Ernout A. – Meillet A., Dictionnaire Étymologique de la Langue Latine, IV édit., IV tirage, Paris 1985, Éditions Klincksieck.

DICLE Pittau M., Dizionario Comparativo Latino-Etrusco, Sassari 2009, EDES (Libreria Koinè).

ET Rix H., Etruskische Texte, Editio Minor, I Einleitung, Konkordanz, Indices; II Texte, Tübingen 1991.

LIOE Pittau M., Lessico Italiano di origine etrusca – 407 appellativi 207 toponimi, Roma, Società Editrice Romana, 2012.

LLE Pittau M., Lessico della Lingua Etrusca – appellativi antroponimi toponimi, Roma, Società Editrice Romana, 2012.

REE Rivista di Epigrafia Etrusca, pubblicata nella rivista «Studi Etruschi».

RNG Solin H. et Salomies O., Repertorium nominum gentilium et cognominum Latinorum, Hildesheim-Zürich-New York 1988.

ThLE² Thesaurus Linguae Etruscae, I Indice lessicale, Roma 1978; I Supplemento, 1984; Ordinamento inverso dei lemmi, 1985; II Supplemento, 1991; III Supplemento, 1998. Seconda edizione, Pisa-Roma 2009.

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: etruscologia

Pubblicato da Ereticamente il 14 Ottobre 2016

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

  • Milano 7 dicembre

  • Fai una donazione


  • siamo su telegram

  • firenze 21 novembre

  • afrodite

  • ekatlos

  • Vie della Tradizione 176

  • teatro andromeda

    Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Valerio in Gustavo Adolfo Rol: I «miracoli» e la «scienza» - 4^ e ultima parte - Piervittorio Formichetti

      IL Dott Gustavo Adolfo Rol riusciva a percepire ne... Leggi commento »

    • Dionysos ANDRONIS in Droga ed acque corrosive in Crowley: le Nozze Biochimiche di Peter Pendragon – Luca Valentini

      ALEISTER CROWLEY “The Diary of a Drug Frien... Leggi commento »

    • Nebel in Dal populismo al tribalismo: la nuova frontiera del consenso politico - Ilaria Bifarini

      Bravissima come sempre.... Leggi commento »

    • salvatore civiltà in Le cause mistiche della guerra in Siria e l’accelerazione dei tempi – Mizar dell’Orsa

      Solo oggi ho avuto modo di leggere il Suo signifi... Leggi commento »

    • Graaf in Una scorta per l’ipocrisia – Enrico Marino

      Ma gramellini non e' un giornlista vuole farlo ci ... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    Google Analytics

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin