fbpx

INNO ALLA LUNA – Ginide

INNO ALLA LUNA – Ginide

Invoco la tua luce,
spada che solca il cammino notturno del cuore.
Sei riflesso e faro argenteo su pensieri e azioni umane,
su nascita e morte, su cicli eterni di vita.
Fauna e flora ti chiamano,
attratte e immobili nella notte magica.
Rivolgo a te speranze di risveglio,
equilibrio mondato da follia e vendetta
in un mondo che non vuole vivere né morire.
Inchinata e ignara dei disegni arcani,
ti affido i miei pensieri (tutti) per purificarli.
Madre distante e vicina,
tu che guardi la Terra e le sue Ere,
tu che sanguini luce nel Dedalo di una coscienza moribonda,
stana la matrice del Caos come Arianna col Minotauro,
seguendo il filo della nostra fede.
Disarma, nel silenzio che non tace,
le morte menti di invasori,
aborti che si agitano senza scopo,
predatori di spirito, vampiri di coscienze,
condannati a marcire nel buio.
Sono fonte di delusione divina.
Guardo il tuo volto lucente
che non acceca volontà e slanci puri
ma li accoglie e li rassicura nel suo seno androgino.
Non ha latte da offrire ma il gene di una nuova stirpe,
evoluzione che ogni santo uomo attende.
Tutto il resto precipiterà nel tuo tondo ventre
languida bocca che ogni scoria smaltisce.
Sposta nel giusto verso le maree
che il male affoghi…

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Poesia

Pubblicato da Ereticamente il 3 Agosto 2016

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • afrodite

  • Reggio Calabria 02/09/19

  • ekatlos

  • misteri - ezio albrile

  • tradizione occidentale

  • teatro andromeda

  • conoscenza segreta

  • siamo su telegram

  • Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Sed Vaste in I volti della decadenza, settima parte – Fabio Calabrese

      Michele Simola lei dice cose dette e stradette che... Leggi commento »

    • Sed Vaste in I volti della decadenza, settima parte – Fabio Calabrese

      Michele Simola lei dice cose dette e stradette che... Leggi commento »

    • Michele Simola in I volti della decadenza, settima parte – Fabio Calabrese

      L'unione europea non è costituita dai cittadini e... Leggi commento »

    • Sed Vaste in I volti della decadenza, settima parte – Fabio Calabrese

      Ma non mi venga a minacciare non e' nelle condizio... Leggi commento »

    • Fabio Calabrese in I volti della decadenza, settima parte – Fabio Calabrese

      Max Dewa: i Protocolli dei Savi Anziani di Sion, l... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    Google Analytics

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin