Il migliorarsi – Alessandro Caredda ©

Il migliorarsi – Alessandro Caredda ©

Ho un sacco di canapa13646902_1130655900304947_190813939_o
Annodato nella schiena
Zaino di sapienza,
Un sacco di nonni
Strapieno di anziani
Mi insegnano a non dimenticare
Il bimbo
Carpentiere
Carpe diem,
Falegname,
Operativo, fresa del grezzo
Pescatore
Biologo marino dei naufraghi
Pascolatore
Geografo, pastore dei miei passi,
Scriba e filosofo,
Musicante allegro,
E alchimista del sobrio
E dell’ebbro.
Non ha una scadenza
Il migliorarsi.

Alessandro Caredda ©® Copyright 2016 All rights reserved, tutti i diritti riservati

Se hai letto fino in fondo hai dimostrato interesse per questo contenuto.
Per piacere esprimi una tua reazione cliccando su una delle emoticon
Grazie!

Loading spinner
Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Poesia

Pubblicato da Ereticamente il 2 Agosto 2016

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Commenti

  1. Rosanna Nisticò

    Non ha una scadenza il migliorarsi…

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • le nostre origini

  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
    • Gougenot in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Cara Rita non vorrei essere pessimista ma visto la... Leggi commento »

    • Paola in Il volto feroce del buonismo – Umberto Bianchi

      Scusate la ripetizione del concetto. Credevo che i... Leggi commento »

    • Roberto Nencini in La Merkabah e la conoscenza misterica della stirpe di David – Michele Perrotta

      Chi vive nella " propria" carne ciò che è scritt... Leggi commento »

    • Sed Vaste in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Nemmeno io riesco a commentare Comunque Rita spe... Leggi commento »

    • Sed Vaste in Navigare necesse est. Vivere, non est necesse - Rita Remagnino

      Lei chiama" perdere tempo " Non sono persuaso da... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando