fbpx

Poesie in punta di stiletto a cura di Gianluca Padovan

Poesie in punta di stiletto a cura di Gianluca Padovan

Ebbene sì, in un momento in cui la poesia va ancor meno di moda del saggio ecco un nuovo libro di poesia della coraggiosa Lidia Sella. Giornalista, scrittrice e naturalmente poetessa, ha recentemente pubblicato Strano virus il pensiero.

Spirito libero e disincantato, Lidia Sella scava nell’analisi del mondo moderno traendo l’essenza di osservazioni acute e talvolta feroci. Ma in un momento storico dove apparentemente tutto è dolce, ma il cui retrogusto ha il sapore ferale delle mandorle amare, sa che se vuole andare a mettere in discussione talune verità di pinocchio deve farlo con estrema freddezza e precisione.

La gente non ha tempo, nemmeno di guardarsi allo specchio. Ovvero manca la buona voglia di specchiare la propria anima per poterla esaminare e chiederle se la carcassa sta effettivamente vivendo una vita, oppure si sta nascondendo in una versicolore bolla di sapone attendendo quietamente la dipartita.

I suoi temi preferiti sono quelli dei piccoli e al contempo lunghi istanti, della magari noiosa, ma imprescindibile quotidianità. Essi dovrebbero essere a noi i più noti, ma rimangono quelli maggiormente tenuti nel cassetto, per paura che ci parlino con schiettezza.

Non è un problema: lo fa Lidia nel suo libro: Strano virus il pensiero, La Vita Felice Editore, Milano 2016, € 12.00.

Il resto sono solo dettagli.

 

Scrive Lidia, in una poesia da poco composta e inviatami l’altro giorno:

«Calate le tenebre della bruttezza,

dalla poesia, un grido disperato».

 

Ma la poesia non corre solo sulla punta dello stiletto intinto nell’inchiostro. C’è di più.FrancoParentiBack-page-001

Al Teatro Parenti di Milano, con il patrocinio del Comune, giovedì 5 maggio 2016, alle ore 20.30, si terrà la lettura teatrale a tre voci del precedente libro di Lidia Sella: Eros, il dio lontano – Visioni sull’Amore in Occidente. Ogni dettaglio lo si troverà nella locandina allegata.

L’evento vuole delicatamente cogliere nel profondo i legacci della nostra emotività, per scioglierli su di una tavolozza di Storia, maestra di Vita.

È un evento da non perdere, perché non vi sarà, almeno a breve, alcuna replica. Cogliete l’attimo, ascoltate e leggete il libro.

 

Buona riflessione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Poesia

Pubblicato da Ereticamente il 16 Aprile 2016

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • siamo su telegram

  • Covid-19, denuncia

  • disponibile alla ritter

  • Teurgia - libreria

  • fosforo e mercurio

  • la dimora del sublime

    Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Fabio Calabrese in Scienza e democrazia, settima parte – Fabio Calabrese        

      Primula Nera. Grazie. Levi Strauss è un autore ch... Leggi commento »

    • Primula Nera in Scienza e democrazia, settima parte – Fabio Calabrese        

      "...fondamentale per la loro conservazione..."... Leggi commento »

    • Primula Nera in Scienza e democrazia, settima parte – Fabio Calabrese        

      Curiosamente però un autore come Dominique Venner... Leggi commento »

    • Gaetano Barbella in La musica Principio e Via della Tradizione

      La Cattedrale di Chartres, in Francia, che sorge s... Leggi commento »

    • Livio Cadè in "Omo e fa' ciò che vuoi". Storia di una guarigione - Livio Cadè

      Signor Barbella, sulla storicità di Laozi vi sono... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

g. colli