MISTICA VÖLKISCH

MISTICA VÖLKISCH

MITO DEL SANGUE E METAFISICA DELLA RAZZA
NELL’ETNONAZIONALISMO VÖLKISCH

Federico Prati – Silvano Lorenzoni – Luca L. Rimbotti.
Effepi Edizioni, pagg. 140, Euro 20,00

IL LIBRO – Nel testo, pubblicato in occasione del decennale di fondazione del Sodalizio etnonazionalista völkisch “Identità e Tradizione”, gli autori intendono evidenziare gli aspetti trascendentali, metafisici e numinosi dell’ Idea etnonazionalista völkisch.

DAL TESTO – “Più di dieci anni sono oramai trascorsi dall’atto di fondazione dell’associazione etnonazionalista völkisch “Identità e Tradizione”. I fondamenti concettuali, etici, spirituali e filosofici, nonché la Weltanschauung del nostro Sodalizio etnonazionalista völkisch, sono rimasti immutati in questo decennio e mai subiranno variazioni; essi, infatti, scaturiscono da verità sacre, originarie ed arcaiche e, pertanto, assolute, immodificabili ed eterne. Dieci anni d’attività metapolitica volta, fin dall’inizio, alla diffusione dell’unica Idea‐forza, capace realmente di stravolgere le oscure trame e le infere manovre della Sovversione e, allo stesso tempo, di mobilitare il Volk, ridestandone le immani forze ed energie insite da sempre nella sua eterna essenza animico‐spirituale ed etno‐razziale. Tale Idea‐forza è rappresentata dalla nostra filosofia ed idealità: l’Etnonazionalismo völkisch.”

GLI AUTORI – Federico Prati – Silvano Lorenzoni – Luca L. Rimbotti.

INDICE DELL’OPERA
PREMESSA

Dieci anni di Identità e Tradizione.

CAPITOLO I. IL MITO DEL SANGUE.

CAPITOLO II. SANGUE E SPIRITO.

CAPITOLO III. ANIMA DELLA RAZZA

CAPITOLO IV. METAFISICA DEL SANGUE.

Note Bibliografiche

Se hai letto fino in fondo hai dimostrato interesse per questo contenuto.
Per piacere esprimi una tua reazione cliccando su una delle emoticon
Grazie!

Loading spinner
Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Weltanschauung

Pubblicato da Ereticamente il 9 Dicembre 2014

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • le nostre origini

  • a dominique venner

  • post Popolari

  • Ultimi commenti
  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    navigando