fbpx

«“Il segreto di Italia” e quella strage da cancellare»

«“Il segreto di Italia” e quella strage da cancellare»

a cura di Gianluca Padovan

La recensione al film Il segreto d’Italia a firma di Pietro Cappellari che inoltro alla redazione di EreticaMente non ha certo bisogno di presentazione o di qualsivoglia commento da parte mia perché è chiara, precisa, carica di sentimento.

La recensione di Pietro Cappellari presenta un atto a dir poco eroico in questi tempi di finta pace: il film sull’eccidio di Codevigo (Padova) dove i partigiani trucidarono circa centocinquanta persone.

Mi si conceda un pensiero.

Il Fascismo aveva abdicato già nel 1943 con il gran consiglio massone orchestrato da Grandi & C.

Ma dal 1943 al 1945 la Repubblica Sociale Italiana si oppone all’invasione e agli occhi soprattutto dei comunisti realizza quello che le organizzazioni trasversali mondiali temono di più: l’esistenza di una Repubblica Sociale che batte moneta propria e si batte per la Libertà.

Antonio Bellucco e tutti coloro i quali hanno partecipato a vario titolo alla realizzazione del film hanno compiuto l’atto eroico di fermare nel tempo un momento storico che settant’anni di vessazioni non hanno cancellato.

LEGGI L’ARTICOLO DI PIETRO CAPPELLARI

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Cinema

Pubblicato da Ereticamente il 26 Novembre 2014

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

  • Milano 7 dicembre

  • Fai una donazione


  • roma 14 dicembre

  • siamo su telegram

  • afrodite

  • ekatlos

  • Roma 2 dicembre

  • teatro andromeda

    Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Daniele Bettini in L'eredità degli antenati, nona parte – Fabio Calabrese

      Ho molti articoli sul ciclo delle varie Civiltà A... Leggi commento »

    • Cinzia in “La Tradotta” (prima parte – nn. 1/10)

      Buongiorno, grazie per questo accurato lavoro sul ... Leggi commento »

    • Cono in Leonardo da Vinci e Ruspa da Perdi – Gaspare Brambilla

      Premesso che Leonardo da Vinci resta un Mito per q... Leggi commento »

    • umberto bianchi in I boschi sacri e l’albero cosmico secondo la Tradizione Indoeuropea - Fabrizio Bandini

      Complimenti! Ogni tanto qualcuno che ci rammenta l... Leggi commento »

    • Leporello Rinsavito in L’infezione americana: il Regno della Quantità - Roberto Pecchioli

      il male americano come da tempo non veniva ritratt... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    Google Analytics

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin