fbpx

Onori al Cap. Erich Priebke

Onori al Cap. Erich Priebke
‘Vae victis’ è scritto sulla porta dell’appartamento, zona boccea. Oggi il capitano Erich Priebke, nel silenzio della consegna del soldato al servizio dell’Idea, ha raggiunto i camerati che lo hanno preceduto sul campo dell’Onore… a noi il testimone in nome di un’altra Europa. Im Geist…(Mario M. Merlino)
il sito Ereticamente e tutti gli amici e camerati che lo hanno sostenuto in vita lo accampagnano uniti ed in silenzio e con le fiaccole vive a quel Drakkar che compierà il viaggio verso l’eterno campo degli Eroi

IL TESTO CHE GLI ABBIAMO DEDICATO PER IL 100° COMPLEANNO

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: in memoriam, Priebke

Pubblicato da admin il 11 Ottobre 2013

Commenti

  1. Il portamento, l’incedere, lo sguardo. Tutte queste cose parlano da sole.
    Come sempre sfilerà, dritto. Retto.
    Il resto è marmaglia democratica che si rotola in terra sbavando.

  2. Anonymous

    Il canagliume che lo ha perseguitato in tutti questi anni, specie i politici italiani, distintisi per la loro pusillanimità, lo rendono ancora di più meritorio del nostro rispetto. Riposa In pace e che la terra ti sia lieve.

  3. Gian Franco Spotti

    Addio Erich! Ricorderò sempre con affetto e nostalgia le varie cene fatte insieme nel tuo appartamento durante le mie visite negli anni passati. La canea che ti ha sempre insultato e vituperato non è nemmeno degna di pronunciare il tuo nome. Essi non sanno o non vogliono sapere perciò non possono permettersi il lusso di uscire dalla loro misera ignoranza. Lasciamogliela!
    Riposa In Pace!
    Gian Franco Spotti

  4. Accad

    E per concludere: l’Argentina rifiuta di accoglirne le spoglie mortali.
    Ovviamente in omaggio alla carità cristiana, alla misericordia e a tutte quelle belle parole con le quali i perbenisti, la mattina appena alzati, si sciacquano la bocca.
    Un tribunale non lo riconosce colpevole, si monta la “protesta, i soliti lecca c… invalidano le decisioni del tribunale e, per finire, negano le ultime volontà.
    I fatti e solo i fatti valgono più di mille parole.

  5. Accad

    Non è finita.
    Ora è il vicariato di Roma a rifiutare l’utilizzo di una chiesa per la cerimonia esequiale del capitano Priebke.
    Messaggino per i fedeli di Vostra Romana Chiesa:
    Un musulmano dopo aver letto la Bibbia disse “La Bibbia è certamente superiore al Corano ed io mi farei cristiano se i cristiani non fossero così poco cristiani” (Detto veramente da un musulmano).
    Ipocriti, falsi, spergiuri, diffamatori, truffatori e…traditori (Schuster docet). Non c’é limite alla bassezza umana.

  6. Anonymous

    Onore al camerata Herik

  7. Anonymous

    Buon giorno,
    avere visto dove la vigliaccheria umana possa arrivare, è qualche cosa che mi offende da ex militare e da italiano.
    Prendere a calci il feretro che traspota le spoglie mortali del Cap Erich Priebke, è la dimostrazione che queste persone non hanno rispetto per i morti, ed io penso che se non si ha rispetto per i morti, figurarsi per i vivi, e questi avrebbero l’ardire di governarci?
    Povera Italia
    Ho assistito alle passerelle politiche fatte su un cadavere.
    Oggi sembra che la cosa più importante sia quella di fare la gara a chi fa gli insulti più feroci all’indirizzo di un cadavere.
    Questi sono gli stessi che ho visto gridare 10,100,1000, nassiriya,
    Vergogna ancora vergogna.
    Henri di Lagarde

  8. Herni, condividiamo il tuo disappunto. E’ stato triste in questi giorni assistere inermi a questa vergogna. Con la memoria siamo ritornati a piazzale Loreto. Niente di nuovo, quindi. Questa è l’eredità che ci ha lasciato la resistenza. Qui non ci sono ne vinti ne vincitori perchè a perdere in Onore e Dignità è la nostra Nazione e la nostra immagine nel mondo. Dove una cultura sinistra basata su odio, rancore, vittimismo, falsità, ipocrisia e vendetta raggiunge il culmine dell’ opera in perfetta salsa shylockiana noi rispondiamo composti e serrati nella diffusione dei valori della nostra cultura classica, esempio di Bellezza e Giustizia perchè noi siamo lo stupendo vivere in un mondo di morti

  9. Anonymous

    Caro Admin,
    non vi era bisogno di scomodare Shakespeare, con il suo personaggi immaginario, del mercante di Venezia.
    Parliamo, degli ”Eroi”, come i componenti dell’agguato di via Rasella a Roma.
    Uno di questi, medaglia d’argento al valor militare.
    Di seguito la motivazione
    omiss Durante l’occupazione nazista della capitale emergeva al comando di un GAP per capacità organizzativa, indefessa attività, intrepido ardimento. Nelle vie e nelle piazze dell’Urbe, e particolarmente il 18 dicembre 1943 e il 23 marzo1944, combatteva contro i nazifascisti in una lunga serie di scontri e di agguati che diedero larga risonanza al suo nome.»
    Agguato dal dizionario italiano:
    Aggressione inaspettata, insidiosa; tranello preparato ai danni di qualcuno.
    Oltre al termine della citazione, che parla da se, ebbe sicuramente risonanza il suo nome ed il nome degli altri ”Eroi”, che non presentandosi alle autorità tedesche fecero deliberatamente e vigliaccamente fare la rappresaglia, con il rapporto di 1/10.
    Ricordo che per gli alleati il rapporto di rappresaglia poteva arrivare sino a 1/200.
    Dopo quasi un anno, avevano dimenticato un vero EROE Italiano, Salvo D’Acquisto, ma questi ha dimostrato di essere un vero uomo.
    Però siccome la storia vera, quella dei fatti veri non deve essere raccontata, per non fare vergognare i figli di quei tanti ” Eroi”, i quali sapevano solo uccidere vigliaccamente i bambini, come quello dilaniato in via Rasella.
    Vorrei tanto che si avesse il coraggio di mettere ad un tavolo protagonisti e comprimari dall’una e dall’altra parte, come in un conclave, e farli uscire solo dopo che ciascuno con onestà politica ed intellettuale avranno riscritto la storia vera, nel bene e nel male.
    Ancora ONORE al Cap. Erich Priebke
    Henri di Lagarde

  10. Anonymous

    onore all’eroico Capitano

  11. Anonymous

    mi sono sentita molto amareggiata di constatare come al solito gli effetti dell’ignoranza e della propaganda filo-giudaica, un’autentica programmazione mentale che affligge l’umanità da millenni: “quando il Messia (grasse risate) verrà ogni ebreo avrà 2800 schiavi (gentili)”

    al vedere cos’è successo a roma la bile mi è salita, a quale schifo siamo ridotti.

    riposi in pace il capitano, gli Dei lo proteggano.

  12. Anonymous

    Cari lettori,
    siamo al 4 di Novembre, ed ancora la salma del Cap. erich Priebke, non trova riposo.
    Fortuna che siamo in un paese civile, dove la giustizia trionfa sempre, l’italia culla del diritto Romano, dove tutto e tutti vengono rispettati, sic…..ed invece.
    Questa Italia, e questi italiani, hanno già dimenticato l’evasione del Cap, Herbert Kappler.
    Allora non vi furoni dimostrazioni, perchè all’Italia servivano i soldi in prestito dalla germania, e quindi neanche la sinistra di allora fece scendere in piazza il suo braccio ”armato”
    Oggi nella nostra bella Italia democratica, rispettosa delle leggi, dove i diritti di tutti vengono rispettati, abbiamo ancora una salma a cui dare riposo.
    Vergogna Vergogna Vergogna
    henri di Lagarde

Lascia un commento

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

g. colli