fbpx

JULIUS EVOLA Cinquant’anni di Cavalcare la Tigre

JULIUS EVOLA Cinquant’anni di Cavalcare la Tigre

È in distribuzione

JULIUS EVOLA

Cinquant’anni

di Cavalcare la Tigre

1961-2011

di: Giandomenico Casalino, Gennaro Malgieri

Andrea Scarabelli e Marcello Veneziani

A cura di Gianfranco de Turris

Edizioni Controcorrente

Pagine 80 – euro 10

Pubblicato nel 1961, ma scritto dieci anni prima, Cavalcare la tigre è uno dei più famosi e diffusi libri di Julius Evola.
Un libro frainteso da chi credeva di leggervi un appello alla diserzione dalla militanza politica ma anche da quanti ritennero necessarie scorciatoie velleitarie-rivoluzionarie.
Era semplicemente l’opera ispiratrice di una autentica e duratura rivolta
contro il mondo moderno.
Cavalcare la tigre, dunque, si porta dietro la fama di «libro proibito».
Sicché per i cinquant’anni della sua prima edizione lo hanno esaminato da diversi punti di vista Giandomenico Casalino, Gennaro Malgieri, Andrea Scarabelli e Marcello Veneziani, mettendone in risalto le diverse valenze e il suo impatto su tre generazioni, la sua attualità dopo mezzo secolo.
Fu scritto in una Italia alle prese con l’eredità del dopoguerra e ostaggio della polizia del pensiero catto-comunista. Erano ancora da venire gli anni della riscoperta degli intellettuali della Crisi, da Cari Schmitt a Julius Evola, da Oswald Spengler a Ernst Jringer a Gottfried Benn. In quel tempo l’intellighenzia di sinistra inneggiava all’invasione dell’Ungheria da parte dei carri armati sovietici.
Cavalcare la ligre era anticipatore della crisi di coscienza del tempo ed evocatore di una Cultura che confliggeva con il conformismo dominante. Julius Evola era un maestro della tradizione che imponeva disciplina, cultura e capacità meta-storica. La tigre corre ancora senza freni. L’«epoca della dissoluzione» non si è conclusa. La lezione di Julius Evola indica una scelta di vita ancora valida. Ma la tigre non si lascia cavalcare da tutti…
GIANDOMENICO CASALINO è studioso del mondo classico greco-romano, nelle sue dimensioni giuridico-religiose e filosofico-politiche. Ha pubblicato vari libri, tra gli ultimi: L’Origine (2009), Lo specchio del mondo (2010), La Conoscenza Suprema (2112).
GENNARO MALGIERI è autore di studi su Costamagna, Evola, Schmitt, Rocco. Analista politico, ha pubblicato: Su Schmitt (1988,) Ideatio italiano. Il pensiero del Novecento (2001) Alfredo Rocco e le idee del suo tempo (2004). Ha diretto i quotidiani Secolo d’Italia e L’indipendente. Ha fondato e diretto la rivista Percorsi.
MARCELLO VENEZIANI filosofo, giornalista, si e occupato di Evola sin dalla tesi di laurea dedicata al suo pensiero filosofico (1979) e poi ripubblicata col titolo Evola Ira filosofia e tradizione (1984). Tra le sue opere, La rivoluzione conservatrice in Italia (1994), Di padre in figlio. Elogio della Tradizione (2001) e Dio, patria e famiglia (2012).
ANDREA SCARABELLI collabora con la cattedra di Storia della Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, con la Scuola Romana di Filosofia Politica e la Fondazione Julius Evola. Direttore della rivista Antarès.
Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Julius Evola, Libreria

Pubblicato da Ereticamente il 24 Giugno 2013

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • siamo su telegram

  • ekatlos

  • afrodite

  • la dimora del sublime

    Pio Filippani Ronconi 1

  • emergenza vaccini

    Vaccini: Cosa non conosciamo? Storia,tabelle e grafici mai visionati – Vacciniinforma

    di Ereticamente

    VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO? Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si riman[...]

  • post Popolari

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Bruno Fanton in L’ Europa ripugnante – Roberto Pecchioli

      Letto con vivo interesse. Però per quanto concern... Leggi commento »

    • Cono in L’ Europa ripugnante – Roberto Pecchioli

      Caro Roberto, ti leggo sempre per la "magia" che e... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Prometeo e il Virus – Umberto Bianchi

      Coloro che gli dei vogliono distruggere prima li r... Leggi commento »

    • Ermanno Persico in L’ Uomo e l’invisibile: torna in libreria il capolavoro di Jean Servier - Giovanni Sessa

      Ho visto nel sito dell'associazione iduna che il p... Leggi commento »

    • Maria Cipriano in Quando verrà l’ora di render giustizia a Mussolini? – Francesco Lamendola

      Gagliano, ma si rende conto? Il volumetto da lei c... Leggi commento »

  • archivio ereticamente

    Tag

    Newsletter

    Google Analytics

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

g. colli