Etnonazionalismo 0 Commenti

Dalla parte della Luce. Sempre

Dalla parte della Luce. Sempre

Non c’è modo migliore di salutare la definitiva dipartita di un disumano subumano come Riina con il ricordo di coloro che, per anni, si batterono per eradicare, in questo caso dalla Sicilia, il fenomeno mafioso. Un fenomeno mafioso, cosa nostra, che in Sicilia ha potuto beneficiare per decenni dell’appoggio della mafia italo-americana grazie a cui, […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 19 novembre 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Come natura insegna

Come natura insegna

Sono rimasto negativamente impressionato dalla quantità e qualità di specie alloctone (sia animali che vegetali) che sono da anni presenti sul territorio bergamasco, in cui ormai si sono acclimatate, sono proliferate e, approfittando della consueta imbecillità umana, hanno dato il loro pernicioso contributo alla degradazione dell’ambiente essendo specie pericolose per la biodiversità e l’integrità dell’habitat […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 12 novembre 2017

Etnonazionalismo 5 Commenti

L’Italia esiste oppure no?

L’Italia esiste oppure no?

Come è noto i detrattori dell’Italia (di nord, sud, centro e isole, esistono ovunque) sono soliti aggrapparsi disperatamente alle parole, distorte, del Metternich, di un forestiero, cioè, esponente di un impero multietnico, multireligioso e multilinguistico (il che è tutto dire…), relative all’Italia come mera espressione geografica. Non sorprende affatto che un nemico dell’autodeterminazione italiana si […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 5 novembre 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

Il nuovo corso leghista e la grande sfida dell’Italia etnofederale

Il nuovo corso leghista e la grande sfida dell’Italia etnofederale

Con Matteo Salvini che cassa la dicitura “Nord” dal simbolo della Lega sembra esaurirsi l’esperienza nordista del partito che fu di Bossi, in favore di un progetto leghista a livello nazionale. Questa è la logica conseguenza di un movimento che, nel 2012, giunto ai suoi minimi storici, venne travolto dagli scandali del “cerchio magico” bossiano, […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 29 ottobre 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Guerra dei sessi, sconfitta di tutti

Guerra dei sessi, sconfitta di tutti

Una comunità sana è una comunità coesa in tutte le sue parti, dove il rapporto tra le varie categorie umane che la compongono è incentrato sulla sintonia ed è teso al raggiungimento del benessere e dello sviluppo. Solidarietà, cameratismo, responsabilizzazione, autentico spirito comunitaristico sono gli antidoti ai veleni postmoderni forieri di liquidità e relativismo, che […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 22 ottobre 2017

Etnonazionalismo 4 Commenti

Prima dello stato viene il destino dei popoli

Prima dello stato viene il destino dei popoli

La questione catalana, come quella scozzese, e il referendum per le autonomie voluto dai leghisti di Veneto e Lombardia, portano alla ribalta il tema dell’indipendentismo e dell’autonomismo, calandolo nella realtà dell’Europa occidentale dove, e per fortuna, queste problematiche non vengono vissute col coltello tra i denti come nella controparte orientale del continente: la sanguinosissima guerra […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 15 ottobre 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Separatismo e libertà: l’illusione dell’equazione catalana

Separatismo e libertà: l’illusione dell’equazione catalana

Sono giorni ormai che l’impazzare delle notizie sulle vicende iberiche relative allo scontro Madrid – Catalogna, per quanto concerne la farsesca indipendenza di quest’ultima, ha coinvolto anche il nostro Paese e i suoi settori politici e culturali identitari. Gli indipendentisti de noantri, dal Veneto alla Sardegna, dai duosiciliani ai padanisti, si sono nettamente schierati dalla […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 8 ottobre 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

La buona scuola: quella patriottica

La buona scuola: quella patriottica

Si fa sempre un gran parlare di vaccini e vaccinazioni contro le principali malattie che potrebbero minare la salute, in particolare dei nostri figli, e il dibattito che pone al centro l’obbligatorietà della profilassi sembra inesauribile grazie alla contrapposizione e alla frattura insanabile tra chi è pro e chi è contro. Sono, si capisce, questioni […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 1 ottobre 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

50 validi motivi per difendere l’Italia e la sua identità – Parte IV

50 validi motivi per difendere l’Italia e la sua identità – Parte IV

Continua la rassegna sulle 50 buone ragioni che, a mio avviso, rappresentano altrettanti validi motivi per difendere e preservare la natura etnonazionale dell’Italia, in quanto patria storica plurimillenaria e non vuoto contenitore ottocentesco di popoli disparati, come vanno affermando i suoi detrattori stranieri e, cosa peggiore, interni, quasi sempre utili idioti al servizio della causa […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 17 settembre 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Separatismi? L’Europa ha bisogno di Reconquista!

Separatismi? L’Europa ha bisogno di Reconquista!

In questi giorni abbiamo assistito, per l’ennesima volta, ad una serie di attacchi islamisti all’Europa e al mondo europeo: Germania, Finlandia, Siberia e Catalogna. L’attentato più sanguinoso, anche per la dinamica e gli intenti dei terroristi (ovviamente, come sempre, di estrazione afroasiatica), è stato senza dubbio quello che ha colpito la capitale catalana, Barcellona, in […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 20 agosto 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

Non gettiamo l’Italia con l’acqua sporca del mondialismo

Non gettiamo l’Italia con l’acqua sporca del mondialismo

Come è risaputo, un tempo professavo un lombardismo radicale (a tratti, diciamocelo, parecchio esasperato e grottesco) che teneva in completa non cale l’Italia e l’italianità e per quanto non spudoratamente indipendentista (essendovi ben altre priorità) decisamente orientato ad una separazione dal resto del Paese, a partire dalle basi etno-culturali. Tre anni fa il cambio d’indirizzo, […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 13 agosto 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Un terribile vuoto spirituale da colmare con Identità e Tradizione

Un terribile vuoto spirituale da colmare con Identità e Tradizione

Solitamente quando si viene a parlare di crisi spirituale e di tramonto dell’Occidente (concetto perverso che è meglio lasciar perdere, essendo oggi completamente inflazionato dalle paranoie atlanto-sioniste di stampo fallaciano) si pensa in automatico al declino della fede cristiana, segnatamente cattolica, e alla secolarizzazione delle genti europee o collegate all’Europa. Sembra che l’accezione di “religione” […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 6 agosto 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

L’eterno complesso italiano del cameriere

L’eterno complesso italiano del cameriere

La patetica vicenda Fincantieri conferma ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, la natura di colonia occidentale di questo Paese, il cui stato è un baraccone messo in piedi appositamente non per dare unità politica agli Italiani e rappresentarne così, al meglio, diritti e doveri, bensì per garantire a chi ha in mano le […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 30 luglio 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

L’Italia è di tutti, tranne che degli Italiani

L’Italia è di tutti, tranne che degli Italiani

Lo stato italiano, come praticamente tutti i suoi omologhi occidentali, è privo di vera sovranità nazionale in quanto ostaggio, sin dalla sua nascita (ad eccezione del periodo fascista) di enti sovranazionali che, in particolar modo, hanno a che fare con l’alta finanza globale, col grande capitale apolide gestito dai soliti noti. La privazione di sovranità […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 23 luglio 2017

Etnonazionalismo 6 Commenti

La cialtroneria senza fine dei professionisti dell’antifascismo

La cialtroneria senza fine dei professionisti dell’antifascismo

Premessa: ritengo che trasporre nell’oggi ciò che fu 70-80 anni fa diventi inevitabilmente una cialtroneria, una pagliacciata, perciò per rispetto verso ciò che fu sarebbe davvero il caso di non ripescare pari pari nel passato, con l’inevitabile risultato tragicomico di banalizzare il tutto e di tramutare in una farsa l’originale che, oggi, apparirebbe per l’appunto […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 16 luglio 2017

    sosteneteci&cresciamo


  • evola a milano

  • associazione radici

  • evola

  • libreria ibis bologna

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Adriano Dragotta in La dimensione dell’assurdo, il tempo del Rinoceronte – Roberto Pecchioli

      Scritto magnifico!... Leggi commento »

    • Elena in Il futuro modifica il passato: per una nuova visione del tempo - Emanuele Franz

      Ho letto tutti i libri del Franz. Ne cito solo... Leggi commento »

    • Lorenzo Peyrani in Il futuro modifica il passato: per una nuova visione del tempo - Emanuele Franz

      "What happens when a new work of art is created is... Leggi commento »

    • Lorenzo Peyrani in Il futuro modifica il passato: per una nuova visione del tempo - Emanuele Franz

      Bello, un libro in controcorrente pieno di stimoli... Leggi commento »

    • scienzanofantasciensapls! in La storia dei Siculi fin dalle loro origini - Recensione di Fabio Calabrese

      muhà....chissà perchè Claudio d'Angelo mi ricor... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Osservazioni sul populismo – Fabio Calabrese

    di Fabio Calabrese

    NOTA: L’articolo che segue l’avevo redatto diverso tempo fa, subito dopo “Loro avevano le idee chiare”, del quale è in un cer[...]

  • il soledì

    Dalla parte della Luce. Sempre

    di Paolo Sizzi

    Non c’è modo migliore di salutare la definitiva dipartita di un disumano subumano come Riina con il ricordo di coloro che, per anni, si battero[...]

  • eretico

    Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

    di Ereticamente

    Dove eravamo rimasti? Ah, si… Ai migranti che erano una risorsa e che stavano lavorando per noi: per fare i lavori che gli italiani non vogliono[...]

  • controstoria

    Il 18 Settembre 1943 nasceva la Repubblica Sociale Italiana. Le Brigate Nere di Alessandro Pavolini ne saranno l’anima popolare, idealistica e rivoluzionaria – Maurizio Rossi

    di Ereticamente

    La rilettura storica dell’esperienza della Repubblica Sociale Italiana – la cui nascita venne annunciata da Benito Mussolini il 18 Settembre 1943 [...]