Se anche la regina Elisabetta va in Paradiso (fiscale). Roberto PECCHIOLI

Se anche la regina Elisabetta va in Paradiso (fiscale). Roberto PECCHIOLI

“Il divorzio tra Banca d’Italia e Tesoro (1981)”

“Il divorzio tra Banca d’Italia e Tesoro (1981)”

Il grande imbroglio

Il grande imbroglio

Il debito pubblico: una truffa che non avrà mai fine

Il debito pubblico: una truffa che non avrà mai fine
Attualità 0 Commenti

Forconi e forchettoni

Forconi e forchettoni

di Enrico Marino Le manifestazioni spontanee di disagio sociale ai limiti dell’esasperazione che in questi giorni invadono le piazze e le strade del Paese sono state immediatamente percepite dal Potere come una minaccia diretta e un attentato alle istituzioni democratiche. Per questo il governo, per bocca del ministro degli Interni, s’è affrettato a bollarle di […]

Pubblicato da admin il 14 dicembre 2013

Attualità 1 Commento

La grande truffa

La grande truffa

di Flores Tovo Già negli anni Settanta del 1900, i detentori dei grandi capitali cominciavano a comprendere che i profitti accumulati attraverso la produzione di merci stavano calando. Sicché la vecchia e abbandonata teoria di Marx sulla caduta tendenziale del saggio di profitto, dovuta all’impiego sempre più intensivo del capitale costante (l’apparato tecnico) e alla […]

Pubblicato da Flores Tovo il 4 dicembre 2013

Banche 3 Commenti

L’ordine esecutivo n°11.110: forse Kennedy aveva visto giusto

L’ordine esecutivo n°11.110: forse Kennedy aveva visto giusto

di Michele Rallo Vi è un episodio della vita di John Fitzgerald Kermedy, 35° Presidente degli Stati Uniti d’America, che è stato sistematicamente ignorato o minimizzato da quasi tutte le biografie a lui dedicate. Si tratta dell’emanazione di un decreto presidenziale — l’Ordine Esecutivo n° 11.110 del 4 giugno 1963 — che ordinava al Dipartimento […]

Pubblicato da admin il 10 novembre 2013

Attualità 1 Commento

Usa e getta: anche l’America è vittima della finanza

Usa e getta: anche l’America è vittima della finanza

di Michele Rallo La spocchia è sempre quella del miserabile divenuto ricco di colpo, convinto che tutto possa essere comprato col denaro sonante. Continua a decretare la vita e la morte di intere nazioni, continua a piazzare ordigni nucleari ed altri marchingegni mortiferi (vedi MUOS) nelle basi disseminate sul territorio degli Stati vassalli, continua ad […]

Pubblicato da admin il 2 novembre 2013

Economia 3 Commenti

Anni cruciali

Anni cruciali

L’anno cruciale della nostra storia recente è senz’altro il 1992. Un anno in cui avvennero fatti decisivi mentre erano capi del governo di centro-sinistra  Andreotti, al suo 7° mandato,  e dal 29 settembre Amato. Tali fatti decisivi riguardarono: 1) l’adesione del trattato di Maastricht, impostato su parametri fortemente neo-liberisti e monetaristi, il 7 febbraio; 2) il convegno […]

Pubblicato da Flores Tovo il 13 settembre 2013

Attualità 2 Commenti

Grillo è contro l’Europa: ecco perché mi piace

Grillo è contro l’Europa: ecco perché mi piace

di Michele Rallo Non ho votato Grillo alle scorse elezioni, ma solamente per un fatto sentimentale: fino a quando sulla scheda elettorale sarà pre­sente un simbolo che si ricollega al mio mondo (nella fattispecie La Destra di Storace) il mio voto andrà a quel simbolo. Non ho votato Grillo — dicevo — ma lo avrei […]

Pubblicato da admin il 15 marzo 2013

Cancelliere 2 Commenti

La crisi dell’Euro nei programmi delle elezioni politiche del 2013

La crisi dell’Euro nei programmi delle elezioni politiche del 2013

Fuggiamo dalla passiva accettazione dei luoghi comuni di Luca Cancelliere Il dibattito sulla politica economica in Italia si distingue per la scarsa attenzione ai problemi tecnici e per l’adesione conformistica alle tesi veicolate dai “mass media” nazionali, controllati dai gruppi economici legati alle oligarchie finanziarie internazionali. Prevale dunque l’accettazione passiva dell’europeismo più spinto, con lievi […]

Pubblicato da admin il 6 febbraio 2013

City 0 Commenti

I padroni della finanza

I padroni della finanza

di Enrico Marino Il modello imperiale britannico è sempre stato un’impresa finanziaria in cui le considerazioni morali erano sempre messe in secondo piano rispetto all’urgenza del profitto. Anzi, le espansioni coloniali inglesi rispondevano a progetti intrinsecamente criminali, nel senso che facevano affidamento sugli utili derivanti dallo schiavismo e dalla vendita di stupefacenti. Una fase dell’Impero […]

Pubblicato da admin il 22 novembre 2012

    sosteneteci&cresciamo


  • solstizio pietas

  • libreria ibis bologna

  • evola

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • DAmod1 in L'eterna polveriera mediorientale e il ruolo dell'Europa

      ... dietro l’occupazione militare sionista della... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Etica, politica, religione – Fabio Calabrese

      C'è ancora molto da svelare sul vero significato ... Leggi commento »

    • GiulioF in Aveva ragione Marx, dopotutto... - Roberto Pecchioli

      https://youtu.be/N7Lt-kHqVIw Lo dice con franch... Leggi commento »

    • DAmod1 in Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

      ... quanta ipocrisia c'è dietro il diritto umanit... Leggi commento »

    • DAmod1 in Aveva ragione Marx, dopotutto... - Roberto Pecchioli

      Se sapessi scrivere quello che penso, scriverei es... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Osservazioni sul populismo – Fabio Calabrese

    di Fabio Calabrese

    NOTA: L’articolo che segue l’avevo redatto diverso tempo fa, subito dopo “Loro avevano le idee chiare”, del quale è in un cer[...]

  • il soledì

    L’eterna polveriera mediorientale e il ruolo dell’Europa

    di Paolo Sizzi

    Se non fosse che dietro l’occupazione militare sionista della Palestina ci sono tutti gli sporchi interessi turbo-capitalistici dell’imper[...]

  • eretico

    Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

    di Ereticamente

    Dove eravamo rimasti? Ah, si… Ai migranti che erano una risorsa e che stavano lavorando per noi: per fare i lavori che gli italiani non vogliono[...]

  • controstoria

    Il 18 Settembre 1943 nasceva la Repubblica Sociale Italiana. Le Brigate Nere di Alessandro Pavolini ne saranno l’anima popolare, idealistica e rivoluzionaria – Maurizio Rossi

    di Ereticamente

    La rilettura storica dell’esperienza della Repubblica Sociale Italiana – la cui nascita venne annunciata da Benito Mussolini il 18 Settembre 1943 [...]