fbpx

Walter Benjamin e la filosofia del ’900 – Giovanni Sessa

Walter Benjamin e la filosofia del ’900 – Giovanni Sessa

Gli asini di Cavour – Roberto Pecchioli

Gli asini di Cavour – Roberto Pecchioli

Itinerari non opere: i sentieri interrotti di Cioran – Giovanni Sessa

Itinerari non opere: i sentieri interrotti di Cioran – Giovanni Sessa

Filosofi e stagnini – Roberto Pecchioli

Filosofi e stagnini – Roberto Pecchioli
Filosofia 1 Commento

Neomania. L’ossessione per il nuovo – Roberto Pecchioli

Neomania. L’ossessione per il nuovo – Roberto Pecchioli

L’ossessione per tutto ciò che è nuovo è una delle più sorprendenti caratteristiche della nostra epoca. E’ una smania, una vera e propria patologia di massa, una malattia dell’anima, la neomania. Se ne sono resi conto anche intellettuali del campo progressista. Scriveva il comunista ortodosso Alberto Asor Rosa diversi anni or sono: viviamo un presente […]

Pubblicato da Roberto Pecchioli il 10 novembre 2018

Filosofia 1 Commento

La geopolitica della Terza Roma – Aleksandr Dugin

La geopolitica della Terza Roma – Aleksandr Dugin

Il territorio della Russia contemporanea, prima dell’Unione Sovietica (URSS) e prima ancora dell’Impero russo, costituisce l’Heartland; cioè il nucleo terrestre (tellurocratico) dell’intero continente eurasiatico. Mackinder, considerato il padre della geopolitica, chiama questa zona “il perno geografico della storia”. L’Heartland non è una caratteristica della cultura degli slavi orientali, ma nel corso del loro processo storico, […]

Pubblicato da Ereticamente il 28 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Schopenhauer come educatore musicale – 5^ parte – Stefano Eugenio Bona

Schopenhauer come educatore musicale – 5^ parte – Stefano Eugenio Bona

“Vi sono tre immagini dell’uomo che la nostra epoca moderna ha eretto una dopo l’altra e dalla cui visione i mortali prenderanno ancora a lungo l’impulso per una trasfigurazione della loro vita: l’uomo di Rousseau, l’uomo di Goethe e infine l’uomo di Schopenhauer. Di queste la prima è la più ardente e può contare su […]

Pubblicato da Ereticamente il 27 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Schopenhauer come educatore musicale – 4^ parte – Stefano Eugenio Bona

Schopenhauer come educatore musicale – 4^ parte – Stefano Eugenio Bona

Un fiume che scorre… Nessuna arte può rappresentare con parole dinanzi ai nostri occhi lo scorrere di una massa d’acqua variamente agitata, secondo tutte le sue mille onde, ora piatte e ora gibbose, impetuose e schiumanti; la parola può solo contare e nominare scarsamente le variazioni, ma non può rappresentare visibilmente i trapassi e le […]

Pubblicato da Ereticamente il 20 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

L’Occidente e la sua sfida – Aleksandr Dugin

L’Occidente e la sua sfida – Aleksandr Dugin

  Che cosa si intende per “Occidente”?   Il termine “Occidente” può essere interpretato in diversi modi. Quindi è prima di tutto necessario chiarire cosa intendiamo con questo termine e come questo concetto si è evoluto nel tempo. È evidente che “Occidente” non è un termine puramente geografico. La sfericità della Terra renderebbe tale definizione […]

Pubblicato da Ereticamente il 18 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Angelo Tonelli e la Politica che non deve negare la Sapienza – Simona Giorgi

Angelo Tonelli e la Politica che non deve negare la Sapienza – Simona Giorgi

Con il suo ultimo libro “La degenerazione della politica e la democrazia smarrita” (Armando Editore), Angelo Tonelli torna a proporre temi e questioni di indubitabile urgenza e necessità. Se negli anni Novanta la sua profetica percezione e denuncia della crisi eco-antropologica poteva suscitare reazioni di scetticismo e forse di incredulità, oggi il richiamo ad una […]

Pubblicato da Ereticamente il 17 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Schopenhauer come educatore musicale – 3^ parte – Stefano Eugenio Bona

Schopenhauer come educatore musicale – 3^ parte – Stefano Eugenio Bona

“Lo studio della musica, nel vasto senso platonico, secondo il quale la “musica” abbraccia tutte le arti su cui presiedono le muse nella mitologia greca, dovrebbe portarci a saper intendere con finezza tutti i caratteri superiori della natura dell’uomo” (1) L’estetica di Schopenhauer iniziò a diffondersi fin dai suoi ultimi anni di vita, in cui […]

Pubblicato da Ereticamente il 13 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Schopenhauer come educatore musicale – 2^ parte – Stefano Eugenio Bona

Schopenhauer come educatore musicale – 2^ parte – Stefano Eugenio Bona

Wagner e la musica absoluta Nell’estetica primo-romantica la musica venne vista come la Fenice Araba che squarcia il buio del materialismo ed i Wackenroder, i Tieck, gli Hoffman nella struttura della sinfonia trovarono quella metafisica strumentale per cui parlarono di musica absoluta, liberata da legami di ogni tipo: utilità visive, teatrali, coreutiche, liturgiche, militari… Da […]

Pubblicato da Ereticamente il 6 ottobre 2018

Filosofia 0 Commenti

Schopenhauer come educatore musicale – 1^ parte – Stefano Eugenio Bona

Schopenhauer come educatore musicale – 1^ parte – Stefano Eugenio Bona

Da che cosa dipende, in tutto il mondo, Che si giunga a guarire? Per chiunque è un diletto sentire il suono arrotondarsi in note (1) La teoria della musica in Schopenhauer occupa il capitolo 52 del primo volume del Mondo come Volontà e Rappresentazione, a conclusione del Libro Terzo: “Il mondo come rappresentazione” – programmaticamente, […]

Pubblicato da Ereticamente il 29 settembre 2018

Filosofia 0 Commenti

Appunti sul modello dionisiaco del Superuomo di Nietzsche

Appunti sul modello dionisiaco del Superuomo di Nietzsche

Uno degli aspetti meno sondati del pensiero di Nietzsche è il fondamento dionisiaco del Superuomo, quasi a dispetto dello stesso teorizzatore dello Uebermensch. Infatti, Nietzsche considerava il dionisismo un elemento caotico e pervertitore nella società occidentale e gli opponeva il principio solare apollineo, ordine e bellezza del kosmou. Ma, quasi ossimoricamente, proprio il Superuomo possiede […]

Pubblicato da Ereticamente il 9 settembre 2018

Filosofia 3 Commenti

Neoliberismo, una distopia realizzata – Roberto Pecchioli

Neoliberismo, una distopia realizzata – Roberto Pecchioli

L’ideologia neoliberale è l’ultimo “a priori” ammesso della nostra morente civilizzazione. Ovvio: i suoi sostenitori sono i proprietari del mondo, a partire dal sistema di comunicazione, informazione, intrattenimento, cultura. Uno dei meccanismi della visione dominante è il rovesciamento di ogni ordine naturale, tanto che si potrebbe affermare che l’Occidente contemporaneo è in lotta continua con […]

Pubblicato da Roberto Pecchioli il 12 agosto 2018

    Fai una donazione


  • Napoli 8 dicembre

  • napoli 16 marzo 2019

  • siamo su telegram

  • speciale evola

  • iniziazione e tradizione

  • tradizione classica

  • tradizione

  • emergenza vaccini

    Ereticamente intervista il dott. Stefano Montanari, a cura di Roberta Doricchi

    di Ereticamente

    – Possiamo cominciare con l’intervista rilasciata dalla nostra ministra della salute alla rivista Vanity Fair [https://www.vanityfair.it/news/poli[...]

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Anton in Pavolini dopo l’8 settembre: è davvero un enigma? – Francesco Lamendola

      Un punto, secondo me, importante: Non sono d'ac... Leggi commento »

    • Palingenius in La messa “in sonno” del Tradizionalismo e la Nuova Destra 2.0 - Massimo Salvatori

      Anche se non condivido al 100% l'impostazione dell... Leggi commento »

    • Michele Ruzzai in Il “Manifesto della diversità umana”: una “reductio a Friends”? - Michele Ruzzai

      Grazie, caro Pier!... Leggi commento »

    • Pier Ferreri in Il “Manifesto della diversità umana”: una “reductio a Friends”? - Michele Ruzzai

      Un assioma 'sacro' dell'universo di Star Trek, ide... Leggi commento »

    • Annibale in Pavolini dopo l’8 settembre: è davvero un enigma? – Francesco Lamendola

      Denigrano ancora i morti per giustificare le nefa... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

g. casalino

c. bene

J. Thiriart

m.houellbecq

a. dugin