Paolo Sizzi

Lombardo orobico, Italiano, Europeo, classe 1984. Letterato, sulla Rete dal 2006, da sempre cultore di valori identitari e tradizionali. Senza rinnegare la formazione völkisch evolve il pensiero nell’Italianesimo Sangue e Suolo, coerente con un disegno etnonazionale federalista. Appassionato di antro-genetica, si definisce Nordomediterranide, fusione di elementi ario-italici/celtici con il sostrato ligure. E la Lombardia è proprio questo: una terra ligure e alpina arianizzata da Celti e Italico-Romani, e con un benefico tocco germanico.

Il democratico dispotismo dei regimi occidentali

Il democratico dispotismo dei regimi occidentali

La bontà dell’italica Lombardia contro le cialtronerie padaniste

La bontà dell’italica Lombardia contro le cialtronerie padaniste

La sacralità della vita sotto attacco relativista

La sacralità della vita sotto attacco relativista

Scegliamo l’ethos, scegliamo la Vita

Scegliamo l’ethos, scegliamo la Vita
Etnonazionalismo 4 Commenti

Quando l’aborto si fa attentato contro la Comunità

Quando l’aborto si fa attentato contro la Comunità

“L’utero è mio e me lo gestisco io”, scandiscono, ancor oggi, le isteriche gonnelle (post)femministe, col cervello imbevuto di castronerie ideologiche. Loro si sentono delle eroine, delle paladine del genere femminile contro tutto e tutti, ma le poverine non si accorgono di come siano null’altro che uno strumento nelle mani della propaganda di regime mondialista, […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 26 febbraio 2017

Etnonazionalismo 2 Commenti

Solo gli Italiani possono salvare l’Italia

Solo gli Italiani possono salvare l’Italia

Arte e cultura ricoprono un ruolo fondamentale nell’educazione dei più giovani, ma anche nella vita degli adulti, e soprattutto in Italia assumono una connotazione straordinaria che fa del nostro Paese un unicum in tutto il mondo. Anche il turismo può rientrare in questo ambito, in particolar modo considerando le città d’arte e quelle di importante […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 19 febbraio 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Le minoranze storiche d’Italia

Le minoranze storiche d’Italia

Avendo passato in rassegna, ormai un bel po’ di mesi fa, i precipui areali etno-culturali dell’Italia, che ricordo essere, a mio modesto parere, sei (Lombardia, Venethia, Etruria, Ausonia, Enotria e Sardegna), mi sembra giusto, anche se dopo del tempo, completare la precedente carrellata dando uno sguardo alle minoranze storiche, europee, presenti in Italia da svariati […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 5 febbraio 2017

Etnonazionalismo 13 Commenti

L’Italia nazionale contro l’italietta statale

L’Italia nazionale contro l’italietta statale

La sfida, anche politica, che si pone in atto in Italia consiste nel riuscire, finalmente, a ridare vita a quello che è il nerbo nazionale del Paese e che non coincide minimamente con l’attuale repubblica italiana o con il suo antecedente monarchico. Anzi, il problema sta proprio nell’abisso che separa lo stato italiano dalla nazione […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 29 gennaio 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

Uomini (e donne) siate e non pecore matte

Uomini (e donne) siate e non pecore matte

Il decadimento morale, spirituale, dunque etno-razziale, e anche materiale del nostro continente passa per l’annichilimento dell’uomo, inteso come maschio indigeno abile ed eterosessuale, e caratterizzato da profondo patriottismo e amore per la tradizione, che oggi viene liquidata come se fosse poco più che folclore, e non radicamento tenace della luminosa mentalità ariana ereditata dai nostri […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 22 gennaio 2017

Etnonazionalismo 2 Commenti

La rinascita della comunità come redenzione della gioventù smarrita

La rinascita della comunità come redenzione della gioventù smarrita

Qualche giorno fa nel Ferrarese due ragazzini si sono macchiati di un efferato crimine dove a rimetterci la vita sono stati i genitori di uno dei due, il più piccolo, sedicenne. Genitori normali, onesti lavoratori, senza vite spericolate e degenerate ma che si sono ritrovati in casa un mostriciattolo sanguinario amico inseparabile di un’altra belva […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 15 gennaio 2017

Etnonazionalismo 2 Commenti

Orientarsi nel guazzabuglio islamico

Orientarsi nel guazzabuglio islamico

La questione dell’islam e dell’islamismo non può essere facilmente liquidata assumendo posizioni islamofobe da fallaciani o salviniani perché il quadro è molto più complesso di quanto si possa credere, come gli stessi sviluppi degli eterni conflitti mediorientali dimostrano. A monte la faccenda riguarda l’islam e il mondo islamico, che inevitabilmente viene a toccare anche noi […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 8 gennaio 2017

Etnonazionalismo 0 Commenti

MMDCCLXX Ab Urbe Condita

MMDCCLXX Ab Urbe Condita

L’anno nuovo si apre nel segno di Giano, dio squisitamente italico-romano preposto agli inizi, il cui duplice volto guarda al passato e al futuro rivelando un terzo volto proiettato sul presente, che saremmo noi. Il nome di Ianus allude alla porta (ianua) posta a guisa di passaggio tra il vecchio e il nuovo ma anche […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 1 gennaio 2017

Etnonazionalismo 1 Commento

Ave, Sol Invictus!

Ave, Sol Invictus!

Il 25 dicembre è, purtroppo, da circa 2000 anni una festività celebrata dagli Europei (e non) in onore di un personaggio del tutto estraneo alla Tradizione genuina, ossia Gesù di Nazareth. Questo celeberrimo eresiarca giudeo (sempre che sia esistito, capiamoci) ha sostituito con tutto il suo bel carico di paccottiglia mediorientale il vero Natale, il […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 25 dicembre 2016

Etnonazionalismo 0 Commenti

Sul nome della città di Bergamo

Sul nome della città di Bergamo

Mi si consenta in questo appuntamento de Il Soledì eretico una breve trattazione etimologica su quello che è il toponimo del capoluogo orobico, Bergamo. Non solo per questioni mie personali (essendo del territorio bergamasco) ma anche perché circa questa indagine se ne sono dette di tutti i colori, spesso e volentieri producendosi in tesi bislacche […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 18 dicembre 2016

Etnonazionalismo 2 Commenti

La porti un bacione a Firenze

La porti un bacione a Firenze

E così Matteo Renzi dopo essersi buscato lo schiaffone referendario di soledì scorso ha fatto baracca e burattini e si è levato dai piedi, segno che il voto del referendum era un voto al suo governo, e non un’occasione per l’Italia di cambiare in meglio la propria politica, e lui lo sapeva benissimo. Perché dimettersi, […]

Pubblicato da Paolo Sizzi il 11 dicembre 2016

    alza la barricata


  • Milano - 1 aprile 2017

  • roma - 9 aprile 2017

  • polemos vol. 3

  • poesia iniziatica

    Cantiche alla Musa – recensione a cura di Stefano Mayorca

    di Ereticamente

    La Déa, il contatto con l’isiaca matrice femminea, frutto di ancestrali memorie, sopita nelle profondità dell’Essere, mai estinta  ma viva nell[...]

  • il soledì

    Il democratico dispotismo dei regimi occidentali

    di Paolo Sizzi

    Ogni volta che in Europa accade un fatto di sangue terroristico, cagionato dalle cosiddette “risorse” bipedi provenienti dalle remote terr[...]

  • civiltà romana

    EreticaMente intervista il prof. Maurizio Bettini – a cura di Luca Valentini

    di Luca Valentini

    Maurizio Bettini, classicista e scrittore, insegna Filologia Classica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena, dove ha f[...]

  • donne della tradizione

    Le donne fatali nella Grecia arcaica – Fabrizio Bandini

    di Ereticamente

    La Grecia arcaica ci offre numerosi esempi di donne fatali, di femmine archetipali, potenti ed oscure. D’altronde il Mediterraneo, era antica terr[...]

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • MAry in Chi vusa pusé, la vacca l’è sua! Chi grida di più, la vacca è sua – Roberto Pecchioli

      Aspettiamo l'abolizione dell'alternanza scuola-lav... Leggi commento »

    • Giuseppe in Una Ahnenerbe casalinga, prima parte

      "Nel cristianesimo, questa desacralizzazione della... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Etica, politica, religione – Fabio Calabrese

      Per capire cos’è in realtà il Graal dobbiamo c... Leggi commento »

    • Bilancini in Il trionfo della stupidità – Fabio Calabrese

      Analisi e valutazione spietate ma, purtroppo, inat... Leggi commento »

    • Casalino in Evolofobia, o dell’invidia - Luigi Morrone

      Sono totalmente daccordo con quanto scrive l'autor... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Elogio ragionato del populismo, 2^ parte – Roberto Pecchioli

    di Ereticamente

    Il rasoio di Occam populista Quello che sembra sfuggire alle analisi di sociologi e politologi, e che è a monte dell’insorgenza populista c’è il[...]

  • storia

    Il balletto dei trattati – Michele Rallo

    di Michele Rallo

    1915-18: il doppio gioco inglese trascina l’Italia nella Prima guerra mondiale Abbiamo già avuto modo di accennare ai motivi che, nel 1915, spins[...]

  • eretico

    2016: un anno che ha cambiato la storia del mondo – Michele Rallo

    di Ereticamente

    E così è finito anche questo particolarissimo 2016. Quando sarà studiato sui libri di storia, probabilmente sarà indicato come l’anno che ha seg[...]

  • poesia

    Poesia operativa, strumento di trasmutazione – Vittorio Varano

    di EreticaMente

    Nell’affrontare il problema di dover fornire una rappresentazione figurativa del tempo, i pensatori si dispongono in due grossi schieramenti con[...]