“Complottismo”, escatologia di una parola “magica” – Luca Valentini

“Complottismo”, escatologia di una parola “magica” – Luca Valentini

Il regime capitalistico, pur rivelandosi in pratica un regime di sottomissione e di schiavitù completa, è almeno in teoria un regime di indipendenza e di completa libertà. Ma quale libertà? E’ la libertà dei senza – patria, dei bohemiens, dei nomadi che non hanno concittadini ma solo clienti…” (1)

I lettori di Ereticamente, attraverso i tanti commentatori che ci forniscono le loro tante e mirabili esegesi circa le dinamiche persuasive del potere mondialista dominante, han ben chiaro come diffusa, poliedrica e specializzata sia ormai diventata l’opera della controinformazione e come essa abbia fatto proprie tecniche molto sottili e serpentine, che va ben oltre il plagio intellettuale. Spesso, infatti, quando un elemento di riflessione, un fatto di attualità, un momento storico o una visione del mondo devono essere demoliti, incriminati, messi alla berlina, non di rado si evita la denigrazione diretta, l’opposizione frontale – perché implicherebbe l’argomentazione dell’azione oppositiva, che spesso è assente o si presente al quanto fallace -, ma si sceglie la strada della confutazione obliqua, della cortina fumogena ove catalogare tutto ciò che non è incline al pensiero unico dominante, quel limbo culturale ed anche linguistico, come vedremo, in cui elementi di pura essenzialità vengono volutamente mescolati con artifici creati di proposito, per cui tutto diventa grigia, ogni cosa perde di credibilità. E’ la creazione premedita della zona intellettiva della superstizione contro il dettato altisonante della cultura, verso cui non solo è concesso offrire un direzione alternativa, ma, altresì, non è concesso anche solo discuterne, perché il limbo dei superstiziosi è già pronto ad accogliere una nuova dissidenza al sistema. Di queste raffinante tecniche di manipolazione culturale e mentale si è occupato Julius Evola nei suoi scritti politici sull’Antitradizione (2) ed in particolare quelle inerenti la suggestione positivistica, le tattiche dei surrogati e delle sostituzioni falsificatrici rappresentano un ottimo riferimento di base, per comprendere come spesso, anche nel mondo del tradizionalismo o di coloro che del mondo moderno dovrebbero essere dei fieri avversari, si diffonda l’idea volutamente confusa che le evoluzioni o le involuzioni di una civiltà siano dovute esclusivamente a fattori economici, politici e sociali, “un mondo che <non vede null’altro> che ha bisogno chi vuole agire sotterraneamente”.

Ci è concesso, pertanto, entrare nel vivo della nostra tematizzazione, cioè indagare circa una precisa dinamica linguistica, posta in essere scientemente, affinchè la morfologia della terza dimensione svanisca – il volerla trasmutare in anatomia è ciò che si prefigge di dover negare ed evitare ad ogni costo -, affinchè, usando un gergo kantiano, ci si limiti alla periferia del fenomeno, senza oltrepassare il guado che conduce al centro del noumeno, cioè, in termini più semplici, ci si limiti alle dinamiche di superficie, senza indagare il cuore essenziale che caratterizza la società contemporanea. Non riteniamo sia la sede opportuna per dilungarsi, per esempio, su tutto ciò che implica l’ontologia dei cosiddetti “santi di Satana” (awliyà esh-Shaytàn) (3), anche se sarebbe il caso, in futuro, di ritornare su profondità di cui è persa la memoria, spesso per opportunismo, quasi sempre per un’indotta ignoranza. E in tal caso, il recinto ove foraggiare il gregge viene prima aperto, reso appetibile, quasi suadente, con indagini antropologiche, politologiche, sociologiche, e poi viene debitamente sigillato, affinchè la mandria non possa mirare oltre il confine segnato, perché al di là vi è la nube, l’oscura percezione di un mondo che non va conosciuto, a cui non si deve neanche accennare. E come possono i pastori impedire che la mandria non oltrepassi il recinto per la natura ed omerica sete di conoscenza umana e non si interessi di altro, rispetto a ciò che è stato già preordinato e codificato? Tramite l’utilizzo di un incantamento stregonico, tramite l’utilizzo di un mantra, di una formula magica: tutto ciò che è oltre la linea è marchiato, bollato, inquisito, tutto ciò è “Complottismo”! L’esorcismo è compiuto, la parola fatidica è stata coniata, senza che si possa ribattere nulla, sulle idee, sulla medicina, sulla storia, sulle dinamiche finaziarie: ciò che non rientra nel calderone della verità ufficiale e delle sue false opposizioni, ad arte preconfezionate, è bollato a fuoco, tutto ciò è dietrologia, ed arriva, lo ripetiamo, la parola di Dio, “Complottismo”, dinanzi alla quale tutto si dovrebbe arrestare, perché oltre la fenomenologia, oltre la superficie non è concesso andare e dirigersi. Non si accenni alla fase involutiva della storia, così come descritta da Evola in Rivolta contro il mondo moderno, perché vi risponderanno che con un’altra frase ad effetto, “Evola è superato”, da cosa, da chi ovviamente non è dato sapere, come non è concesso dire che molte delle informazioni a noi fornite dal filosofo romano, sotto vari aspetti, nel corso degli anni, hanno avuto piena conferma scientifica, antropologica, archeologica, intellettuale e politica, ma per certuni il dogma è fissato, “è superato” e non si discute.

Non si accenni al mito destrutturato rappresentato dall’evoluzionismo, ormai considerato superato anche dallo stesso ambiente scientifico, grazie a studiosi come il genetista Giuseppe Sermonti, ma anche grazie anche al paleontologo Roberto Fondi, ovviamente non curandosi di approfondire ciò che lo stesso Fondi ha analizzato ed affermato, arrivando addirittura ad affermare che è necessario “dimenticare Darwin” (4). Non si accenni alle origini moderne e positiviste del pensiero evoluzionista, tramite Comte, Darwin e Spencer, in riferimento al quale è di imprescindibile importanza rammentare le indicazioni sapienziali contenuto in un famoso saggio sulla argomento, presente nelle monografie di Ur (5), in cui si evidenziano i limiti di un’interpretazione pseudo-scientifica, che non ha tenuto conto in primis della stessa logica scientifica, come predetto, ma anche e soprattutto delle conoscenze della metafisica della storia e delle civiltà, così come espresso da Esiodo e dalla letteratura metafisica orientale e non solo dal “superato” Evola: la teoria secondo la quale un dato inferiore possa produrre e automodificarsi in un dato di qualità superiore è palesemente sia un’assurdità metafisica sia non riscontrabile nella sperimentazione e nella fenomenologia naturalistica, essendo, altresì, una mera deformazione del razionalismo imperante. Sappiate che tutto ciò è mero complottismo!

Non si accenni alla terza dimensione della storia, al substrato intellettuale che favorì le rivoluzioni del ‘700, alle dinamiche oscure che hanno generato gli accadimenti storici dell’800 e del ‘900 e che condizionano pesantemente il nostro presente, non ci si permetta. E non serve che ai complottisti come Malynski, de Poncins, Mattogno, Fay, Bonatesta, voi possiate aggiungere la documentazione in originale fornita dallo storico più affermato della Massoneria, Aldo Mola (7), in cui la longa manus della Gran Loggia d’Inghilterra si è esplicitata nella determinazione di una precisa forma di Risorgimento, nella scelta delle alleanze nella Grande Guerra e nella disfatta della sera del 25 luglio 1943: non parlate di un filo rosso che si perpetua, perché sarete tacciati ovviamente di complottismo! Non si accenni all’azione speculatrice dei grandi centri di potere, del Bilderberg, della Trilateral Commission, non vi permettete ad accennare alla costituzione del Nuovo Ordine Mondiale, tantomeno non ci si ponga interrogativi sul perché in Grecia i primi provvedimenti richiesti dalla Troika non furono di natura economica, ma rivolti contro lo cultura classica… sappiate che siete dei complottisti, solo per averci pensato!

Non si accenni alla speculazione sanitaria, a BigPharma, all’imposizione criminale delle vaccinazioni, all’utilizzo dei bambini italiani come cavie da laboratorio, con la somministrazione di preparati non testati e in cui la presenza di metalli pesanti è determinante: siete dei nemici della salute pubblica, siete rimasti al Medioevo. E non provate a ribadire che a Londra, come affermato dall’ex-ministro alla Salute Lorenzin, non vi è traccia dei 200 bambini morti per il morbillo, non provate a ricordare che a Gardaland non vi era alcuna epidemia e soprattutto, altro reato di lesa maestà, non ci si permetta di ricordare che alcuni alti responsabili della sanità pubblica erano contemporaneamente membri dei consigli di amministrazione di alcune case farmaceutiche, che i vaccini sono incaricate di fabbricarli. Ma se poi è vostra intenzione perdere il senno, non vi azzardate a rammentare che l’Italia nel 2014 è stata scelta quale capofila delle strategie vaccinali dal governo americano e dalle grandi lobbies del farmaco (8): in tal caso siete dei complottisti senza speranza!

Ma cosa accade quando anche la forza magica di tale incantamento viene meno? Quando la realtà fattuale smentisce anche il dogma che tiene serrato nel recinto il gregge – l’unico effetto gregge scientificamente provato – cosa accade? Cosa accade quando le manovre usurocratiche del FMI, della Banca Mondiale e della BCE non sono più spiegabili con le teorie della dinamica sociale e dei flussi economico – politici (9) e quando il signoraggio bancario, le alte lezioni di Pound e di Auriti non sembrano più idee platoniche? Cosa accade quando scienziati come Gatti e Montanari scientificamente dimostrano la presenza di inquinanti nocivi all’interno dei vaccini, quando un Premio Nobel per la Medicina come Luc Montagnier si esprime contro l’obbligo? Cosa accade, quando si scopre che i bambini morti e danneggiati da vaccino sono esistenti, in gran quantità? Cosa accade quando la storia d’Italia narrata da RaiTre viene evidenziata in tutta la sua partigianeria e la sua fallace ricostruzione? Cosa accade quando un team di scienziati supera tutte le ricostruzioni dell’egittologia ufficiale, dimostrando che le Piramidi non era delle tombe ma dei grandi magneti? Cosa accade quando l’esistenza dell’isola di plastica nel Pacifico, lo scioglimento dei ghiacci polari, il surriscaldamento del pianeta, l’inesistenza di scie a scacchiera nella scienza dell’aeronautica e della meteorologia, vengono certificate da studi seri e scientificamente provanti?

Cosa accade?

Arrivano le trasmissioni di Adam Kadmon, arrivano le teorie sugli Illuminati, arrivano i Rettiliani, le entità astrali che eterodirigono il cosmo, arrivano i fattucchieri che curano il tumore con il limone, arriva Biglino, arrivano gli alieni che disperdono alluminio nell’aria per intossicarci ed invadere la Terra, arriva la tecnica della dissimulazione, della farsa, della confusione, si rafforza il potere “teurgico” del mantra primordiale, Complottismo! E quindi, il gregge che aveva intravisto una pur labile luce di conoscenza, come i dormienti all’interno della caverna platonica, viene riaddomesticato, viene ricondotto a non vedere più al di là dello steccato.

In più. Viene creato un altro recinto, con un altro gregge, quello dei complottisti, ben visibile dall’altro gregge, ove rinchiudere i pazzi, gli anti-scientisti, gli anti-evoluzionisti, quelli che – pensate che assurdità – vorrebbero la chiusura dell’Ilva di Taranto, “solo” perché vi sono bambini che nascono col tumore al cervello per l’inquinamento prodotto, ma anche le loro parodie, i devoti di Scientology, chi cura le otiti con l’olio di oliva, chi pensa che Stargate sia un documentario di archeologia, tanto da far imbarazzare i loro stessi vicini di mandria, perché tale è il fine della tattica applicata. E tra i due steccati, tra le due mandrie, è possibile ammirare un trono, una grande torre, dalla quale un pastore ben arguto, con cadenza periodica arringa il gregge del pensiero unico additando quello dei pazzoidi: “Orsù, guardarteli, sono illetterati, non credono nella scienza, non credono nella verità diffusa dai media, osano avere un pensiero eretico, difforme, un pensiero proprio. Guardateli, sono dei ciarlatani, studiano dai libri e non da SuperQuark, osano dissentire dal Ministero della Verità, rammentano Orwell, un autore mai esistito, credono nelle assurdità. Ed infine, anche a voi rivoltosi del gregge primo mi rivolgo, a voi che avete osato guardare oltre, a voi il precetto irriducibile: ribellatevi, ma sempre nel solco del recinto”.

Note:
1 – E. Malynski, Fedeltà feudale, Edizioni di Ar, Padova 2014, p. 78;
2 – Julius Evola, Sugli strumenti della guerra occulta, in Fenomenologia della Sovversione, Sear Edizioni, Borzano R.E. 1993, p. 35ss;
3 – Renè Guènon, Il Regno della Quantità e i Segni dei tempi, Edizioni Adelphi, Milano 1995, nota 1, p. 258;
4 – Perennitas, tributo a Julius Evola, Edizioni Avatar, Dublino 2014, nota 83, p. 142;
5 – LMA Viola, Considerazioni sull’errore dell’evoluzionismo e sulla sua funzione parodistica e dissolutiva, in Religio Aeterna, secondo volume, Edizioni Victrix, Forlì 2004, p. 183ss;
6 – Arvo, L’Origine delle Specie secondo l’esoterismo, in Introduzione alla Magia, volume terzo, Edizioni Mediterranee, Roma 1987, p. 198ss;
7 – Aldo Mola, Storia della Massoneria Italiana, Edizioni Bompiani, Milano 2001;
8 – http://www.aifa.gov.it/content/litalia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale;
9- Un altro mito da sfatare a tempo debito sarebbe quello della fatalità dell’economia, delle sue ineluttabili determinazioni. Chi ha almeno superato qualche esame universitario in Economia Politica è ben consapevole di come non esista un organismo economico vivente, ma come ogni causa è l’induzione di un’azione precisa e voluta e non calata dal cielo.

Luca Valentini

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Analisi

Pubblicato da Luca Valentini il 5 agosto 2018

Luca Valentini

Redazione di EreticaMente.net, cultore di filosofia antica, di dottrina ermetico-alchimica e di misteriosofia arcaica e mediterranea: collaboratore di riviste come Elixir, Vie della Tradizione, Atrium, Fenix Rivista, Il Cervo Bianco, Pietas, Il Primato Nazionale. Dirige le collane Arcana, rarità classiche ed ermetiche, ed Orfeo, narrativa e poetica esoterica, per la Casa Libraria Edit@ di Taranto. Partecipa a seminari di ricerca di livello nazionale ed europeo. Ha pubblicato testi inerenti l'Alchimia, l'Amor Sacro e di poetica ermetica.

Commenti

  1. NOTA IMPORTANTE: FINORA nel mondo oltre 90% dei eventi o diciamo piani fondati sulla cattiveria sono diventati dimostrati FATTI e la REALTÀ. Il gioco delle parole “teoria” e “complotto” sono ben documentati di essere una tattica fabbricata dalla CIA per discreditare chi ha preso informazione scomodo e avuto il coraggio di provare di svegliare la gente. Nel MATRIX brevettato “UMANITÀ” il problema principale è che nel minuscolo cubetto interna del mente infinita e universale dove attraverso secoli e generazioni in quale è stato fabbricato come una semplice percezione mentale > “Uomo” (umana, persona, cittadino, schiavo, robot, ecc.) esiste una programmazione dei controlli in quale esce fuori “Se io non so … NON ESISTE! E io non ho il coraggio di guardare in faccia una cosa scomodo! E c’è il “Grande Fratello” su tubo dei menti vuoti!”. E cosi, per coloro che sono informati i vaccini, le scie chimiche (Geoengineria), cibo geneticamente modificato come parte del spopolamento (sterminio) di oltre 80% che è documentato e stipulato dal 1994 nelle Nazioni Uniti e è una parte integrale ed essenziale del ‘Nuovo Ordine Mondiale’ non sono “complottismo o dei teorie” ma fatti innegabili che sono più che visibili in atto. Quando parliamo del “complottismo” come con ‘vaccini’ ogni uno deve riflettere su loro limiti della conoscenza e la comprensione del argomento. Parlo come uno con oltre 50 anni dell’esperienza fine al e compresa “Morgellons”.

Lascia un commento

    Fai una donazione


    cos’è lo gnosticismo

  • Arte a Sarzana

  • Omero e gli Dei greci

  • napoli 15 settembre '18

  • diego fusaro

    Intervista a Diego Fusaro: “l’Italia si ponga come potenza Katecontica”

    di Luca Valentini

    Abbiamo incontrato il filosofo Diego Fusaro alla recente presentazione del libro di Alexander Dugin ‘Putin vs Putin‘ e gli abbiamo posto a[...]

  • emergenza vaccini

    Ereticamente intervista il dott. Stefano Montanari, a cura di Roberta Doricchi

    di Ereticamente

    – Possiamo cominciare con l’intervista rilasciata dalla nostra ministra della salute alla rivista Vanity Fair [https://www.vanityfair.it/news/poli[...]

  • filosofia

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Salvatore Dicorrado in I Cicli Cosmici e i Tempi Ultimi: il Kali Yuga e il ritorno dell'Età dell'Oro - Valerio Avalon

      Ottima sintesi, esposizione molto chiara ! P... Leggi commento »

    • IL POLISCRIBA in 10 libri da salvare, 10 libri che contano...

      Carissimo Mario Merlino, sto cercando di tradur... Leggi commento »

    • Eliogabalo in Neoliberismo, una distopia realizzata - Roberto Pecchioli

      E quindi sarebbero i sudditi col loro consenso a d... Leggi commento »

    • Paolo in L’aborto e il tramonto della civiltà - Emanuele Franz

      Paquitus, senza offesa: lei sembra non aver capito... Leggi commento »

    • Alberto Popolo in La storia dei Siculi fin dalle loro origini - Recensione di Fabio Calabrese

      Brava Jazeera 1973, io sposo il tuo punto di vista... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

g. casalino

c. bene

m.houellbecq

a. dugin

J. Thiriart