Italiani isola, ischia, Ischia – Protosardi iscra, Giòscari a cura di Massimo Pittau

Italiani isola, ischia, Ischia – Protosardi iscra, Giòscari a cura di Massimo Pittau

 

Secondo i vocabolari etimologici l’appellativo lat. insula, i(n)sula «isola» (REW) è fino al presente di origine incerta (DELL; DELI) oppure di origine “mediterranea” (DEI, AEI). A mio giudizio si tratta di un relitto del sostrato linguistico “tirrenico”, cioè etrusco e protosardo assieme.

Tra i relitti della lingua etrusca purtroppo troviamo soltanto il gruppo consonantico INŚ( , il quale però quasi certamente ha perduto la parte finale (ThLE²).

Siamo molto più fortunati col sostrato (proto)sardo, nel quale abbiamo i seguenti relitti, documentati in tutta la Sardegna: iscra, isca, íscia, isqra, iscla (mediev.) «isola fluviale», «zona coltivabile presso corsi d’acqua, zona di orti, aiola, zona di aiole»; (Nùoro) bentu ‘e Iscra Ruja «greco, grecale» (vento di Nord-Est), letteralmente «vento dell’Isola Rossa» (quella a Sud di Capo Coda Cavallo, la quale risulta proprio a Nord-Est del Nuorese); il quale corrisponde al lat. ins(u)la «terra alluvionale circondata da un fiume, isola».

Presso Sassari esiste il toponimo Giòscari, il quale ha tutte le parvenze di essere un relitto protosardo, di numero plurale, esattamente come Bànnari «avvallamenti», Bùnnari «(vallata di) alveari» e anche Sàssari = «sassi, recinti o ricoveri di sassi».

Pertanto è molto probabile che in effetti Giòscari significhi «Orti, zona di orti».

In epoca medievale però questo toponimo compare al numero singolare, come è ampiamente documentato dal Condaghe di San Pietro di Silki (42, 44, 89, 194,195, 261), Joscla.

E si può pertanto concludere con buona verosimiglianza che gli italiani isola, ischia, Ischia (nel golfo di Napoli) ed inoltre i (proto)sardi iscra, Joscla, Giòscari sono relitti del sostrato “tirrenico”, cioè sardo ed etrusco assieme.

Non c’è alcunché di strano nella conservazione di questo relitto nell’isola di Sardegna e pure nell’Etruria: questa terra infatti era circondata dalla vistosa e importante Isola d’Elba e dalle isolette dell’Arcipelago Toscano.

Massimo Pittau

   www.pittau.it

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: etruscologia

Pubblicato da Ereticamente il 11 novembre 2017

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    Fai una donazione


  • napoli 15 settembre '18

  • diego fusaro

    Intervista a Diego Fusaro: “l’Italia si ponga come potenza Katecontica”

    di Luca Valentini

    Abbiamo incontrato il filosofo Diego Fusaro alla recente presentazione del libro di Alexander Dugin ‘Putin vs Putin‘ e gli abbiamo posto a[...]

  • emergenza vaccini

    Ereticamente intervista il dott. Stefano Montanari, a cura di Roberta Doricchi

    di Ereticamente

    – Possiamo cominciare con l’intervista rilasciata dalla nostra ministra della salute alla rivista Vanity Fair [https://www.vanityfair.it/news/poli[...]

  • Politica Romana

  • filosofia

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • Arianna M in Psicopatia e Potere - Flavia Corso

      trova le prove ... teorie della cospirazione... Leggi commento »

    • Francesco Domenico Mancini in Realtà e mito di Flavio Claudio Giuliano Augusto, nella storiografia e nella cultura antica, medievale e moderna - Tommaso Indelli

      Lettura molto interessante che rimanda a quell’e... Leggi commento »

    • Viviana in Videha Mukti, Krama Mukti, Jivan Mukti le tre vie che portano alla Liberazione - Riccardo Tennenini

      Grazie.... Leggi commento »

    • Fabio Calabrese in Una Ahnenerbe casalinga, settantaseiesima parte – Fabio Calabrese

      Laurix, un buontempone, senza dubbio!... Leggi commento »

    • laurix in Una Ahnenerbe casalinga, settantaseiesima parte – Fabio Calabrese

      Alcuni giorni fa ho incontrato un buontempone che ... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

g. casalino

c. bene

m.houellbecq

a. dugin

J. Thiriart