Vie della Tradizione – Rassegna semestrale di Orientamenti Tradizionali

Vie della Tradizione – Rassegna semestrale di Orientamenti Tradizionali

E’ disponibile (presso la Redazione, le librerie Aseq di Roma e Ibis di Bologna), il n. 171 della più importante e longeva rivista del tradizionalismo, fondata da Gaspare Cannizzo ed ora diretta dalla figlia Anna insieme a Manlio Triggiani.

Indice:

– Le origini della filosofia tra esperienze estatiche e Misteriosofiche, di Nuccio D’Anna;

– Evola e la simbolica della storia di Bachofen: l’origine sempre possibile, di Giovanni Sessa;

– Le radici rivoluzionario – conservatrici del pensiero “Verde”, di Giovanni Monastra;

– Il Mito per dare un senso al mondo. Intervista a Marcello Veneziani di Manlio Triggiani

Recensioni:

– Perennitas – Tributo a Julius Evola nel quarantennale della scomparsa, a cura di Roberto Incardona, Avatar Edizioni (con saggi di Stefano Arcella, Giandomenico Casalino, Mario Giannitrapani, Mario Enzo Migliori, Roberto Incardona), di Luca Valentini ;

– P.B. Randolph, Magia sexualis, Edizioni Mediterranee, di Manlio Triggiani.
Alcune copie saranno disponibili al banchetto librario dell’evento del 14 Ottobre a Napoli sul Gruppo di Ur.

Print Friendly, PDF & Email
Categorie: Libreria, Via della Tradizione

Pubblicato da Ereticamente il 29 settembre 2017

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    sosteneteci&cresciamo


  • solstizio pietas

  • libreria ibis bologna

  • evola

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
    • DAmod1 in L'eterna polveriera mediorientale e il ruolo dell'Europa

      ... dietro l’occupazione militare sionista della... Leggi commento »

    • Daniele Bettini in Etica, politica, religione – Fabio Calabrese

      C'è ancora molto da svelare sul vero significato ... Leggi commento »

    • GiulioF in Aveva ragione Marx, dopotutto... - Roberto Pecchioli

      https://youtu.be/N7Lt-kHqVIw Lo dice con franch... Leggi commento »

    • DAmod1 in Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

      ... quanta ipocrisia c'è dietro il diritto umanit... Leggi commento »

    • DAmod1 in Aveva ragione Marx, dopotutto... - Roberto Pecchioli

      Se sapessi scrivere quello che penso, scriverei es... Leggi commento »

  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Osservazioni sul populismo – Fabio Calabrese

    di Fabio Calabrese

    NOTA: L’articolo che segue l’avevo redatto diverso tempo fa, subito dopo “Loro avevano le idee chiare”, del quale è in un cer[...]

  • il soledì

    L’eterna polveriera mediorientale e il ruolo dell’Europa

    di Paolo Sizzi

    Se non fosse che dietro l’occupazione militare sionista della Palestina ci sono tutti gli sporchi interessi turbo-capitalistici dell’imper[...]

  • eretico

    Minniti: il ruggito del coniglio – Michele Rallo

    di Ereticamente

    Dove eravamo rimasti? Ah, si… Ai migranti che erano una risorsa e che stavano lavorando per noi: per fare i lavori che gli italiani non vogliono[...]

  • controstoria

    Il 18 Settembre 1943 nasceva la Repubblica Sociale Italiana. Le Brigate Nere di Alessandro Pavolini ne saranno l’anima popolare, idealistica e rivoluzionaria – Maurizio Rossi

    di Ereticamente

    La rilettura storica dell’esperienza della Repubblica Sociale Italiana – la cui nascita venne annunciata da Benito Mussolini il 18 Settembre 1943 [...]