Strade d’Europa – Nancy e la bellezza regale della Lorena

Strade d’Europa – Nancy e la bellezza regale della Lorena

 

Attraversato il Reno, superata la famosa Colmar e le meravigliose alture dell’Alsazia, una mite pianura si è presentata dinanzi al nostro percorso, la magica terra regale della Lorena. Vi presentiamo l’antico Ducato in cui sorge la splendida città di Nancy, fondata nel 1050, da Gerardo, duca di Lorena, sorta come piccola roccaforte militare e che successivamente divenne la capitale dello stesso ducato nell’XI secolo.

Nella piacevolissima visita abbiamo potuto ammirare l’imponente cattedrale gotica, adiacente ai palazzi ed al giardino reali, e successivamente la dorata piazza Stanislao Leszczyński, il duca, re di Polonia e suocero di Luigi XV. La piazza fu creata dallo stesso Stanislao, oggetto in seguito ad alcune deturpazioni giocobine, fortunatamente ricomposte con pregevoli restauri.

Non nascondiamo la soddisfazione di aver ritrovato la bella atmosfera della Francia pre – rivoluzionaria, quella che un attento visitatore può sperimentare quando si abbandona all’estetica di posti incantati come Versailles o la nostra Reggia di Caserta.

Per EreticaMente, per Strade d’Europa, Luca, Marcella, Giulio e Flavia.

Print Friendly
Categorie: Strade d'Europa

Pubblicato da Ereticamente il 24 luglio 2016

Ereticamente

“La visione del mondo non si basa sui libri, ma su di una forma interiore e su una sensibilità, aventi carattere non acquisito, ma innato. Si tratta essenzialmente di una disposizione e di un atteggiamento, non già di teoria o di cultura, disposizioni che non concernono il solo dominio mentale ma investono anche quello del sentire e del volere, informano il carattere, si manifestano in reazioni aventi la stessa sicurezza dell’istinto, danno evidenza ad un lato significato dell’esistenza. (…) Se la nebbia si solleverà apparirà chiaro che è la visione del mondo ciò che, di là da ogni cultura, deve unire o dividere tracciando invalicabili frontiere dell’anima: che anche in un movimento politico essa costituisce l’elemento primario, perché solo una visione del mondo ha il potere di cristallizzare un dato tipo umano e quindi di dare un tono specifico ad una data Comunità.”

Lascia un commento

    FAI UNA DONAZIONE


  • poesia

  • polemos a milano

  • concorso letterario

    Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune – Prima Edizione

    di Luca Valentini

    “Pensieri per Giulio – Stelle, Soli e Lune” Edit@ Casa Editrice & Libraria in Taranto indice la Prima Edizione del Cimento Poetico & Nar[...]

  • 90° di ur - simposio

  • a dominique venner

  • Ultimi commenti
  • post Popolari

    archivio ereticamente

    Statistiche

    Tag

    Newsletter

  • a. dugin

    Uscire dal XX secolo. Un’idea nuova per il Terzo Millennio.  Per una Quarta teoria politica. – Roberto Pecchioli (5^ ed ultima parte)

    di Il Picchio

    “Chi ha rinunciato alla sua terra, ha rinunciato anche al suo Dio” (Fedor Dostoevskij- L’idiota) Capitolo IX Andare oltre Centro e periferia Il [...]

  • populismo

    Elogio ragionato del populismo, 2^ parte – Roberto Pecchioli

    di Ereticamente

    Il rasoio di Occam populista Quello che sembra sfuggire alle analisi di sociologi e politologi, e che è a monte dell’insorgenza populista c’è il[...]

  • il soledì

    L’Italia è di tutti, tranne che degli Italiani

    di Paolo Sizzi

    Lo stato italiano, come praticamente tutti i suoi omologhi occidentali, è privo di vera sovranità nazionale in quanto ostaggio, sin dalla sua nascit[...]

  • storia

    1918: Il tradimento degli alleati contro l’Italia – Michele Rallo

    di Michele Rallo

    Avevamo vinto la guerra, ma era come se l’avessimo persa   Non si erano ancora fermati gli ultimi combattimenti della Grande Guerra, che già gli [...]

  • eretico

    2016: un anno che ha cambiato la storia del mondo – Michele Rallo

    di Ereticamente

    E così è finito anche questo particolarissimo 2016. Quando sarà studiato sui libri di storia, probabilmente sarà indicato come l’anno che ha seg[...]